Passa ai contenuti principali

Per una volta nella vita - recensione

Ciao divoratori :3
finalmente mi sono tolta fisica :D e per quest'anno ho finito di studiare xD
Che soddisfazione, il primo voto positivo in due anni xD dovrei studiare più spesso..
Dunque, oggi finalmente pubblico questa benedetta recensione di Per una volta nella vita :3

Titolo: Per una volta nella vita
Autori: Rainbow Rowell
Anno : 2013
Prezzo: 15,50€
Editore: Piemme

Eleanor è appena arrivata in città. La chioma riccia rosso fuoco e l’abbigliamento improbabile, ha lo sguardo basso di chi, in pasto al mondo, fa fatica a sopravvivere. Park ha tratti orientali che ha preso dalla madre coreana e veste sempre di nero. La musica è il suo rifugio per tenersi fuori dai guai. La loro storia inizia una mattina, sul bus che li porta a scuola. Park è immerso nella lettura dei suoi fumetti e perso tra le note degli Smiths, Eleanor si siede accanto a lui. Nessun altro le ha fatto posto, perché è nuova e parecchio strana. Il loro amore nasce dai silenzi, dagli sguardi lanciati appena l’altro è distratto. E li coglie alla sprovvista, perché nessuno dei due è abituato a essere il centro della vita di qualcuno. Tra insicurezze e paure, Eleanor e Park si scambiano il regalo più grande: amare quello che l’altro odia di sè, perché è esattamente ciò che lo rende speciale. Sarà la loro forza, perché anche se Eleanor non sopporta quegli sfigati di Romeo e Giulietta, anche il loro legame deve fare in conti con un bel po’ di ostacoli, primo fra tutti la famiglia di lei, dove il patrigno tiranneggia incontrastato. Riusciranno, per una volta nella vita, ad avere ciò che desiderano?

Come ben sapete, questo libro mi è piaciuto, ma non è riuscito a conquistarmi del tutto.
Di preciso non saprei nemmeno io il vero motivo.
Non sono una romanticona, ma ogni tanto una bella storia d'amore ci sta.
Quando ho iniziato il libro, avevo grandi aspettative. Molte ne parlavate benissimo e ho letto anche qualche spezzone nei Teaser Tuesday che mi aveva entusiasmato.

Per una volta nella vita o Eleanor&Park non narra soltanto la storia d'amore di due adolescenti, ma molto di più. Parla di Eleanor, una ragazza difficile che ne ha passate tante, che è dovuta diventare grande prima del tempo.

"Oltre ad essere nuova, era pure grossa e imbranata. Con una chioma riccia riccia e color rosso fuoco, per giunta. Senza pensare che era vestita come.. come una che volesse attirare l'attenzione. O che non si rendesse conto di come fosse conciata."

 Parla di Park, un ragazzo per metà coreano e per metà americano che ama stare immerso nella musica e nei suoi fumetti. Il destino vuole che il primo giorno di scuola Eleanor prende posto accanto a Park sull'autobus. E da qui che giorno dopo giorno nasce un'amicizia fatta di silenzi che tra una canzone e una lettura di fumetti, diventerà amore.
Ma Eleanor è diversa dalle altre ragazze. La sua chioma rosso fuoco e il suo fisico non proprio da modella, la fanno diventare bersaglio dei compagni. Come se non bastasse, veste con abiti da uomo, cosa che alimenta ancor di più le prese in giro.

" - Levati, Semaforo rosso.
 Tina le passò accanto spintonandola e salì sul bus. Aveva fatto in modo che nell'ora di educazione fisica tutte le altre la chiamassero Pagliaccio, mentre lei era già passata a Semaforo rosso e Bloody Mary. - Perché sembra che hai il ciclo pure in testa, con quei capelli rosso sangue.

Le aveva spiegato quel giorno negli spogliatoi. Logico che Tina avesse ginnastica nella stessa ora di Eleanor: la lezione di educazione fisica era un'estensione dell'Inferno e Tina era senz'altro un demone."

Vado direttamente al punto. Credo che non mi sia andato a genio la protagonista. Non perché fosse antipatica, per carità, ma per il fatto che a tratti era proprio esasperante. Sono assolutamente d'accordo che aveva i suoi motivi per essere insicura, arrabbiarsi (anche se spesso lo faceva con Park) ma diciamo che non sono il tipo di persona che potrebbe reggere una persona del genere. Probabilmente mi farebbe esaurire xD
Altra cosa che ho notato è che durante la lettura solitamente mi immedesimo nella protagonista mentre questa volta mi sono sentita più una spettatrice. 

Ciononostante non credo sia un romanzo brutto, anzi, tutt'altro! 
Spesso durante la lettura mi sono trovata a sorridere per scene davvero dolci.
Lo stile di Rowell Rainbow mi è davvero piaciuto! Leggero, semplice e mai banale. 
Forse una cosa non avrebbe dovuto fare. Le prime pagine del romanzo praticamente ti anticipano il resto della storia e perciò tutto diventa un po' scontato: sai già come va a finire.

"Si avvolse il foulard attorno alle dita finché la mano di lei non rimase sospesa nello spazio che li divideva. Poi le scivolò con le dita avvolte di seta nel palmo aperto. Ed Eleanor si disintegrò."

In conclusione, assegno a questo libro tre stelline e mezzo.

Cosa ne pensato voi di questo libro?

Commenti

  1. Sarà una delle mie prossime letture! Deve essere carino. Anche se non è proprio il genere che prediligo, però ogni tanto mi piace leggere qualcosa di diverso!
    :)

    RispondiElimina
  2. Lo sto leggendo, mi dispiace non ti sia piaciuto particolarmente! A me sta piacendo moltissimo *___*
    Però è vero, Eleanor è un personaggio strambo e particolare, difficile immedesimarsi in lei! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora Cristina sono curiosissima di sapere la tua opinione :3

      Elimina
  3. Sinceramente non mi attira come libro.. ho detto basta a questo genere :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. xD Leda , ogni tanto bisogna anche leggere qualcosa fuori dalla cosiddetta "comfort-zone". Io pensavo che i vampiri non erano roba per me, ma adesso li leggo con piacere ^^

      Elimina
  4. Non é esattamente il mio genere ma ho già deciso che lo leggerò r e lo sto dicendo da un mese ormai xD molto bella la nuova grafica :D

    Un bacio, a presto
    Teensy

    RispondiElimina
  5. Pensavo fosse meglio :/ Non mi convince troppo XD ahaha...sono felice per te per fisica :D Io per ora in questa materia vado piuttosto bene, invece :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io proprio in fisica sono negata ç__ç anzi, probabilmente è colpa della prof che non sa spiegare xD

      Elimina
  6. Io l'ho valutato 4 e mezzo. Mi è sembrato molto realistico e originale nella sua semplicità e lo stile dell'autrice mi è piaciuto molto ed è stata una bella scoperta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Claudina! Avevo letto la tua recensione e si, sono d'accordo sia per il fatto che è una storia realistica e originale, sia per il fatto che l'autrice ha un bel stile. Ciò che non mi ha conquistato del tutto forse è stata la protagonista, non so!

      Elimina
  7. Ho letti ventordicimila recensioni al riguardo, eppure non riesco ancora a decidermi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio Ilenia non so che dirti xD a molte è piaciuto, perciò potresti leggerlo!

      Elimina
  8. Prima di tutto non mi sono ancora complimentata con te per la grafica. Mi piace, è diversa dal solito, fresca e simpatica e quei fiorellini sparsi in giro mi fanno impazzire *___*
    Passiamo al libro, ce l'ho da un paio di mesi circa, mi ha sempre ispirato molto perché tempo fa lessi un paio di pareri molto molto entusiasti di blogger di cui mi fido molto, ma i pensieri un po' più negativi stanno iniziando ad arrivare da altrettante blogger di cui mi fido molto... a questo punto non so cosa pensare, rimane la mia curiosità, ma lo leggerò con aspettative un po' meno esorbitanti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Alessia *ww*
      dunque, io non sconsiglio mai un libro, perciò leggilo :3
      d'altronde io sono un po' strana xD magari a te piacerà molto :)

      Elimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Risponderemo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riusciamo a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Reading Goals Challenge #1 che la sfida abbia inizio!

Salve carissimi lettori. Pronti per iniziare questa nuova avventura? Intatto voglio ringraziare tutti coloro che hanno deciso di aderire. Non mi aspettavo che qualcuno partecipasse xD prima di aprire ufficialmente le danze, vorrei fare qualche chiarimento sulla challenge. NON IMPORTA QUANTI LIBRI LEGGETE Lo scopo della challenge è di riuscire a completare più obiettivi possibili  e, per chi ne è capace, potrebbe portarne a termine un bel po' anche soltanto leggendo una decina di libri durante l'anno. Bisogna essere dei bravi "cacciatori" e riuscire a beccare il libro giusto. POTETE SCEGLIERE QUANTI OBIETTIVI PORTARE A TERMINE Il numero di obiettivi per vincere uno dei premi finali è 40, ma se quaranta vi sembrano troppi, potete anche sceglierne di meno. Alla fine ogni mese o quasi metterò in palio un premio. PER GLI OBIETTIVI NON CI SONO LIMITI Posso decidere di portare al termine una serie (e in questo caso l'obiettivo è completo solo a serie finita

Recensione "Regina delle ombre" di Sarah J. Maas

Ciao lettori, la recensione di oggi riguarda il libro " Regina delle ombre ", il quarto volume della serie " Il trono di ghiaccio " di Sarah J. Maas . Il post è privo di spoiler . Titolo: Regina delle ombre Serie: Il trono di ghiaccio #4 Autore: Sarah J. Maas Pagine: 654 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2018 ➡️ COMPRA SU AMAZON ⬅️ Ancora una volta nascosta sotto il suo manto da assassina, Celaena è tornata a Rithfold, ma non è più una schiava. Ora è Aelin Ashryver Galathynius, Regina di Terrasen. Tuttavia, prima di riprendere il trono che le spetta, dovrà ancora combattere: scavare tra i ricordi più dolorosi, battersi per la sopravvivenza e lottare contro una passione che potrebbe consumarla. E soprattutto si troverà nuovamente di fronte al suo vecchio padrone, il Re degli Assassini. Pronta a reclamare vendetta. Recensione "Regina delle ombre" di Sarah J. Maas Quando ho terminato questo libro non pensavo avrei avuto tutte ques

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

Recensione "Ravensong. Il canto del corvo" di TJ Klune

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Ravensong. Il canto del corvo " di TJ Klune . Si tratta del seguito di Wolfsong,  libro che ho letto e amato la scorsa estate! Ringrazio la casa editrice per la copia omaggio.  Titolo: Ravensong. Il canto del corvo Serie: Green Creek 2 Autore: TJ Klune Pagine: 619 Editore: Triskell Edizioni Anno: 2020 Comprarlo a 5,99€ Gordo Livingstone non ha mai dimenticato le lezioni incise sulla sua pelle. Temprato dal tradimento di un branco che lo ha abbandonato, ha cercato conforto in un’officina nella piccola città di montagna in cui vive, giurando di non lasciarsi più coinvolgere dagli affari dei lupi. Avrebbe dovuto bastargli. E gli è bastato, finché i lupi non sono tornati, e con loro anche Mark Bennett. Alla fine, hanno affrontato la bestia insieme, come un branco… e hanno vinto. Un anno dopo, Gordo si ritrova ancora una volta a essere lo stregone del branco dei Bennett. Green Creek ha trovato un equilibrio dopo la morte di Richard C

Recensione "Raven boys" di Maggie Stiefvater

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione del libro " Raven boys ", primo volume della serie The Raven Circle scritta da Maggie Stievater . Titolo: Raven Boys (The Raven Circle #1) Autore: Maggie Stiefvater Anno: 2013 Pagine: 467 Editore: Rizzoli Compra a 8€ Nata in una famiglia di chiaroveggenti, Blue Sargent, sedici anni, fin da piccola sa che con un bacio ucciderà il suo vero amore. Ora però a quanto pare il momento è prossimo: prova ne è la visione che Blue ha nella notte della vigilia di San Marco, quando gli spiriti dei futuri morti di Henrietta, una cittadina della Virginia, si mostrano alle veggenti Sargent: Blue vede lo spettro di Gansey e apprende che è proprio lui il suo vero amore, e quindi la persona che ucciderà. Fatalità vuole che Gansey di lì a poco si presenti alla porta delle Sargent per un consulto magico: da anni è sulle tracce di Glendower, mitico re gallese la cui salma è stata trafugata oltreoceano secoli prima e sepolta lungo la li

Recensione: "Binding 13. Marcami stretta" di Chloe Walsh

Buongiorno lettori, oggi vi parlo del fenomeno sport romance di TikTok che è finalmente arrivato in Italia: sto parlando di Binding 13 di Chloe Walsh, ambientato in un liceo irlandese dove il rugby lo fa da padrona. Titolo:  Binding 13. Marcami stretta Autore:  Chloe Walsh Pagine:  944 Editore:  DeAgostini Data d'uscita:  10 Ottobre 2023 Traduttore:  Cervini, Manzella, Silvestri Trama:   Johnny Kavanagh è una promessa del rugby: nato per brillare sul campo, è una forza della natura, nulla può far vacillare le sue certezze, distrarlo dalla sua scalata verso il successo. Nulla, tranne il tiro sbagliato che farà scontrare il suo mondo con quello della nuova arrivata al Tommen College, la misteriosa e complicata Shannon Lynch. Chi è davvero quella ragazza dagli occhi tristi che tenta con tutta se stessa di essere invisibile? Per Shannon la vita non è mai stata facile, né a scuola né a casa. Al Tommen spera di ricominciare da zero, ma non è semplice liberarsi di un passato tanto oscuro,

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

Solstice - L'incantesimo d'inverno di C.E.A. Bennet ❅ Recensione

Buon pomeriggio, lettori! Finalmente oggi torno con una nuova recensione! Dopo ore che cerco di scriverla perché troppo presa dalla pigrizia per buttare giù qualcosa di sensato, eccomi qui a parlarvi di Solstice - L'incantesimo d'inverno , libro che ho letto quest'estate in occasione del  blogtour . Fatemi sapere cosa ne pensate c: Compralo su Amazon Titolo: L'incantesimo d'inverno Serie: Solstice #1 Autrice: C.E.A. Bennet Anno di pubblicazione: 2014 Scheda amazon Autopubblicato Emma ha quasi sedici anni e due sorelle, Eileen e Constance. Vivono a Saint Claire, tranquilla cittadina del Connecticut, insieme alla madre Kate e alla misteriosa donna comparsa nelle loro vite da quando il padre le ha abbandonate, Miranda.  Le Hataway non sono donne normali, ma streghe costrette a nascondere la loro natura e i loro poteri per rispettare le leggi dei Custodi, ai quali devono obbedienza. Leggi che Emma ha infranto quando era solo una bambina per aiutare quelli

Recensione "Wolfsong. Il canto del lupo" di TJ Klune \ Review Party

Ciao lettori, sono tornata con una nuova recensione ! Il libro di cui vi parlo è " Wolfsong - Il canto del lupo " di TJ Klune , primo volume della serie Green Creek uscito il 27 luglio. Per l'occasione ho organizzato un evento (blogtour e review party) in collaborazione con la casa editrice che ringrazio per la copia omaggio. Il romanzo in breve : fantasy, licantropi, lgbt+, autoconclusivo, amore, amicizia, angst, lacrime.  E molto altro! Leggete la recensione per scoprirlo! Titolo: Wolfsong. Il canto del lupo Serie: Green Creek 1 Autore: TJ Klune Pagine: 647 Editore: Triskell Edizioni Anno: 2020 (ita) \ 2016 (eng) Compra a 4,49€ Ox aveva dodici anni quando suo padre gli impartì una lezione davvero importante. Gli disse che non valeva niente e che la gente non lo avrebbe mai compreso. Poi andò via. Ox aveva sedici anni quando incontrò un ragazzo sulla strada verso casa. Il ragazzo che parlava, parlava e parlava. Soltanto in seguito scoprì che il ragazzo no