Passa ai contenuti principali

Recensione "La battaglia dei pugnali" di Marie Lu (The Young Elite 1)

La recensione di oggi riguarda il libro "La battaglia dei pugnali" di Marie Lu, primo volume della trilogia The young elite scelto per la rubrica Intervista con le blogger in collaborazione con Eleonora's Reading Room.

Titolo: La battaglia dei pugnali
Autore: Marie Lu
Serie: The Young Elite 1
Pagine: 350
Editore: Newton Compton
Anno: 2016
Link d'acquisto

Adelina Amouteru è una sopravvissuta. Dieci anni fa il suo Paese è stato colpito da un'epidemia. Sono morti quasi tutti, e i pochi bambini rimasti in vita sono stati marchiati per sempre dalla malattia. I bei capelli corvini di Adelina sono diventati color argento, le sue ciglia bianche, e l'occhio sinistro è sostituito da una brutta cicatrice. Il suo crudele padre la considera un'appestata, una maledizione per la casata degli Amouteru. Ma i sopravvissuti hanno acquisito anche straordinari poteri magici, per questo la popolazione li chiama "Giovane Elite". Teren Santoro è al servizio del re, dirige l'Inquisizione: il suo compito è scovare i sopravvissuti della Giovane Elite e annientarli. Lui li considera malvagi, eppure è lo stesso Teren a nascondere grandi ombre nel suo cuore. Enzo Valenciano fa parte della Compagnia della Spada, un gruppo segreto all'interno della Giovane Elite, nato con il compito di combattere l'Inquisizione. Ma quando incontrerà Adelina, scoprirà che la ragazza possiede poteri che mai nessuno ha avuto prima e cercherà di convincerla a combattere al suo fianco.


Recensione "La battaglia dei pugnali" di Marie Lu 


⏵1. Come sei venuta a conoscenza del libro? Perché hai deciso di leggerlo?

Ho conosciuto Marie Lu con la serie Legend che mi era abbastanza piaciuta all'epoca (anche se non ho mai letto l'ultimo volume... e.e) quindi l'uscita di questo libro in inglese non è passata inosservata. Volevo leggerlo da allora e finalmente questa rubrica mi ha dato l'opportunità di recuperarlo. Inoltre con Eleonora abbiamo scelto dei titoli che possedevano entrambi in cartaceo.

⏵2. A quale genere appartiene il libro?

E' un fantasy young adult che potremmo anche considerare distopico visto che presenta i caratteri di questo genere, con la differenza che il mondo non è super tecnologico.

3. Tratta qualche tema in particolare?

Mi viene da dire caccia alle streghe. Cioè, non ci sono streghe, ma ci sono gli imperfetti, dei ragazzi che durante un'epidemia avvenuta anni prima hanno contratto una febbre che in seguito ha lasciato loro dei poteri e dei segni sul corpo. E c'è una vera e propria Inquisizione che dà la caccia agli imperfetti perché considerate contro natura. Queste persone sono odiate e temute, ma c'è una piccola parte del popolo che le sostiene.

4. Chi sono i personaggi principali? E cosa ne pensi?

La protagonista è Adelina, una ragazza imperfetta da sempre disprezzata dal padre. Quando scappa viene trovata dalla Giovane Elite, un gruppo di Imperfetti che lottano contro l'Inquisizione. Come protagonista non mi è dispiaciuta, specie verso la fine. E' una ragazza che ha sofferto e che non ha mai avuto qualcuno che si prendesse cura di lei, quindi penserà di aver trovato finalmente la sua casa nella Compagnia del pugnale, ma ben presto scoprirà che non è così. Mi aspettavo sinceramente un personaggio più oscuro, e penso che la Lu non sia stata brava a trasmettere questo aspetto di lei ed è un peccato perché comunque è una parte fondamentale del suo potere. Più che altro Adelina mi è sembrata fragile e infelice. Soltanto verso il finale questa parte oscura sembra affiorare.

Gli altri personaggi sono tutti appena abbozzati, alcuni nemmeno si distinguono.
Enzo, che dovrebbe essere un personaggio fondamentale, mi ha lasciato indifferente, così come il rapporto che instaura con Adelina. Soltanto Violetta, la sorella della protagonista, e Teren, il capo dell'inquisizione mi sono sembrati un minimo (ma proprio pochissimissimo) caratterizzati. Violetta all'inizio non la tolleravo, ma alla fine il suo comportamento diventa più chiaro.

5. Dov'è ambientata la storia?

L'ambientazione è medievale e ho apprezzato il modo in cui l'autrice spiega l'epidemia e i poteri degli imperfetti. Mi sono mancate però le descrizioni a causa dello stile piuttosto scarno che poco si sposa con un fantasy di questo tipo.

6. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?

All'inizio fastidio per lo stile, dopo mi sono abituata. La storia è stata piacevole, anche se il libro migliora veramente dopo la metà. Infatti tutti gli eventi che vengono prima non li ho trovati molto interessanti e sono persino frettolosi. Personalmente avrei preferito saltare tutta la parte dell'allenamento di Adelina.

7. Punti di forza? Punti deboli?

Punti di forza: l'idea di base; il fatto che si legge velocemente; l'ultimo capitolo.
Punti deboli: personaggi, stile dell'autrice, ambientazione.

⏵8. Com'è narrato il libro? E come hai trovato lo stile dell'autore\autrice?

Prima persona presente.  ORRORE!
Il punto di vista principale è quello della protagonista alternato ad altri personaggi, in particolare Teren e Raffaele. Ora, quello di Teren è fondamentale perché comunque segue un personaggio che si trova da tutt'altra parte ed è anche l'antagonista. I suoi capitoli sono i più interessanti. Di quello di Raffaele invece continuo a chiedermi l'utilità. Cioè, è ovvio che è messo lì per farci scoprire di più su Enzo, ma a questo punto perché non fare direttamente il punto di vista di quest'ultimo? O altrimenti perché non scrivere il libro direttamente in terza persona singolare? Inoltre un fantasy narrato al presente perde almeno i ¾ del fascino, almeno per me. E pensavo che non ci fosse nulla di peggio dei capitoli di Adelina in prima persona presente, fino a quando non sono apparsi quelli di Raffaele e Teren in terza persona presente (!!!!).

Gli ultimi capitoli penso che siano gli unici ad essere scritti veramente bene e ad avermi trasmesso qualcosa. Infatti pensavo di non leggere i seguiti, ma quel finale ha cambiato le carte in tavola e i seguiti potrebbero essere davvero interessanti... quindi mi trovo in un bivio. Aiutatemi!

⏵9. Quale cover preferisci? Quella originale o quella italiana?

Nonostante siano abbastanza simili, preferisco quella originale perché mi piace molto il font. Tra l'altro la versione italiana che ho io (un pochino differente dalla copertina rigida) ha colori e font molto aggressivi.

10. Quante stelline gli dai? E a chi lo consigli?

3⭐. Sicuramente un pubblico giovane che non ha letto tantissimi fantasy e che vuole qualcosa di poco impegnativo apprezzerà di più questa storia.

Serie The Young Elite: La battaglia dei pugnali, The rose society, The midnight star \ Serie \ Legend: Legend, Prodigy, Champion \ Altri libri di Marie Lu: Warcross, Batman, ...

Cosa ne pensate di questo libro? Vi è piaciuto? Mi consigliate i seguiti? 

Passate a leggere la recensione di Eleonora: CLICCAMI!

Commenti

  1. A me la Lu piace ma da questo libro mi son sempre tenuta lontana...
    Io amo la prima persona al presente ma quelli son gusti XD
    Mi attrae poco l'ambientazione, l'idea... non so.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la prima persona al presente io solo nei romance XD

      Elimina
  2. a me non era piaciuto, bella l'idea ma gestita male. Mi aspettavo più cattiveria, come te ho trovato fragilità che è diverso. Non mi è mai venuta voglia di proseguire (anche perché non c'è in italiano)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me il finale e l'epilogo hanno fatto venir tantissima voglia! CHissà,magari il secondo volume sarà gestito meglio??

      Elimina
  3. a me era piaciuto molto poi è stata ininterrotta e quest'anno vorrei leggerla tutta in eng. Ovviamente del primo non ricordo più una mazza perchè l'ho letto un botto di tempo fa, spero mi piaccia ancora visto che ho tutti i libri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il secondo sembra essere molto più bello, quindi dita incrociate (alle fine mi sa che ci faccio un pensierino!) :)

      Elimina
  4. Direi che abbiamo pareri molto simili!!!
    Non ci resta che sperare in un miglioramento con il secondo volume:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo che la Lu non ci faccia pentire della scelta XD

      Elimina
  5. Ti sto un po' detestando perché la voglia di dargli un'altra chance ora è tanta... vedremo!

    RispondiElimina
  6. Ciao anche io l'ho letto e non l'ho apprezzato particolarmente, non ho trovato un solo personaggio che mi sia piaciuto o che mi abbia in qualche modo intrigata. Anche ci fosse il seguito non so se avrei voglia in questo momento di leggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti capisco! io da un lato sono curiosa, ma dall'altro non ho fretta perché ho paura che ci siano gli stessi difetti che ho trovato qui (anche se dalle recensioni che ho letto sembra più bello).

      Elimina
  7. Non conoscevo questo libro.
    Mi piace anche molto l'idea di questa intervista, complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! L'idea è di Le mie ossessioni librose e La lettrice sulle nuvole :)

      Elimina
  8. Onestamente questa autrice non mi ha mai ispirato. Quindi non ti consiglio di continuare questa serie ahahah

    RispondiElimina
  9. L'idea di questo libro mi piaceva tantissimo, ma la lettura è stata davvero deludente. E non è che con il secondo le cose siano migliorate tantissimo (anche se ad essere sincera, un po' sono migliorate). Mi aspettavo particolarmente tanto dai personaggi e quello è il lato che mi ha deluso di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che peccato! Comunque non so, vedrò se farci un pensierino o meno. Sicuramente è una lettura poco impegnativa, quindi non perderei troppe ore della mia vita XD

      Elimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

L'estate nei tuoi occhi

Buon giorno divoratori ^^ notate nulla di diverso? Non avevo intenzione di cambiare template o, almeno, volevo mantenere quello precedente per qualche altra settimana e poi cambiarlo con uno estivo ma quando ho trovato questo pattern con le piume carinissimo, non ho potuto farne a meno! Ho cambiato giusto qualche cosa, non volevo fare grandi modifiche perché ho realizzato che più una grafica è semplice, più dura xD solitamente mi stufo subito di quelle complicatissime. Okay, bando alle ciance, oggi vi lascio questa recensione :3 Titolo: L'estate nei tuoi occhi (The summer trilogy #1) Autore: Jenny Han Editore: Piemme Anno: 2014 Due fratelli. Un vero amore. Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è accaduto nella sua vita, è accaduto fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia, da Susannah e i suoi due figli, da Conrad e Jeremiah. Loro sono gli amici con cui è cre

Doppia recensione | Non è estate senza di te & Per noi sarà sempre estate di Jenny Han

Buon pomeriggio divoratori c: oggi vi lascio la recensione dei due volumi della Summer trilogy!  Cercherò di essere breve e di evitare spoiler :3 La trama potete leggerla cliccando sul titolo del libro. Non è estate senza di te di Jenny Han , secondo volume della Summer trilogy,  edito da Piemme. Il primo volume di questa trilogia stranamente mi era piaciuto e nonostante le varie recensioni poco positive di questo libro, ho deciso di continuare la serie.  Non è estate senza te  l'ho trovato un pochino inferiore rispetto al primo volume ma ad ogni modo mi è piaciuto. Ne L'estate nei tuoi occhi  i capitoli si alternavano in flashback e presente, qui invece i ricordi sono di meno e vi è anche il punto di vista di Jeremiah. Da un lato, ho apprezzato questa novità, ma dall'altro lato ha reso tutto ancora più confuso, perché si passava da Belly a Jeremiah, da Jeremiah ai flashback dal punto di vista di Belly e.e I flashback già non mi piacevano nel primo volume ma all

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

Recensione Endless Knight, Kresley Cole

Buon pomeriggio divoratori :D Sono giorni che lavoro a questa recensione perché non sono molto in vena di scrivere :$ ad ogni modo ci tenevo a lasciarvi la recensione di Endless Knight , seguito di Poison Princess . Come sempre, niente spoilers (l'unico che ho fatto l'ho nascosto u.u) :D (avete visto le faccine? non sono fighissime?). Titolo: Endless Knight Serie: Arcana Chronicles #2 Autore: Kresley Cole Inedito in Italia Evie ha preso pieno possesso dei suoi poteri in quanto Imperatrice dei tarocchi, e Jack era lì ad assistere. Ora sa che i ragazzi che si sono reincarnati nei tarocchi sono nel mezzo di una battaglia epica. Si tratta di uccidere o essere uccisi, con il futuro dell'umanità in bilico. Con minacce in agguato in ogni angolo, Evie è costretta a fidarsi dei nuovi alleati. Insieme devono combattere non solo gli altri Arcani, ma anche gli Bagmen zombies, tempeste post-apocalittiche e cannibali. Quando Evie incontra Morte, le cose divent

Special #2 Cose che non sopporto in un libro

Ciao divoratori ♥ in questa noiosa domenica che dovrei passare studiando, vi lascio un post della rubrica Special  . Ad essere sincera non mi andava di scrivere un post della rubrica weekly recap dato che qualche giorno fa ho pubblicato la monthly recap . Scusate, ma mi scocciava troppo creare un nuovo banner xD Nella puntata di oggi vi parlerò di cosa non sopporto in un libro, più nello specifico Cosa mi fa alzare gli occhi al cielo quando leggo un libro . Quante volte vi è capitato di trovare sempre gli stessi modi di dire in un libro? Ad esempio, i capelli arruffati . TUTTI I RAGAZZI nei libri hanno i capelli arruffati. Vabbè, c'è crisi, il pettine costa. Dovrei regalarglielo io uno. O magari del gel. Fatto sta che nella realtà i ragazzi con i capelli così sembrano degli scappati di casa. Ah, poi ci sono le ciocche ribelli. Che monelli, che trasgry. Oppure tutti i personaggi dei libri sono dei grandi lettori, fatto sta che io non ho mai trovato una scena in cui l

Blogger Love Project | Day three: Favourite non-bookish blogs + 10 consigli per i nuovi blogger

Buon pomeriggio a tutti, miei cari divoratori! Oggi è il terzo giorno del Blogger Love Project ^^ mi sta piacendo tantissimo questa iniziativa, più dell'anno scorso! Soprattutto perché ci sono anche giorni di pausa, altrimenti non sarei riuscita a star dietro a tutto (anche se sto facendo comunque fatica a starvi dietro!). Blogger love project è un'iniziativa ideata da  Sweety Readers, The Bookshelf e She was in wonderland . Lo scopo è di condividere il nostro amore per la bloggosfera e per tutti i blog che seguiamo. Per tutta la durata dell'iniziativa ci saranno mini-challenge, iniziative e molto altro! Il programma del giorno è Favourite non-bookish blogs e 10 consigli per i nuovi blogger . Dato che la maggior parte dei blog che seguo sono di libri, mi limiterò a citarne giusto qualcuno! Favourite non-bookish blogs - Cose dell'altro fimo | Seleny è una ragazza carinissima e fa delle creazioni davvero fantastiche e golose *-* a proposito..a quando la nuova

C'è il bene. C'è il male. E poi ci sei tu. ● recensione di Half bad, Sally Green

Ciao divoratori! Come anticipato nel titolo, oggi vi parlerò del libro Half bad , però prima devo fare un annuncio importante. Ho aperto un nuovo blog. Già. Ultimamente sentivo il bisogno di aprirne uno tutto mio per condividere le mie passioni e di cambiare aria, per questo ho scelto la piattaforma Wordpress. Se vi va di seguirmi anche li tramite mail o bloglovin, trovata il blog a questo indirizzo . E adesso passiamo al libro. Non avevo alte aspettative perché circa uno-due anni fa avevo dato un'occhiata alle prime pagine e non mi erano piaciute a causa dello stile dell'autrice, invece quando l'ho letto di recente si è rivelato niente male, nonostante la seconda persona singolare non è mi è piaciuta lo stesso. Comunque per fortuna si tratta solo dei primi capitoli - avevo paura che tutto il libro fosse narrato così! - , dopo la narrazione cambia.  Sono proprio in questi capitoli che la storia ingrana tanto da non riuscire a mettere il libro giù. Ho letto Half bad n

Solstice - L'incantesimo d'inverno di C.E.A. Bennet ❅ Recensione

Buon pomeriggio, lettori! Finalmente oggi torno con una nuova recensione! Dopo ore che cerco di scriverla perché troppo presa dalla pigrizia per buttare giù qualcosa di sensato, eccomi qui a parlarvi di Solstice - L'incantesimo d'inverno , libro che ho letto quest'estate in occasione del  blogtour . Fatemi sapere cosa ne pensate c: Compralo su Amazon Titolo: L'incantesimo d'inverno Serie: Solstice #1 Autrice: C.E.A. Bennet Anno di pubblicazione: 2014 Scheda amazon Autopubblicato Emma ha quasi sedici anni e due sorelle, Eileen e Constance. Vivono a Saint Claire, tranquilla cittadina del Connecticut, insieme alla madre Kate e alla misteriosa donna comparsa nelle loro vite da quando il padre le ha abbandonate, Miranda.  Le Hataway non sono donne normali, ma streghe costrette a nascondere la loro natura e i loro poteri per rispettare le leggi dei Custodi, ai quali devono obbedienza. Leggi che Emma ha infranto quando era solo una bambina per aiutare quelli

Shadowhunters. Il principe - Cassandra Clare {recensione}

Ciao divoratori! Notate nulla di nuovo?  Ah, lo so lo so. La grafica di Harry Potter è durata meno di due settimane. Non che non mi piacesse, ma avevo bisogno di qualcosa di 'fresco' e primaverile. Questa è semplice e carina, spero che duri un pochino ^^ . Ora ditemi che sono l'unica a vedere i titoli dei post viola ç__ç ho controllato e ricontrollato, il colore è impostato su un arancio\salmone, ma io continuo a vederlo viola è.é Cambiando discorso, oggi vi propongo la recensioni di Shadowhunters :D Prima di iniziare volevo darvi dei piccoli consigli per chi volesse iniziare questa trilogia.  Innanzitutto non ha importanza se avete letto o meno la serie principale The Mortal Instruments , perché questa è una serie prequel e non contiene spoiler. Secondo, se state leggendo un libro, finite quello prima di iniziare questo. Se avete dei progetti libreschi (tipo To Be Read, Project ten book..)o partecipate a delle sfide, forse dovreste lasciar perdere, shadowhunt