Passa ai contenuti principali

#BLP2019 Day five: 10 facts about me

Quinto giorno del Blogger Love Project! Scusate il ritardo, ma pensavo di aver programmato il post *shame on m*.

Programma del giorno

ORE 10:00 - Tag a coppie (blog aderenti)
ORE 10:00 - Freebie Discussion Topic (I miei magici mondi)
ORE 10:00 - Facts about me (Divoratori di libri)

Facts about me


1. Sono una persona apparentemente silenziosa e una delle domande che spesso mi pongono è "ma non parli mai?". La verità è che mi sento a disagio a parlare davanti ad un gruppo di persone (anche due persone sono troppe; una è l'ideale) perché non riesco a sopportare il loro sguardo su di me. Delle volte non parlo semplicemente perché l'argomento non mi interessa o è già stato detto tutto ciò che pensavo da qualcun altro. E' difficile capirlo? 

2. Pensano tutti che io sia una gran studiosa (probabilmente inteso anche come 'noiosa')
Forse perché leggo, forse perché non ho mai avuto l'aria di un tipo divertente, fatto sta che ogni volta mi diverte un sacco vedere la gente fare supposizioni su di me e non azzeccarne nemmeno una. Magari fossi un tipo studioso. Davvero, mi sarei già laureata. 

3. Sempre parlando di studio, mi piace apprendere, infatti seguivo con piacere le lezioni. Però mi piace poco sedermi, aprire i libri e studiare. E soprattutto RIPETERE. Non mi laureerò mai.  

4. Mi lamento TUTTI I GIORNI (ho accennato il fatto che sono una che si lamenta spesso?) da tre-quasi-quattro anni per essermi iscritta in accademia o in generale per aver deciso di continuare gli studi, ma più di una volta mi è passata per la mente l'idea di prendermi una seconda laurea, in fisica tra l'altro. Io, che in fisica avevo quattro. Se non sono da ricovero... 

5. Ho due pappagalli bellissimi e ogni scusa è buona per dirlo. Fuffy compirà a breve quattro anni ed è la mia pulcina (sì, è una lei e sì, le ho dato il nome di un cane) bipolare, mentre Bart è un gran rompipalle, si lamenta peggio di me e mi piace pensare a lui come il bambino problematico adottato (ha girato diverse famiglie prima di arrivare a noi). Delle volte vorrei stronzarlo, specie quando la mattina emette suoni fastidiosi per chissà qualche motivo (probabilmente per il semplice gusto di lamentarsi), ma poi basta che mi guardi con quelle guanciotte bellissime ed ecco che gli perdono tutto. 

6. A 16 anni circa era una fan sfegatata degli One Direction, del tipo che stavo raggiungendo livelli di bimbomichiosità assurdi. Certo, non ero un caso clinico, ma quasi...

7. Mi piace scrivere storie, ma sono anni ormai che non lo faccio (quasi) più
L'estate scorsa sono riuscita a finire un racconto brevissimo, però non scrivevo qualcosa da almeno uno-due anni. Ed è un peccato perché nel computer ho diverse storie iniziate e - giuro che non mi sto vantando - alcune potrebbero essere molto valide, solo che al momento l'obiettivo principale della mia vita è studiare per la laurea, quindi per almeno un altro anno non potrò metterci mano.  

8. Sempre parlando di scrittura, se dovessi finire un romanzo non so se vorrei essere pubblicata da un editore. Condividere le mie storie con un pubblico mi piacerebbe, ma non sono il tipo da presentazioni, interviste ecc. (praticamente tutto quello che serve ad un autore per promuoversi) e mi basterebbe che anche solo una persona lo leggesse.

9. Le fonti principali di ispirazione delle storie che ho abbozzato sono i miei sogni. Spesso sono strani e geniali, e quando mi sveglio la prima cosa che faccio è appuntarli nelle note del cellulare.

10. Sono nella blogosfera da sei anni e ho visto nascere e abbandonare parecchi blog. E per me è sempre un colpo al cuore. Alcune di queste persone non so nemmeno che fine abbiano fatto e mi spiace, perché non trovo nemmeno il modo di contattarle.

E questo è tutto! Non sapevo cosa scrivere perché ho realizzato che chi mi segue sul blog o sui social ormai dovrebbe conoscermi (come mi presento nei social sono nella vita reale... solo che delle volte qui mi trattengo un po' XD). A presto!

Commenti

  1. Sui primi due punti, Giusy, siamo praticamente uguali, in particolare sul primo! Anche per me due persone sono fin troppe, odio essere al centro dell'attenzione e ci metto molto a sentirmi mio agio con qualcuno. È purtroppo difficile trovare altre persone così, infatti di solito gli altri non capiscono e magari associano questo comportamento come antipatia o noia...se ci incontrassimo, penso che andremmo molto d'accordo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho bisogno di molto tempo per sentirmi a mio agio, delle volte anche anni (ad esempio con la mia ex coinquilina 🤣). Per fortuna comunque che ultimamente ho incontrato persone che mi capiscono, però fare nuove amicizie è sempre un dramma!
      Comunque sarebbe bello incontrarti 💖

      Elimina
  2. Ciao Giusy! Anche io mi ritrovo molto nei primi due punti - a seconda di chi si tratta anche una persona sola potrebbe essere troppo 🙈
    Studiare mi piace, ma meno della metà di quanto credano le persone che mi "conoscono". Leggere è una cosa, studiare un'altra. È così difficile da capire?
    Mi accodo anche per quanto riguarda gli One Direction: ricordo ancora la felicità di quando ero riuscita ad aggiudicarmi il biglietto per andare al concerto a Milano; un sogno!
    E sappi che se mai deciderai di pubblicare un romanzo, racconto o qualsiasi altra cosa, avresti già una lettrice assicurata! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww 💖

      Comunque si, anche con una
      persona mi sento un po' a disagio, però sempre meglio di due 😅. Se so che è il mio interlocutore è uno solo, chiacchiero di più!
      Ah, beata te! Abitando in Sicilia e all'epoca essendo minorenne, non riuscì ad andare al concerto. Ma mi sarebbe piaciuto tantissimo!

      Elimina
  3. Questo "10 facts about me" è sempre interessante. Adoro leggere le risposte degli interessati, perchè si conosce sempre qualcosa in più. Capisco quando dici che la gente pensa che sei una gran studiosa perchè leggi. Dove diavolo sta scritta sta cosa? Oltretutto i libri di testo quasi mai sono interessanti come una lettura fantasy o romance o gialla. Il fatto di poter scegliere cosa leggere credo poi sia di gran importanza. Io leggo abbastanza velocemente quando si tratta di libri "per piacere". I libri universitari sono infiniti, sempre e comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono sempre, anche se è sempre difficile trovare qualcosa che non abbia già detto 🤣
      Boh, associare una persona che legge a una persona studiosa non ho idea da dove nasca. Che poi, magari fossi davvero così studiosa 😂

      Elimina
  4. Se ti può consolare, non ho mai pensato che tu fossi una secchiona :P ahaha tvb <3

    RispondiElimina
  5. Guarda ti faccio compagnia perché pure io mi lamento tutti i giorni di essermi iscritta al’uni (ma in realtà mi lamento in generale. Su tutto ahahaha). E io invece non riesco a guardale le persone negli occhi (boh non lo so, mi sento in imbarazzo e a disagio).

    Ah, e il punto 6 mi ha fatto morire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem io 😂😂 ci sono giorni in cui non me ne frega un cavolo e giorno in cui mi lamento di tutto. 🤷🏻‍♂️
      Anch'io delle volte non riesco a guardare le persone negli occhi, specie quelle che ti fissano come se stessero scavando tra i tuoi ricordi più intimi 😅😅

      Elimina
  6. Adoro questo tipo di post! Molto divertenti e interessanti i fatti su di te :) cosa studi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo ☺️ studio grafica in accademia!

      Elimina
  7. Ciao! Sui primi due punti mi rispecchio anche io, ansia sociale a mille per certi versi xD Scrivevo anni fa e un paio di storie le ho proprio portate a termine, mentre altre le ho solo abbozzate. Mi è sempre piaciuto, però non ho mai fatto leggere nulla a nessuno, probabilmente morirei dall'imbarazzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, l'ansia sociale. Che brutta bestia 😭 anche per questo motivo sono in ritardo con lo studio. Sigh.
      Comunque capisco il tuo imbarazzo nel far leggere le tue storie! Io mi vergogno principalmente di farle leggere ai miei conoscenti 😅

      Elimina
  8. Università a parte - semplicemente perché non l'ho frequentata - mi ritrovo in praticamente tutto. Parlo poco, mi lamento tanto, sono nella blogsfera da tantissimo e, soprattutto, amo scrivere ma non so se vorrei essere pubblicata, proprio per il contatto con la gente che servirebbe per promuoversi. Che ansia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "bello" vedere che siamo in molte a condividere le stesse ansie! XD

      Elimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Gruppo di lettura #3 Wool di Hugh Howey

Ciao divoratori :3 settimane fa avevo scritto che avrei organizzato un gruppo di lettura. Ero molto indecisa sulla scelta del libro, ma alla fine ho optato per Wool di Hugh Howey per varie ragioni. Volevo scegliere un libro con una narrazione lenta sia per non finire i capitoli in pochi giorni e poi dover aspettare con ansia il recap e sia perché almeno ci godiamo la lettura. Del resto è anche uscito (o uscirà in questi giorni, non ricordo bene) il terzo volume. Quale miglior occasione per iniziare questa trilogia? Il gruppo di lettura inizierà tra qualche settimana, esattamente dopo la fine della scuola. Avete quindi un bel po' di tempo per pensarci e iscrivervi. Titolo: Wool (Silo #1) Autore: Hugh Howey Anno: Ottobre 2013 Editore: Fabbri Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool. In

Recensione | Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maar

Hey belli ♥ oggi vi lascio la recensione di questo meraviglioso libro. Finalmente sono riuscita a scrivere qualcosa di decente. Forse. Titolo: Il trono di ghiaccio ( Il trono di ghiaccio #1 ) Autore: Sarah J. Maas Pagine: 461 Anno: 2013 Editore: Mondadori Amazon: cartaceo | ebook Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno... A lei spetta il

Blogger Love Project 3 - DAY 6: Share your blogger love

Ciao, bellissimi. Eccoci al sesto giorno del Blogger Love Project <3 Purtroppo per mancanza di tempo, io e Alenixedda di Da una stella cadente all'altra non siamo riuscite ad organizzarci per il tag a coppia, ma non temete: ci inventeremo qualcosa per recuperare. Nel menu di oggi c'è Share your blogger love , ovvero elencare tutti i nostri blog preferiti in base a dei motivi specifici. Missione a dir poco difficile. Blogger Love Project #3 Le menti geniali :  BRICIOLE DI PAROLE  e  SPARKLE FROM BOOKS . Ogni volta che entro sul blog di Rosa o su quello di Valy non posso che restare sorpresa. Ogni volta hanno sempre qualche idea originale da sfornare. Prima o poi vi rubo qualche rubrica, sappiatelo. L'apprendista grafico:  DOWN THE RABBIT HOLE  ne sa sempre una più del diavolo! La mia bookworm di fiducia :  BOOKS IN THE STARRY NIGHT . Se Giada ama un libro è scientificamente provato che lo ami anche io. Se Giada detesta un libro è scient..ah, no. Se Giada odia