Passa ai contenuti principali

Recensione "Sono contenta che mia mamma è morta" di Jennette McCurdy

Recensione del libro "Sono contenta che mia mamma è morta" di Jennette McCurdy, ex attrice conosciuta principalmente per il ruolo di Sam Puckett in iCarly, associazione che lei odierebbe perché non ama essere ricordata per quella serie. Continuate a leggere la recensione per scoprire il perché! 

Ringrazio la casa editrice per avermi fornito una copia del libro.

Titolo: Sono contenta che mia mamma è morta
Autrice: Jennette McCurdy
Pagine: 284
Editore: Oscar Mondadori
Anno: 2023
Compralo a 9,99€
Jennette McCurdy ha solo tredici anni quando diventa una celebrità della tv grazie alla serie "iCarly". Dietro il suo sorriso smagliante si nasconde però l'inferno degli abusi fisici e psicologici a cui sua madre la sottopone fin da quando è bambina. Ossessionata dall'idea di fare della figlia una star, Debbie ha assunto il controllo maniacale di ogni aspetto della sua vita. E Jennette, pur di vedere la madre felice e di conquistare il suo amore, è disposta a rinunciare all'infanzia normale che vorrebbe così tanto. Giorno dopo giorno, per anni, Debbie cerca di distruggere Jennette per ricostruirla a suo piacimento. Solo quando il cancro obbliga Debbie a stare in ospedale e lontano da lei, Jennette scopre fino a che punto è riuscita a devastarla. Preda di disturbi alimentari, dell'alcol e di una grave depressione, è costretta ad affrontare il suo passato e il mostro che l'ha resa ciò che non avrebbe mai voluto essere. Scritto con disarmante sincerità e umorismo nero, "Sono contenta che mia mamma è morta" è il racconto di quello che succede quando chi ci dovrebbe amare più di tutti abusa della nostra innocenza. Ma soprattutto è una storia che parla di resilienza e conquista della libertà. E della felicità di farti lo shampoo da sola.

Cosa troverai in questo libro?

  • Il memoir di un ex attrice "baby star" 
  • rapporto di una figlia con una madre narcisista
  • com'era lavorare nell'ambiente di Nickelodeon e il dietro le quinte di un set
  • diversi trigger warning: abusi, depressione, anoressia, bulimia e altro

Recensione "Sono contenta che mia mamma è morta" di Jennette McCurdy

«La gente continuerà a vedermi come la persona  che ero da ragazzina. So di essermi lasciata alle spalle da tempo la persona che ero. Ma il mondo non mi permetterà di essere nessun altro. Il mondo vuole che io sia soltanto Sam Puckett.»

Lo scorso anno si è parlato tanto di questo libro e sicuramente dal breve riassunto che vi ho fatto sopra non farete fatica a capirne il perché. Una decina di anni fa o poco più, Jennette McCurdy era parecchio apprezzata per il personaggio di Sam nella divertentissima serie Nickelodeon. A me piaceva molto, sia la serie sia Sam, come immagino l'abbiano apprezzata tanti altri adolescenti. Sam non era la protagonista, ma riusciva a rubare la scena con i suoi modi un po' rudi e il suo sarcasmo. Eppure la McCurdy non ama essere ricordata per "Sam". Sembrano le parole di una persona che sputa nel piatto in cui ha mangiato, ma in realtà Jennette McCurdy non è mai stata interessata né a recitare né a diventare famosa. Questo era il sogno di sua madre, una donna narcisista che sperava di riscattarsi tramite la figlia. 

«Aveva bisogno che fossimo seri, che prendessimo la situazione nel modo più doloroso possibile, che fossimo devastati. Aveva bisogno che non fossimo niente senza di lei.»

Jennette fa di tutto per compiacere la madre Debbie perché, probabilmente vedendo come tratta il padre, non vorrebbe trovarsi davanti una donna che urla, piange e fa minacce con tanto di coltello. La piccola Jennette non vuole vederla in queste condizioni e fa di tutto per renderla felice. E così inizia a partecipare ai casting, prende lezioni di recitazione, va a diversi corsi di ballo durante la settimana e riduce notevolmente il numero di pasti e di alimenti da consumare per via della dieta a restrizione calorica approvata dalla madre. Una routine piuttosto stressante (e nociva) per una bambina che ha meno di dieci anni. E quando qualcuno le fa presente che la figlia potrebbe essere anoressica e avere un disturbo ossessivo compulsivo, Debbie fa orecchie da mercante. D’altronde Jennette non fa nulla senza la supervisione della madre, nemmeno la doccia. 

Jennette mostra subito talento per la recitazione. Quando c'è da urlare, piangere e scalciare è molto brava perché ha imparato dal comportamento imprevedibile della madre. E quasi si sente bene quando deve recitare queste parti perché è catartico, ma allo stesso tempo si sente a disagio a recitare, a ricevere perennemente attenzioni e ad essere giudicata. Preferisce di gran lunga scrivere, ma per la madre non va bene scrivere perché «gli scrittori sono sciatti e ingrassano» (parole prese dal libro) e la figlia non può permetterselo, specie quando è una stella nascente. Deve restare piccola e bella, in modo da avere più opportunità di essere presa, anche per ruoli destinati a bambine più piccole. 

Ma crescendo Jennette è sempre meno contenta della direzione che sta prendendo la sua vita di cui non è mai stata padrona. Quando arriva la fama, è anche peggio. Tutti la riconoscono, tutti le si avvicinano per fare foto e parlarle, e lei non si sente a suo agio con tutto ciò. Ma Jennette è troppo devota alla madre anche solo per dire "no". Anzi, una volta ci prova e la madre fa la solita sceneggiata. Ci sono i momenti in cui Jennette la odia, ma poi se ne pente, si sente un'ingrata. D’altronde sua madre sta facendo tutto questo per lei, no?

Non voglio aggiungere altro sulla storia della McCurdy perché ci sarebbe davvero tanto da dire e quello che ho scritto non è altro che una minima parte, ma se siete curiosi vi consiglio naturalmente di leggere il memoir. Non mi pare il caso di dire “mi è piaciuto\non mi è piaciuto” perché stiamo parlando della vita di una persona, posso solo dire che l’ho trovato “esaustivo” e cioè girando l’ultima pagina non ho sentito il bisogno di approfondire perché Jennette racconta tutto quello che ha da dire e lo fa senza tralasciare dettagli e con uno stile schietto, senza filtri. Ho apprezzato molto il tipo di narrazione perché mi ha tenuta incollata alle pagine e non ho potuto fare a meno di divorare capitolo dopo capitolo, curiosa di sapere se Jennette alla fine sarebbe riuscita a riprendere le redini della sua vita. L’unica cosa è che non mi ha fatto piangere come immaginavo, ma non è sicuramente un aspetto che reputo negativo, anzi, non penso che fosse l’intento della McCurdy suscitare questo tipo di emozione nel lettore; piuttosto penso che abbia voluto mettere nero su bianco la sua vita, e scrivere questo libro probabilmente è una delle poche scelte che ha fatto da sola. 

Quindi non ci sono state lacrime, però ci sono state tante altre emozioni. Sicuramente dispiacere per quello che ha dovuto subire sin da bambina e per le ripercussioni che ciò ha avuto su di lei, vita sociale e sentimentale compresa. 

«Senza di lei non so che cosa voglio. Non so di cosa ho bisogno. Non so chi sono.»

Poi è bello il discorso che fa sull'essere delle baby star, sul crescere sotto i riflettori. Spesso ci dimentichiamo che l'adolescenza è quel periodo in cui commentiamo errori e impariamo e, come giustamente fa notare Jennette, immaginate essere alla mercé del pubblico, specie se diventare famosi non è il vostro sogno. 

«Crescere è una strada incerta e piena di errori, specialmente quando si è adolescenti - errori che di certo non ci tieni a commettere sotto gli occhi del pubblico, e per cui non vorresti essere ricordata per il resto della vita. Ma è ciò che succede quando sei una star bambina.»

⭐⭐⭐⭐

Leggerete questo libro? 

Giusy @divoratoridilibri

Commenti

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Recensione "Bride" di Ali Hazelwood

Bride è il nuovo libro di Ali Hazelwood, autrice amatissima per i suoi STEM romance. Questa volta si è cimentata in qualcosa di nuovo, un paranormal romance con protagonisti una vampira e un licantropo costretti ad un matrimonio combinato per la pace dei due popoli. Ecco la mia recensione di Bride! Titolo: Bride Autrice: Ali Hazelwood Pagine: 384 Editore: Sperling & Kupfer Anno: 2024 Compra a 9,99€ Misery Lark, l'unica figlia del più potente Consigliere dei Vampiri del Sud-ovest, è ancora una volta un'emarginata. I suoi giorni nell'anonimato tra gli Umani sono finiti: è stata chiamata a sostenere una storica alleanza per mantenere la pace tra i Vampiri e i loro più acerrimi nemici, i Lupi, e non vede altra scelta che arrendersi allo scambio. I Lupi sono spietati e imprevedibili e il loro capo, Lowe Moreland, non fa eccezione. Governa il suo branco con severa autorità, ma non senza giustizia. E, a differenza del Consiglio dei Vampiri, non senza sentimento. È chiaro, d

Recensione "Evil" di V. Schwab (Vicious)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Evil " di V. Schwab , la traduzione italiana di Vicious . Buona lettura! Titolo: Evil Serie: Vicious #1 Autore: V. Schwab Pagine: 408 Editore: Newton Compton Editore Anno: 2019 (ita), 2013 (eng) compra a 4,99€ Il destino di Victor è intrecciato a quello di Eli sin dai tempi dell'università, quando la loro comune sete di conoscenza, unita a una sfrenata ambizione, si rivelò fatale. Gettandosi a capofitto in una ricerca sull'adrenalina e le esperienze ai confini della morte, fecero una straordinaria scoperta: a determinate condizioni, è possibile sviluppare poteri soprannaturali. Ma le cose precipitarono... Sono passati dieci anni da allora e Victor è evaso di prigione, determinato a trovare il suo vecchio amico. Eli ha dedicato la vita a cercare di rimediare al loro errore, dando la caccia a chiunque abbia abusato dei poteri soprannaturali. Il sodalizio di un tempo si è tramutato in rivalità e i due arcinemici s

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

Recensione 'Noi i cattivi' di Amanda Foody e C.L.Herman: Review Party

Buongiorno lettori, oggi vi lascio la recensione di un libro che attendevo da molto, parlo di ‘Noi i cattivi’ di Amanda Foody e C.L.Herman. Ringrazio la casa editrice per la copia digitale gentilmente fornita e Silvia del blog 'I miei sogni tra le pagine' per aver organizzato questo Review Party!  TITOLO : Noi i cattivi  AUTORE : Amanda Foody e C.L.Herman  PAGINE : 396  PUBBLICAZIONE : 17 GENNAIO 2023  EDITORE : Mondadori   TRADUTTORE : Silvia Rosa "A ogni generazione, al sorgere della Luna di Sangue, le sette famiglie della remota città di Ilvernath scelgono ciascuna un proprio campione che combatterà in un torneo all'ultimo sangue. In palio c'è il controllo assoluto sull'alta magia, la più potente al mondo, a lungo ritenuta esaurita e ora gelosamente custodita in segreto da una delle sette famiglie maledette di Ilvernath. Finora i crudeli Lowe hanno vinto quasi tutti i tornei, e si preparano a confermare il proprio dominio. Ma quest'anno c'è qualcosa

Recensione "Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini"

Ciao divoratori! Oggi parliamo di Percy Jackson -  Il ladro di fulmini , primo volume della serie Gli dei dell'Olimpo di Rick Riordan ! Titolo: Il ladro di fulmini Saga: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo #1 Autore: Rick Riordan Pagine: 384 Anno: 2010 Editore: Mondadori compralo a 6,99€ Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e

Sconti tascabili Einaudi 2022 - Sette libri da acquistare!

Ciclicamente le case editrici propongono sconti e promozioni.  Dal 16 di febbraio al 20 marzo  Einaudi sconta il suo catalogo ed è l’occasione giusta per comprare nuovi libri da leggere, permettendoci di sentirci meno in colpa. O almeno... il 20% in meno! Armi acciaio e malattie. Breve storia degli ultimi tredicimila anni   di Jared Diamond: un saggio che ci permette di capire “ P erché sono stati gli europei e gli americani del nord a sviluppare una civiltà tecnologicamente avanzata e non, ad esempio, i cinesi o i sumeri? ” riunendo in un unico libro diverse discipline, per permetterci di capire perché siamo quel che siamo... In base a dove siamo nati e cresciuti. È un saggio che cerca di respingere anche spiegazioni razziste nella storia dell’umanità tramite un metodo scientifico. Molto tosto, ma sicuramente interessante!  Memorie di Adriano  di Marguerite Yourcenar: ormai considerato un classico, l’autrice si immagina, tramite un espediente narrativo, di aver ritrovato delle memorie

Film e serie tv in uscita a marzo (Netflix, Prime Video, Now Tv, Disney Plus e al cinema)

Oggi parliamo dei film e delle serie tv in uscita in streaming su netflix, prime video, disney plus e Now tv a marzo più i film che usciranno al cinema. Film e serie tv in arrivo a marzo su Netflix Tra le serie tv più attese del mese c’è sicuramente la seconda stagione di Bridgerton con protagonista Anthony , il fratello maggiore di Daphne, e Kate (i fan di Sex Education riconosceranno l‘attrice). Data di uscita: 25 marzo . Il 18 marzo è in arrivo Human Resources , lo spin-off della spassosissima serie animata Big Mouth che parla di adolescenza e sessualità senza filtri. Questa volta protagonisti sono i mostri degli ormoni e le altre creature delle Risorse Umane. Sempre il 18 marzo esce Alessandro Cattelan – una semplice domanda , una serie che si interroga sulla felicità. Ci saranno diversi ospiti famosi che accompagneranno Cattelan. Altri prodotti italiani che arriveranno questo mese su netflix sono la seconda stagione della commedia romantica Guida astrologica per cuori infr

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

BLOGTOUR "The falconer", Elizabeth May: BESTIARIO - le fate delle mitologia scozzese

Ciao lettori! Oggi ospito una tappa del blogtour dedicato alla trilogia " The falconer " di Elizabeth May . Il primo volume è uscito qualche anno fa con il titolo " La cacciatrice di fate ", ma purtroppo la casa editrice non ha più proseguito la pubblicazione. Per fortuna i seguiti sono stati tradotti amatorialmente e quindi non avete più scuse! Dovete recuperare questa meravigliosa trilogia! Se non siete ancora convinti, seguite questo blogtour per scoprire qualcosa di più sulla storia e magari decidere se fa per voi. Io oggi vi parlerò delle fate che trovate in questo libro e farò un confronto con la mitologia . Prima però vi lascio tutte le informazioni sul libro! Titolo: La cacciatrice di fate Autore: Elizabeth May Seguiti: The fallen kingdom , The vanishing throne Pagine: 310 Editore: Sperling & Kupfer Compralo a 8,99€ Lady Aileana non ha paura della notte: è nelle pieghe del buio che può compiere la sua missione. Non ha paura degli strett