Passa ai contenuti principali

Gennaio WRAP UP: pensieri, letture, serie tv

Non so se gennaio sia durato tre mesi o meno, so solo che a me non è poi sembrato così lungo. Sarà che quando c'è di mezzo la sessione di esami il tempo sembra scorrere velocemente. Questo mese vi propongo un riepilogo diverso. Ho deciso di aprirmi un poco con voi, cosa che non faccio quasi mai né sul web né fuori dalla schermo. Sono una persona estremamente riservata, quindi spero possiate apprezzare il mio tentativo. Inoltre ho deciso di aggiungere le visioni del mese di gennaio. Come anticipato su facebook voglio portare anche qui i film e le serie tv che guardo perché il mio secondo blog è momentaneamente in pausa.

Passando al recap, per me gennaio è stato un mese triste. Non so, sarà colpa del riepilogo di fine anno (cos'ho fatto di speciale quest'anno? niente), sarà l'inizio del nuovo anno (cosa farò di speciale quest'anno? niente) ed ecco che è subito tristezza.

Per fortuna a tenermi compagnia i libri, ma soprattutto le serie tv. Sì, le serie tv mi aiutano di più nei momenti "no" perché posso guardarle senza concentrami troppo. Tra le serie che ho visto Sex education S2. La prima stagione è stata la mia preferita del 2019 e con la seconda si riconferma la mia preferita anche del 2020 (e in generale, di sempre). Amo i personaggi, amo le vicende, amo il trash (lo spettacolo di Romeo e Giulietta tra le cose preferite di sempre), amo le amicizie, le storie d'amore, il girl power (c'è una scena che difficilmente dimenticherò), l'educazione sessuale e tutti i messaggi positivi che trasmette.

In questo 2020 ho deciso anche di terminare alcune serie tv che lo scorso anno avevo messo da parte per poi dimenticarmene. Ho sposato la filosofia un episodio al giorno perché spesso preferisco leggere e non trovo il tempo per guardare mezzo episodio e, visto che sono tante le serie tv che seguo e apprezzo (per non parlare di quelle che voglio assolutamente vedere), mi sembra giusto trovare almeno un'oretta al giorno. Amo la lettura, ma ho anche altre passioni che non voglio assolutamente mettere da parte (tipo la pittura, che a distanza di mesi ho finalmente ripreso).

Una delle serie tv lasciate a metà è Shameless. Mi mancavano pochi episodi per finire la nona. Shameless è una di quelle serie tv che mi mette felicità. Certo, mi fa anche piangere, ma quando si ride, ci si piega in due. La nona stagione mi è piaciuta molto di più dell'ottava e alcuni momenti mi hanno spezzato il cuore. L'addio di uno dei personaggi più importanti di questa serie è stato toccante. Mi mancherà tanto. Adesso sto guardando la decima e secondo me sta tornando lo Shameless di un tempo. Adoro, adoro, adoro.

Altra serie che mi fa sempre sorridere, e pure tanto, è Broklynn 99. Sono felice di non essermi bruciata la quinta stagione in un soffio perché nei primi giorni di gennaio è stata la mia salvezza e adesso l'attesa della sesta (doppiata in italiano) sarà infinita.

Se potessi essere la protagonista di una serie tv, vorrei essere una di quelle di The Bold Type. Voglio il loro talento, il loro armadio, il loro lavoro, i loro ragazzi, il loro capo e la loro amicizia. Se siete alla ricerca di una serie che affronta temi importanti senza essere troppo pesante e che vi mandi "good vibes", questa è perfetta. Inoltre è 100% girl power. Non vedo l'ora di vedere la seconda stagione!


Ultima serie che ho visto è la terza di Skam Italia. L'avevo interrotta perché non stavo apprezzando la recitazione della protagonista. Nei primi episodi è più o meno accettabile, ma quando i toni si fanno più drammatici, diventa imbarazzante. Negli ultimi episodi si è ripresa un pochino, però nel complesso questa stagione non mi ha entusiasmato troppo. Attendo comunque la quarta.


Sul fronte letture ho terminato 5 libri e mi ritengo abbastanza soddisfatta.


It di Stephen King è stata l'ultima lettura del 2019 e la prima del 2020. Mi mancavano circa 200 pagine per finire. L'ho adorato, anche se alcune cose nel finale... brividi. Ho letto Gli scomparsi di Chiardiluna e La memoria di Babel di Christelle Dabos, rispettivamente il secondo e il terzo volume de L'Attraversaspecchi, e mi sono piaciuti molto. In particolare ho apprezzato tantissimo quest'ultimo che si piazza tra le letture preferite di gennaio. La profezia dell'Armadillo è stato il mio primo Zerocalcare, un fumetto interessante che a tratti mi ha fatto sia ridere sia riflettere. Mi ci sono ritrovata molto. E poi Good Omens di Neil Gaiman e Terry Pratchett che mi ha piacevolmente intrattenuto e ora non vedo l'ora di leggere altro di questi due autori. E di recuperare la serie tv.



Non mi dilungo ancora, anche perché ho pubblicato già qualche commento su instagram, su facebook e nei www wednesday (6 | 7 | 8) .

A gennaio ho pubblicato anche le mie 6 letture preferite del 2019, i 12 libri che voglio leggere quest'anno e la recensione di Regina dell'aria e delle tenebre. Avrei ancora tantissimi post da recuperare, ma fino a quando la sessione invernale non sarà conclusa dubito di poterlo fare. Infatti vi chiedo pazienza se sarà un po' assente. Dopo il 14 recupero tutto.

Nel frattempo ditemi com'è stato il vostro gennaio e, se vi va, condividete con me i vostri riepiloghi. Appena ho un po' di tempo passo a leggervi. ♥️

Commenti

  1. un proposito di quest'anno è di cercre di vedere qualche serie tv, non riesco mai, ma vorrei tanto provarci. Prendo nota

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis

Recensione “Il regno di cenere” di Sarah J. Maas

Oggi esce Il regno di cenere , volume conclusivo della serie Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas. Per l’occasione ho organizzato un review party insieme ad altre blogger. Di seguito trovate la mia recensione del libro! Titolo: Il regno di cenere Autore: Sarah J. Maas Pagine: 1080 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno di pubblicazione: 2021 Compralo a 8,99€ Aelin ha rischiato tutto per salvare il suo popolo, ma ha pagato un prezzo altissimo: è stata rinchiusa in una bara di ferro dalla regina Maeve, costretta a sopportare mesi di torture se non vuole condannare coloro che ama. Ma anche la sua forza e la sua determinazione iniziano a incrinarsi. Non è l'unica a dover combattere per assicurarsi un futuro, mentre i fili del destino dei vari personaggi si intrecciano inesorabilmente. Recensione Il regno di cenere di Sarah J. Maas Questa recensione probabilmente sarà lunghissima perché Il trono di ghiaccio è tra le mie serie preferite e sarà difficile contenere le emozioni. Ho

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Recensione "La corte di fiamme e argento" di Sarah J. Maas

La prima recensione dell'anno non poteva non essere quella de La corte di fiamme e argento di Sarah J. Maas , in uscita domani per Mondadori. E' un volume spin-off della serie La corte di rose e spine con protagonisti Nesta e Cassian! Titolo: La corte di fiamme e argento Autore: Sarah J. Maas Serie: Acotar 4 Pagine: 720 Editore: Mondadori Data di uscita: 23 febbraio 2021 Compralo a 20,90€ Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all'interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l'orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua.

La trilogia delle gemme: Red, Blue, Green.

Buongiorno divoratori :3 Oggi vi parlo della trilogia delle Gemme di Kerstin Gier che ho iniziato a dicembre e finito giusto ieri. Ovviamente non ci saranno spoiler e potete leggere la recensione anche se non avete ancora letto Red. Per le trame dei libri cliccate sulle cover :3 Red, Blue e Green sono state delle letture molto piacevoli ma non nego il fatto che le mie aspettative sono state un po' deluse. Ho sempre letto recensioni positivissime e su GR il rating più basso è di tipo quattro stelline o_o. Perciò potete capire le mie aspettative! Innanzitutto, se la Gier o la ce avesse deciso di pubblicare la trilogia in un unico libro, probabilmente lo avrei apprezzato molto di più. Red è molto introduttivo, nel senso che in trecento pagine non succede un bel niente. E non ha nemmeno un finale ._. finisce esattamente nel bel mezzo della storia (anzi, quale "mezzo" della storia? Questa storia ha praticamente solo l'inizio!). Stessa cosa con Blue , stessa