Passa ai contenuti principali

Recensione "Gli scomparsi di Chiardiluna" di Christelle Dabos (secondo volume della serie L'attraversaspecchi)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de "Gli scomparsi di Chiardiluna" di Christelle Dabos, seguito di Fidanzati dell'inverno. Premessa: nella recensione non ci sono spoiler, però NON LEGGETE LA TRAMA perché è un po' spoilerosa...

Titolo: Gli scomparsi di Chiardiluna
Autore: Christelle Dabos
Serie: L'attraversaspecchi 2
Pagine: 562
Anno: 2019
Editore: Edizioni e/o
Compra a 12,99€

Secondo volume della saga dell'Attraversaspecchi (dopo il primo, "Fidanzati dell'inverno"). Sulla gelida arca del Polo, dove Ofelia è stata sbattuta dalle Decane perché sposi suo malgrado il nobile Thorn, il caldo è soffocante. Ma è soltanto una delle illusioni provocate dalla casta dominante dell'arca, i Miraggi, in grado di produrre giungle sospese in aria, mari sconfinati all'interno di palazzi e vestiti di farfalle svolazzanti. A Città-cielo, capitale del Polo, Ofelia viene presentata al sire Faruk, il gigantesco spirito di famiglia bianco come la neve e completamente privo di memoria, che spera nelle doti di lettrice di Ofelia per svelare i misteri contenuti nel Libro, un documento enigmatico che nei secoli ha causato la pazzia o la morte degli incauti che si sono cimentati a decifrarlo. Per Ofelia è l'inizio di una serie di avventure e disavventure in cui, con il solo aiuto di una guardia del corpo invisibile, dovrà difendersi dagli attacchi a tradimento dei decaduti e dalle trappole mortali dei Miraggi. È la prima a stupirsi quando si rende conto che sta rischiando la pelle e investendo tutte le sue energie nell'indagine solo per amore di Thorn, l'uomo che credeva di odiare più di chiunque al mondo. Sennonché Thorn è scomparso...


Recensione "Gli scomparsi di Chiardiluna" di Christelle Dabos

Sono felice che con il #leggiamoserie* sia stata scelta proprio la saga L'Attraversaspecchi, altrimenti chissà quando l'avrei letta! La storia creata da Christelle Dabos mi sta prendendo più di quanto mi aspettassi!

Questo secondo volume inizialmente l'ho trovato più lento rispetto Fidanzati dell'inverno e confesso che ad un certo punto avevo paura che non mi piacesse. Infatti ho avuto quella impressione che di solito avverto con i primi volumi di una serie, ovvero che fosse "introduttivo". Non so come descrivere diversamente questa sensazione, ma in questo libro ci sono aspetti "negativi" (che poi non lo sono del tutto) che di solito troviamo in un primo volume e sui quali chiudiamo facilmente un occhio.

Sicuramente è una situazione dettata dal fatto che parte del worldbuilding resta ancora misterioso o perché i personaggi secondari sono ancora poco caratterizzati.
Effettivamente questi sono gli unici difetti che mi hanno permesso di non apprezzare del tutto il romanzo, anche se nel complesso non posso negare che mi sia piaciuto molto!

@divoratoridilibri
Superata la metà la lettura acquista ritmo e diventa molto coinvolgente. Infatti quella parte l'ho letta in pochissime ore e ho fatto fatica a staccarmi dal libro! Il fatto che sia una storia ricca di misteri sicuramente giova a suo favore perché il lettore è avido e vuole saperne sempre di più. Inoltre la Dabos è brava perché dà solo una parte delle risposte però senza lasciare insoddisfatti e frustrati. La questione del world-building, che dopo due libri resta a tratti ancora da scoprire, diciamo che è una lama a doppio taglio. Da un lato si ha quella sensazione di cui vi parlavo, dall'altro sono felice che alla fine abbiamo avuto parte delle risposte che ci siamo posti durante la lettura.

Riguardo lo stile devo dire che mi piace, però farei anche a meno di alcuni aggettivi continuamente ripetuti (i famosi denti cavallini della zia) e apprezzerei descrizioni più precise riguardo altri personaggi. Infatti se Ofelia e Thorn non faccio fatica ad immaginarmeli, visto la vivida descrizione che ci dà l'autrice, faccio un pochino più fatica ad immaginarmi Berenilde, Archibald, ecc.

Ciononostante non posso non apprezzare i personaggi de L'Attraversaspecchi! Ofelia si riconferma un'ottima protagonista, anzi, qui la mia stima nei suoi confronti è cresciuta a dismisura. Finalmente acquista molta più consapevolezza di sé e riesce in qualche modo ad emergere. Faruk mi è piaciuto tantissimo nonostante rimanga ancora un personaggio enigmatico. Ho apprezzato parecchio i suoi ricordi e non vedo l'ora di saperne di più. Mi piace sempre di più anche Archibald, ma vorrei con tutto il cuore che la Dabos gli desse più spazio. Mentre un personaggio che purtroppo mi lascia ancora indifferente è Thorn. Di lui purtroppo non riesco ancora a farmi un'opinione, e non so nemmeno perché visto che solitamente personaggi di questo tipo mi piacciono parecchio. Non sono una fan nemmeno della coppia Thorn-Ofelia e sono felice che il romance in questo libro abbia pochissimissimo spazio. Non me lo aspettavo. Il titolo del primo volume mi ha portata fuoristrada!

Insomma, una storia non priva di difetti, ma che mi sta appassionando tantissimo. A breve inizierò La memoria di Babel e non sto più nella pelle!

Fatemi sapere cosa ne pensate!


L'ATTRAVERSASPECCHI: Fidanzati dell'inverno, Gli scomparsi di Chiardiluna, La memoria di Babel, La tempete des échos

*il #leggiamoserie è un'iniziativa instagram creata da me e @arya_ravengirl con lo scopo di leggere intere serie fantasy o di fantascienza. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Gruppo di lettura #3 Wool di Hugh Howey

Ciao divoratori :3 settimane fa avevo scritto che avrei organizzato un gruppo di lettura. Ero molto indecisa sulla scelta del libro, ma alla fine ho optato per Wool di Hugh Howey per varie ragioni. Volevo scegliere un libro con una narrazione lenta sia per non finire i capitoli in pochi giorni e poi dover aspettare con ansia il recap e sia perché almeno ci godiamo la lettura. Del resto è anche uscito (o uscirà in questi giorni, non ricordo bene) il terzo volume. Quale miglior occasione per iniziare questa trilogia? Il gruppo di lettura inizierà tra qualche settimana, esattamente dopo la fine della scuola. Avete quindi un bel po' di tempo per pensarci e iscrivervi. Titolo: Wool (Silo #1) Autore: Hugh Howey Anno: Ottobre 2013 Editore: Fabbri Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool. In

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Recensione | Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maar

Hey belli ♥ oggi vi lascio la recensione di questo meraviglioso libro. Finalmente sono riuscita a scrivere qualcosa di decente. Forse. Titolo: Il trono di ghiaccio ( Il trono di ghiaccio #1 ) Autore: Sarah J. Maas Pagine: 461 Anno: 2013 Editore: Mondadori Amazon: cartaceo | ebook Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno... A lei spetta il

Www wednesday 19 - Cosa ho letto? Cosa sto leggendo? Cosa leggerò?

Ciao lettori! Perdonate l'assenza, ma ho avuto dei problemini con il dominio del blog e FINALMENTE dopo due mesi sono riuscita a risolverli. Per "celebrare" il mio ritorno ho pensato di pubblicare un velocissimo www wednesday. Nelle prossime settimane poi pubblicherò il riepilogo delle letture degli ultimi quattro mesi... mi viene già da piangere 😂.  WWW WEDNESDAY Cosa ho letto? L'ultimo libro terminato è Città di Spettri di Victoria Schwab . Non avevo particolari aspettative perché è un middle grade e io non ci vado tanto d'accordo a causa dello stile molto semplice (almeno la maggior parte delle volte). Allo stesso tempo però ero curiosa perché gli horror per ragazzi mi piacciono. E' un libro molto introduttivo - succede poco -, ma si legge velocemente proprio grazie allo stile e alla brevità della storia. La protagonista mi ha detto ben poco, ma il suo rapporto con Jacob - il suo migliore amico fantasma - mi è piaciuto molto. L'aspetto che più ho appr