Passa ai contenuti principali

Per una volta nella vita - recensione

Ciao divoratori :3
finalmente mi sono tolta fisica :D e per quest'anno ho finito di studiare xD
Che soddisfazione, il primo voto positivo in due anni xD dovrei studiare più spesso..
Dunque, oggi finalmente pubblico questa benedetta recensione di Per una volta nella vita :3

Titolo: Per una volta nella vita
Autori: Rainbow Rowell
Anno : 2013
Prezzo: 15,50€
Editore: Piemme

Eleanor è appena arrivata in città. La chioma riccia rosso fuoco e l’abbigliamento improbabile, ha lo sguardo basso di chi, in pasto al mondo, fa fatica a sopravvivere. Park ha tratti orientali che ha preso dalla madre coreana e veste sempre di nero. La musica è il suo rifugio per tenersi fuori dai guai. La loro storia inizia una mattina, sul bus che li porta a scuola. Park è immerso nella lettura dei suoi fumetti e perso tra le note degli Smiths, Eleanor si siede accanto a lui. Nessun altro le ha fatto posto, perché è nuova e parecchio strana. Il loro amore nasce dai silenzi, dagli sguardi lanciati appena l’altro è distratto. E li coglie alla sprovvista, perché nessuno dei due è abituato a essere il centro della vita di qualcuno. Tra insicurezze e paure, Eleanor e Park si scambiano il regalo più grande: amare quello che l’altro odia di sè, perché è esattamente ciò che lo rende speciale. Sarà la loro forza, perché anche se Eleanor non sopporta quegli sfigati di Romeo e Giulietta, anche il loro legame deve fare in conti con un bel po’ di ostacoli, primo fra tutti la famiglia di lei, dove il patrigno tiranneggia incontrastato. Riusciranno, per una volta nella vita, ad avere ciò che desiderano?

Come ben sapete, questo libro mi è piaciuto, ma non è riuscito a conquistarmi del tutto.
Di preciso non saprei nemmeno io il vero motivo.
Non sono una romanticona, ma ogni tanto una bella storia d'amore ci sta.
Quando ho iniziato il libro, avevo grandi aspettative. Molte ne parlavate benissimo e ho letto anche qualche spezzone nei Teaser Tuesday che mi aveva entusiasmato.

Per una volta nella vita o Eleanor&Park non narra soltanto la storia d'amore di due adolescenti, ma molto di più. Parla di Eleanor, una ragazza difficile che ne ha passate tante, che è dovuta diventare grande prima del tempo.

"Oltre ad essere nuova, era pure grossa e imbranata. Con una chioma riccia riccia e color rosso fuoco, per giunta. Senza pensare che era vestita come.. come una che volesse attirare l'attenzione. O che non si rendesse conto di come fosse conciata."

 Parla di Park, un ragazzo per metà coreano e per metà americano che ama stare immerso nella musica e nei suoi fumetti. Il destino vuole che il primo giorno di scuola Eleanor prende posto accanto a Park sull'autobus. E da qui che giorno dopo giorno nasce un'amicizia fatta di silenzi che tra una canzone e una lettura di fumetti, diventerà amore.
Ma Eleanor è diversa dalle altre ragazze. La sua chioma rosso fuoco e il suo fisico non proprio da modella, la fanno diventare bersaglio dei compagni. Come se non bastasse, veste con abiti da uomo, cosa che alimenta ancor di più le prese in giro.

" - Levati, Semaforo rosso.
 Tina le passò accanto spintonandola e salì sul bus. Aveva fatto in modo che nell'ora di educazione fisica tutte le altre la chiamassero Pagliaccio, mentre lei era già passata a Semaforo rosso e Bloody Mary. - Perché sembra che hai il ciclo pure in testa, con quei capelli rosso sangue.

Le aveva spiegato quel giorno negli spogliatoi. Logico che Tina avesse ginnastica nella stessa ora di Eleanor: la lezione di educazione fisica era un'estensione dell'Inferno e Tina era senz'altro un demone."

Vado direttamente al punto. Credo che non mi sia andato a genio la protagonista. Non perché fosse antipatica, per carità, ma per il fatto che a tratti era proprio esasperante. Sono assolutamente d'accordo che aveva i suoi motivi per essere insicura, arrabbiarsi (anche se spesso lo faceva con Park) ma diciamo che non sono il tipo di persona che potrebbe reggere una persona del genere. Probabilmente mi farebbe esaurire xD
Altra cosa che ho notato è che durante la lettura solitamente mi immedesimo nella protagonista mentre questa volta mi sono sentita più una spettatrice. 

Ciononostante non credo sia un romanzo brutto, anzi, tutt'altro! 
Spesso durante la lettura mi sono trovata a sorridere per scene davvero dolci.
Lo stile di Rowell Rainbow mi è davvero piaciuto! Leggero, semplice e mai banale. 
Forse una cosa non avrebbe dovuto fare. Le prime pagine del romanzo praticamente ti anticipano il resto della storia e perciò tutto diventa un po' scontato: sai già come va a finire.

"Si avvolse il foulard attorno alle dita finché la mano di lei non rimase sospesa nello spazio che li divideva. Poi le scivolò con le dita avvolte di seta nel palmo aperto. Ed Eleanor si disintegrò."

In conclusione, assegno a questo libro tre stelline e mezzo.

Cosa ne pensato voi di questo libro?

Commenti

  1. Sarà una delle mie prossime letture! Deve essere carino. Anche se non è proprio il genere che prediligo, però ogni tanto mi piace leggere qualcosa di diverso!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, è carino :3
      magari a te piacerà di più!

      Elimina
  2. Lo sto leggendo, mi dispiace non ti sia piaciuto particolarmente! A me sta piacendo moltissimo *___*
    Però è vero, Eleanor è un personaggio strambo e particolare, difficile immedesimarsi in lei! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora Cristina sono curiosissima di sapere la tua opinione :3

      Elimina
  3. Sinceramente non mi attira come libro.. ho detto basta a questo genere :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. xD Leda , ogni tanto bisogna anche leggere qualcosa fuori dalla cosiddetta "comfort-zone". Io pensavo che i vampiri non erano roba per me, ma adesso li leggo con piacere ^^

      Elimina
  4. Non é esattamente il mio genere ma ho già deciso che lo leggerò r e lo sto dicendo da un mese ormai xD molto bella la nuova grafica :D

    Un bacio, a presto
    Teensy

    RispondiElimina
  5. Pensavo fosse meglio :/ Non mi convince troppo XD ahaha...sono felice per te per fisica :D Io per ora in questa materia vado piuttosto bene, invece :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io proprio in fisica sono negata ç__ç anzi, probabilmente è colpa della prof che non sa spiegare xD

      Elimina
  6. Io l'ho valutato 4 e mezzo. Mi è sembrato molto realistico e originale nella sua semplicità e lo stile dell'autrice mi è piaciuto molto ed è stata una bella scoperta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Claudina! Avevo letto la tua recensione e si, sono d'accordo sia per il fatto che è una storia realistica e originale, sia per il fatto che l'autrice ha un bel stile. Ciò che non mi ha conquistato del tutto forse è stata la protagonista, non so!

      Elimina
  7. Ho letti ventordicimila recensioni al riguardo, eppure non riesco ancora a decidermi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio Ilenia non so che dirti xD a molte è piaciuto, perciò potresti leggerlo!

      Elimina
  8. Prima di tutto non mi sono ancora complimentata con te per la grafica. Mi piace, è diversa dal solito, fresca e simpatica e quei fiorellini sparsi in giro mi fanno impazzire *___*
    Passiamo al libro, ce l'ho da un paio di mesi circa, mi ha sempre ispirato molto perché tempo fa lessi un paio di pareri molto molto entusiasti di blogger di cui mi fido molto, ma i pensieri un po' più negativi stanno iniziando ad arrivare da altrettante blogger di cui mi fido molto... a questo punto non so cosa pensare, rimane la mia curiosità, ma lo leggerò con aspettative un po' meno esorbitanti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Alessia *ww*
      dunque, io non sconsiglio mai un libro, perciò leggilo :3
      d'altronde io sono un po' strana xD magari a te piacerà molto :)

      Elimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

10 libri fantasy da leggere questo autunno

Prepariamoci all'arrivo dell'autunno con alcuni libri fantasy da leggere assolutamente nei prossimi mesi . Cosa hanno in comune questi libri, oltre ad essere dello stesso genere? Alcuni di essi usciranno a breve, mentre degli altri uscirà in libreria il seguito nelle prossime settimane (più o meno).  E ad occhio e croce direi che se avete amato almeno uno di questi libri, di sicuro vi piaceranno anche gli altri...  1.  Il principe crudele , Holly Black  Il 25   settembre  uscirà in libreria un nuovo libro di Holly Black ! Nonostante non abbia letto tutto quello scritto da questa autrice (trovate qui le mie recensioni: Doll Bones , I segreti di Coldtown , Nel profondo della foresta ) la considero una delle mie preferite. Adoro i suoi mondi fiabeschi e allo stesso tempo oscuri, riescono sempre a farmi innamorare. Il principe crudele è il primo volume di una trilogia con protagoniste le fate e con quello che sembrerà essere un coprotagonista cattiva. E io che amo i villa

Recensione "Echi in tempesta" di Christelle Dabos, capitolo finale della serie L'Attraversaspecchi

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Echi in tempesta" di Christelle Dabos , volume conclusivo della serie francese L'Attraversaspecchi . Ringrazio Edizioni e\o per avermi dato l'opportunità di ricevere il libro in anteprima!  Titolo: Echi in tempesta Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 4 Pagine: 576 Editore: Edizioni e\o Anno: 2020 Comprarlo a 11,99€ Crollati gli ultimi muri della diffidenza, Ofelia e Thorn si amano ormai appassionatamente. Tuttavia non possono farlo alla luce del sole: la loro unione deve infatti rimanere nascosta perché possano continuare a indagare di concerto sull’indecifrabile codice di Dio e sulla misteriosa figura dell’Altro, l’essere di cui non si conosce l’aspetto, ma il cui potere devastante continua a far crollare interi pezzi di arche precipitando nel vuoto migliaia di innocenti. Come trovare l’Altro, senza sapere nemmeno com’è fatto? Più uniti che mai, ma impegnati su piste diverse, Ofelia e Th