Passa ai contenuti principali

L'incastro (im)perfetto di Colleen Hoover

INFO LIBRO
Forse, forse per una volta non mi lamenterò. Ho iniziato questo libro con aspettative alte? No, di sicuro. Basse? Forse un pochino. Perché ogni volta che leggo un libro della Hoover c'è sempre una dannata cosa che non mi fa piacere del tutto il libro. Dopo aver adorato Tutto ciò che sappiamo dell'amore, ero pressoché sicura che avrei adorato tutti gli altri libri di questa autrice. Eppure non è stato così. Con gli altri ho avuto dei problemi perché c'era sempre qualcosa che mi deludeva. Forse il finale? Con L'incastro imperfetto invece sono partita prevenuta perché sapevo che ci sarebbe stata la fregatura. E invece no. Stranamente, oltre all'instalove che mi ha leggermente ispirato il suicido (leggermente però, eh), il libro mi è piaciuto molto. Ce ne ho messo di tempo per leggerlo (otto giorni, sigh), ma più perché ero impegnata e non mi andava di leggere che per il libro in sé. Quindi in teoria non me lo sono goduta molto inizialmente, mentre nella seconda parte mi ci sono dedicata del tutto e sono riuscita ad apprezzarlo tantissimo. La storia è molto coinvolgente, e qui non c'erano dubbi, e sì, diversa dalle solite della Hoover, ma fino ad un certo punto. Tranquilli, i drammi non ce li fa mancare Colleen. La storia è narrata sia dal punto di vista della protagonista, Tate - che stranamente non si è fatta odiare (troppo), anche se ad un certo punto le avrei rifilato due schiaffi con piacere - e dal punto di vista di Miles, il protagonista maschile - due schiaffi anche a lui, ma dato la delicatezza della situazione, non sono molto appropriati. Con i punti di vista però a mio parere la Hoover ha fatto una cazzata. Avrebbe potuto scriverlo in terza persona e avremmo avuto una visione a 360° della storia, non erano necessari tutti questi punti di vista e cambiamenti temporali. Avevo detto che non mi sarei lamentata? #sorrynotsorry
Tornando al libro, i personaggi non sono niente male, anche se mi sarebbe piaciuto un maggiore approfondimento della protagonista, Tate. E' vero che è una persona normale, con una vita ordinaria, ma la Hoover avrebbe potuto "arricchire" la sua parte magari con qualche scena di questa famosa università che frequenta o di questo tirocinio che fa al posto di limitarsi soltanto al sesso bollente con Miles. Ad esempio avrebbe potuto dare un pochino di spazio al fratello di Tate, Corbin, una figura messa là tanto per. Al contrario invece la parte di Miles è più approfondita - e forse scritta in maniera un po' troppo poetica, che si apprezza ma fa anche storcere un po' il naso. Ad ogni modo sono piccoli aspetti che non mi hanno infastidita più di tanto, ma che sicuramente mi avrebbero fatto dare una stellina in più alla storia. In effetti per quanto riguarda il coinvolgimento ci siamo, assolutamente, ma credo di non essermi affezionata ai personaggi più di tanto. Ho provato tanta tenerezza per Miles, mi sono commossa per quello che gli è successo (sì, qualche lacrimuccia, e be'? u.u), ma sicuramente non rientrerà nella lista dei miei personaggi preferiti.
Tutto sommato credo sia una bella lettura, nonostante dramma e instalove (che all'inizio mi ha fatto sclerare). Ancora una volta posso confermare che lo stile della Hoover è fantastico e travolgente e soltanto lei può farti chiudere un occhio davanti alle sue storie trite e ritrite e super drammatiche.
★ ★ ★ ★ +, molto bello.


Non mi resta che aspettare i vostri commenti. Cosa ne pensate del libro?

Commenti

  1. Io solitamente non vado molto d'accordo con questo genere quindi ho iniziato la lettura di questo libro moooooolto prevenuta, ma mi sono dovuta ricredere. Lo stile della Hoover mi è piaciuto molto ed ho apprezzato anche la storia in sé ;) Dovrò recuperare gli altri libri della Hoover per scoprire se "L'incastro imperfetto" è stata un'eccezione oppure no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della Hoover ti consiglio Tutto ciò che sappiamo dell'amore, il mio preferito c:

      Elimina
  2. Io l'ho acquistato in lingua e l'ho inserito nelle prossime letture, è il primo libro che leggerò della Hoover quindi vedremo cosa ne penserò...

    RispondiElimina
  3. Okay, quasi cadevo dalla sedia perchè ero convinta che alla fine non ti sarebbe piaciuto. E invece... dai 4+ è un voto di tutto rispetto!!! Come prima lettura della Hoover, a me ha convinto moltissimo, Miles è un personaggio da schiaffi in faccia prima e da riempire di baci subito dopo :3 In effetti ora che mi ci fai pensare un pò di approfondimento per Tate non ci stava male, ma anche così va bene. Io invece ho paura che gli altri dell'autrice non mi piacciano, però ovviamente prima le darò una chance...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio pena con i rating e passo più tempo a lamentarmi che a scrivere le ragioni per cui un libro mi è piaciuto..perciò ci credo che fossi confusa XD
      Uhm, non saprei cosa consigliarti per quanto riguarda gli altri libri. Io ho letteralmente adorato Tutto ciò che sappiamo dell'amore e mi aspettavo di adorare anche Le coincidenze dell'amore e gran parte del libro l'ho adorato, ma poi il finale mi aveva terribilmente deluso. Forse un giorno è molto bello, ma anche qua il finale mi ha fatto storcere il naso :\ tutto sommato però sono delle belle letture, perciò prova con quello che ti ispira di più c:

      Elimina
  4. Oddio l'instalove, mi sa che avevo letto un tuo commento (negativo?) al riguardo su goodreads e dicevo nooo! ahahah Alla fine sono contenta che il libro ti sia piaciuto! Anch'io come te ho storto il naso per molti aspetti ma poi mi sono trovata coinvolta nella storia, soprattutto verso la fine *___* (e si qualche piccola lacrimuccia per quello dai..) Comunque non vedo l'ora di vedere il film con Nick :Q___

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non vedo l'ora di vedere il film *w* però sono un po' preoccupata. Dal trailer mi sembra il nuovo cinquanta sfumature :\ sicuramente le intenzioni del regista sono proprio quelle, ovvero presentarlo come il successore delle 50shades ed ho paura che facciano molti cambiamenti!

      Elimina
  5. Dunque, premetto che io non ho mai letto i libri della Hoover, sebbene tutti ne parlino benissimo. Aggiungo anche che sono rimasta piuttosto scottata dalle esperienze sui new adult che ho avuto in passato. Però continuo a sentire parlare troppo bene di questo libro e penso che prima o poi gli darò una possibilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', nemmeno io vado pazza per il genere (infatti puoi benissimo vedere quanto mi sono lamentata per i soliti clichè ahah), però i libri della Hoover sono molto belli, ma soprattutto coinvolgente. Ha uno stile che mi piace molto. Perciò sì, dovresti darle una possibilità c:

      Elimina
  6. io questo libro l'ho adorato (e divorato). Però partivo anche io prevenuta perché (e credo che siamo veramente poche) non ho apprezzato Forse un giorno. Quindi mi ha piacevolmente stupita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Forse un giorno ero rimasta delusa dal finale, perché in generale mi era piaciuto c:

      Elimina
  7. Ho conosciuto la Hoover con altri libri prima di questo, ma ho scoperto essere lei solo dopo "L'incastro (im)perfetto". Questo libro mi è piaciuto tanto, mi sono "sciolta" per Miles e ho rivisto tanto di me in Tate - difetti compresi, probabilmente quelli che ti hanno portata a volerla schiaffeggiare xD
    Mi ha fatto piacere leggere la tua recensione, nonostante ti sia piaciuto sei stata bravissima a puntualizzare parti che non ti hanno convinta del tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E a me ha fatto tantissimo piacere leggere il tuo commento ❤

      Elimina
  8. Ma Giù!! A te in ogni libro c'è una dannata cosa che non piace ahahahah!!
    A me sono piaciuti i punti di vista alternati e con il passato di Miles sei in tensione tutto il tempo perché sai che prima o poi arriva la catastrofe. In terza persona non me lo sarei goduto e poi per raccontare i drammi devi viverlo sul protagonista altrimenti il libro diventa impersonale. Almeno per me ;)
    Però siamo d'accordo sull'approfondire il resto come la vita ordinaria di Tate. E come te volevo sapere di più su Corbin ma anche su Ian. Voglio un libro loro!! Ma dovrebbero esserci i drammi, vero? >_<
    A me l'istantlove ha dato fastidio fino a un certo punto. Miles ero troppo ma troppo dipendente da Rache e mentre lui soffriva perché è stato incolpato di tutto, lei alla fine si è rifatta una vita. Che stronza! Ma dico vatti a scusare tu per prima, idiota!! Ho odiato Rachel alla fine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAH lo sai come sono u.u
      Concordo per il punto di vista di Miles del passato, però un po' troppo poetico per un uomo secondo me! Guarda, è vero, alcune storie hanno bisogno della prima persona per coinvolgere ed emozionare, ma ci sono autrici bravissime che riescono a farlo anche con la terza persona c: Ian è piaciuto anche a me. In effetti un libro non mi dispiacerebbe!
      Concordo anche per l'instalove. Miles, poverino, si è disperato per sei anni e invece lei..argh!

      Elimina
  9. HAHAHA sto ridendo come una matta!! L'ho finito poco tempo fa e la penso proprio come te!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Risponderemo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riusciamo a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Recensione "Bride" di Ali Hazelwood

Bride è il nuovo libro di Ali Hazelwood, autrice amatissima per i suoi STEM romance. Questa volta si è cimentata in qualcosa di nuovo, un paranormal romance con protagonisti una vampira e un licantropo costretti ad un matrimonio combinato per la pace dei due popoli. Ecco la mia recensione di Bride! Titolo: Bride Autrice: Ali Hazelwood Pagine: 384 Editore: Sperling & Kupfer Anno: 2024 Compra a 9,99€ Misery Lark, l'unica figlia del più potente Consigliere dei Vampiri del Sud-ovest, è ancora una volta un'emarginata. I suoi giorni nell'anonimato tra gli Umani sono finiti: è stata chiamata a sostenere una storica alleanza per mantenere la pace tra i Vampiri e i loro più acerrimi nemici, i Lupi, e non vede altra scelta che arrendersi allo scambio. I Lupi sono spietati e imprevedibili e il loro capo, Lowe Moreland, non fa eccezione. Governa il suo branco con severa autorità, ma non senza giustizia. E, a differenza del Consiglio dei Vampiri, non senza sentimento. È chiaro, d

Recensione "Evil" di V. Schwab (Vicious)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Evil " di V. Schwab , la traduzione italiana di Vicious . Buona lettura! Titolo: Evil Serie: Vicious #1 Autore: V. Schwab Pagine: 408 Editore: Newton Compton Editore Anno: 2019 (ita), 2013 (eng) compra a 4,99€ Il destino di Victor è intrecciato a quello di Eli sin dai tempi dell'università, quando la loro comune sete di conoscenza, unita a una sfrenata ambizione, si rivelò fatale. Gettandosi a capofitto in una ricerca sull'adrenalina e le esperienze ai confini della morte, fecero una straordinaria scoperta: a determinate condizioni, è possibile sviluppare poteri soprannaturali. Ma le cose precipitarono... Sono passati dieci anni da allora e Victor è evaso di prigione, determinato a trovare il suo vecchio amico. Eli ha dedicato la vita a cercare di rimediare al loro errore, dando la caccia a chiunque abbia abusato dei poteri soprannaturali. Il sodalizio di un tempo si è tramutato in rivalità e i due arcinemici s

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

Recensione 'Noi i cattivi' di Amanda Foody e C.L.Herman: Review Party

Buongiorno lettori, oggi vi lascio la recensione di un libro che attendevo da molto, parlo di ‘Noi i cattivi’ di Amanda Foody e C.L.Herman. Ringrazio la casa editrice per la copia digitale gentilmente fornita e Silvia del blog 'I miei sogni tra le pagine' per aver organizzato questo Review Party!  TITOLO : Noi i cattivi  AUTORE : Amanda Foody e C.L.Herman  PAGINE : 396  PUBBLICAZIONE : 17 GENNAIO 2023  EDITORE : Mondadori   TRADUTTORE : Silvia Rosa "A ogni generazione, al sorgere della Luna di Sangue, le sette famiglie della remota città di Ilvernath scelgono ciascuna un proprio campione che combatterà in un torneo all'ultimo sangue. In palio c'è il controllo assoluto sull'alta magia, la più potente al mondo, a lungo ritenuta esaurita e ora gelosamente custodita in segreto da una delle sette famiglie maledette di Ilvernath. Finora i crudeli Lowe hanno vinto quasi tutti i tornei, e si preparano a confermare il proprio dominio. Ma quest'anno c'è qualcosa

Recensione "Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini"

Ciao divoratori! Oggi parliamo di Percy Jackson -  Il ladro di fulmini , primo volume della serie Gli dei dell'Olimpo di Rick Riordan ! Titolo: Il ladro di fulmini Saga: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo #1 Autore: Rick Riordan Pagine: 384 Anno: 2010 Editore: Mondadori compralo a 6,99€ Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e

Sconti tascabili Einaudi 2022 - Sette libri da acquistare!

Ciclicamente le case editrici propongono sconti e promozioni.  Dal 16 di febbraio al 20 marzo  Einaudi sconta il suo catalogo ed è l’occasione giusta per comprare nuovi libri da leggere, permettendoci di sentirci meno in colpa. O almeno... il 20% in meno! Armi acciaio e malattie. Breve storia degli ultimi tredicimila anni   di Jared Diamond: un saggio che ci permette di capire “ P erché sono stati gli europei e gli americani del nord a sviluppare una civiltà tecnologicamente avanzata e non, ad esempio, i cinesi o i sumeri? ” riunendo in un unico libro diverse discipline, per permetterci di capire perché siamo quel che siamo... In base a dove siamo nati e cresciuti. È un saggio che cerca di respingere anche spiegazioni razziste nella storia dell’umanità tramite un metodo scientifico. Molto tosto, ma sicuramente interessante!  Memorie di Adriano  di Marguerite Yourcenar: ormai considerato un classico, l’autrice si immagina, tramite un espediente narrativo, di aver ritrovato delle memorie

Film e serie tv in uscita a marzo (Netflix, Prime Video, Now Tv, Disney Plus e al cinema)

Oggi parliamo dei film e delle serie tv in uscita in streaming su netflix, prime video, disney plus e Now tv a marzo più i film che usciranno al cinema. Film e serie tv in arrivo a marzo su Netflix Tra le serie tv più attese del mese c’è sicuramente la seconda stagione di Bridgerton con protagonista Anthony , il fratello maggiore di Daphne, e Kate (i fan di Sex Education riconosceranno l‘attrice). Data di uscita: 25 marzo . Il 18 marzo è in arrivo Human Resources , lo spin-off della spassosissima serie animata Big Mouth che parla di adolescenza e sessualità senza filtri. Questa volta protagonisti sono i mostri degli ormoni e le altre creature delle Risorse Umane. Sempre il 18 marzo esce Alessandro Cattelan – una semplice domanda , una serie che si interroga sulla felicità. Ci saranno diversi ospiti famosi che accompagneranno Cattelan. Altri prodotti italiani che arriveranno questo mese su netflix sono la seconda stagione della commedia romantica Guida astrologica per cuori infr

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

BLOGTOUR "The falconer", Elizabeth May: BESTIARIO - le fate delle mitologia scozzese

Ciao lettori! Oggi ospito una tappa del blogtour dedicato alla trilogia " The falconer " di Elizabeth May . Il primo volume è uscito qualche anno fa con il titolo " La cacciatrice di fate ", ma purtroppo la casa editrice non ha più proseguito la pubblicazione. Per fortuna i seguiti sono stati tradotti amatorialmente e quindi non avete più scuse! Dovete recuperare questa meravigliosa trilogia! Se non siete ancora convinti, seguite questo blogtour per scoprire qualcosa di più sulla storia e magari decidere se fa per voi. Io oggi vi parlerò delle fate che trovate in questo libro e farò un confronto con la mitologia . Prima però vi lascio tutte le informazioni sul libro! Titolo: La cacciatrice di fate Autore: Elizabeth May Seguiti: The fallen kingdom , The vanishing throne Pagine: 310 Editore: Sperling & Kupfer Compralo a 8,99€ Lady Aileana non ha paura della notte: è nelle pieghe del buio che può compiere la sua missione. Non ha paura degli strett