Passa ai contenuti principali

Recensione "Frankenstein" di Mary Shelley

Ciao lettori! Oggi vi parlo di Frankenstein di Mary Shelley che ho letto per la The Goose Reading Challenge (link nella sidebar). Sono curiosa di sapere il vostro parere perché a me non ha fatto particolarmente impazzire :(

Titolo: Frankenstein
Autore: Mary Shelley
Pagine: 258
ebook 0,99€ | cartaceo 13,06
Capolavoro della letteratura gotica affermatosi con rara potenza nell’immaginario collettivo, dalla sua pubblicazione nel 1818 il romanzo di Mary Shelley non ha mai smesso di eccitare la fantasia di lettori e artisti di tutto il mondo.
Opera fondamentale per lo sviluppo del genere horror e di quello fantascientifico, la storia del giovane Frankenstein che riesce a dar vita a una “creatura” assemblata con parti di cadaveri colpisce ancora oggi per l’attualità delle questioni affrontate, dalla sfida dell’uomo ai limiti posti dalla natura al desiderio di poter sfuggire alla morte. In questa edizione di pregio, il mondo perturbante
del romanzo trova perfetta rappresentazione nelle visioni di Lynd Ward, tra i fondatori della graphic novel statunitense, definito dallo stesso Art Spiegelman “uno dei più eminenti e completi artisti americani”: le sue tavole, straordinarie per drammaticità e forza plastica, esaltano le atmosfere e gli scenari attraverso cui si svolge la folle caccia tra Frankenstein e il mostro, fissando in maniera indelebile la grandiosa visionarietà di un’opera immortale
RECENSIONE

Di Frankenstein sapevo ben poco perché oltre a conoscere la storia in linee molto generali, al liceo non abbiamo mai approfondito Mary Shelley e io non ho mai visto le trasposizioni cinematografiche. Quindi non sapevo bene cosa aspettarmi, però in cuor mio ero convinta che mi avrebbe conquistato perché la storia di Frankenstein mi ha sempre affascinato. Ricostruire un corpo umano e riportarlo in vita, di questi tempi sembra quasi qualcosa di possibile.

Inizialmente Victor Frankenstein mi incuriosiva perché per certi aspetti mi ci sono rivista, in particolare per la sua natura curiosa e avida di conoscenza. Incarna lo stereotipo dell'uomo che vuole spingersi oltre i limiti della natura, l'uomo che sacrifica la sua vita per raggiungere il suo obiettivo, ma, come spesso succede, la meta non è poi così entusiasmante, non quanto il percorso.

Avete presente la citazione "L'attesa del piacere è essa stessa il piacere?". Potremmo riassumere il libro così. L'entusiasmo provato da Victor durante i suoi studi, esperimenti per creare la creatura, scema del tutto quando raggiunge il suo obiettivo e il mostro apre gli occhi.

Per buona parte della storia ho trovato la lettura interessante, però purtroppo il mio entusiasmo ad un certo punto è iniziato a scemare. Ero curiosa di conoscere questo mostro, ma la sua presenza nella storia non è costante. Gran parte della storia è dedicata invece al protagonista Victor e ai suoi sensi di colpa che ok, per un po' potevano starci, ma ad un certo punto non ne puoi più. Diventano ripetiti e noiosi e la lettura diventa pesante. Non che lo stile della Shelley sia noioso, anzi la lettura scorre piuttosto velocemente, solo che quando sembra non esserci un punto di svolta nella storia, è normale che il ritmo cambia, tant'è che ad un certo punto l'ho terminato solo perché non mi piace lasciare i libri a metà.

Sicuramente l'idea di base pensata dalla Shelley è originale e interessante - l'uomo che si spinge oltre i propri limiti dando vita ad una creatura morta - così come la morale, ma oltre questo non mi ha appassionato più di tanto. Sarà stato anche per il fatto che mi aspettavo una storia totalmente diversa. Infatti non credo che stia una storia brutta, anzi, sarà stata colpa mia che mi aspettavo tutt'altro. Magari rileggendolo tra un paio d'anni potrei cambiare idea.

Adesso sono curiosa di conoscere il vostro parere! :) 

Commenti

  1. Non l'ho letto ma è in lista da sempre. Prima o poi arriverà anche il nostro momento <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente a te piacerà XD ormai ho capito che abbiamo gusti diversi XD

      Elimina
  2. Io l'ho letto in inglese per la scuola. Per quanto mi ricordo è stata una ottima lettura, con spunti interessantissimi *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sicuramente lo leggerò nuovamente perché sono consapevole del fatto che non sia un libro brutto. Magari questa seconda volta l'ho vedrò con occhi diversi :)

      Elimina
  3. Credo di avere questo libro in lista da almeno una decina di anni xD Devo leggerlo prima o poi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non farti influenzare dal mio giudizio perché non è un libro brutto :D

      Elimina
  4. L'avevo letto qualche anno fa per il mio corso di inglese e non mi era dispiaciuto, anche se non mi aveva neanche preso poi così tanto. Le parti che mi erano piaciute di più erano quelle dove la creatura (non ci riesco a chiamarlo mostro perché mi ha fatto troppa tenerezza in certi momenti) stava da sola, prima di vendicarsi di Victor, oppure quando viveva vicino a quella famiglia, anche se non ricordo bene tutti i particolari.
    Comunque, se non lo hai fatto, ti consiglio di vederti il film con De Niro! Ne ho visti un po' di film su Frankestein e questo è quello che mi è piaciuto di più :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche film lo vedrò sicuramente,anche se quelli un po' datati mi spaventano sempre ^^"

      Elimina
    2. Ti consiglio di guardare il film su Mary Shelley del 2017 e rileggere il libro. Avrai tutta un'altra aspettativa:)

      Elimina
    3. lo farò sicuramente, grazie :)

      Elimina
  5. L'ho letto proprio il mese scorso, con le tue stesse premesse, e anche io l'ho trovato un pochino deludente, soprattutto in considerazione della sua fama protratta nel tempo.
    Quello che mi ha colpito moltissimo è stato il pregiudizio da parte di Frankenstein nei riguardi della sua creatura, che siccome era brutta, allora doveva essere di certo anche cattiva.
    Per il resto, penso ci siano classici capaci di penetrarti nel cuore molto più a fondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo su tutto!
      Il pregiudizio delle persone, e in particolare quello di Victor, ha colpito molto anche a me.

      Elimina
  6. Anch'io l'ho letto da poco (non mi ricordo in che mese, ma l'ho letto solo nell'anno passato) e, anche se era molto diverso da quello che mi aspettavo, mi è comunque piaciuto molto. Ma le aspettative che avevo erano davvero fuorvianti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me a fregarci sono state proprio le aspettative!

      Elimina
  7. Io l'ho trovato un bel libro... Sicuramente non tra i miei classici preferiti, ma l'idea e la storia l'ho trovata davvero interessante!

    RispondiElimina
  8. DEvo leggerlo. Anche se sinceramente pensavo ti fosse andata peggio X"D

    RispondiElimina
  9. Come già sai lo ho letto parecchi anni fa e lo ho apprezzato soltanto a metà, più che altro per l'idea di base. Purtroppo come ti avevo detto, non mi ha presa molto per via dei suoi toni molto lenti e cupi. Insomma, è quasi deprimente

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Recensione “Il regno di cenere” di Sarah J. Maas

Oggi esce Il regno di cenere , volume conclusivo della serie Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas. Per l’occasione ho organizzato un review party insieme ad altre blogger. Di seguito trovate la mia recensione del libro! Titolo: Il regno di cenere Autore: Sarah J. Maas Pagine: 1080 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno di pubblicazione: 2021 Compralo a 8,99€ Aelin ha rischiato tutto per salvare il suo popolo, ma ha pagato un prezzo altissimo: è stata rinchiusa in una bara di ferro dalla regina Maeve, costretta a sopportare mesi di torture se non vuole condannare coloro che ama. Ma anche la sua forza e la sua determinazione iniziano a incrinarsi. Non è l'unica a dover combattere per assicurarsi un futuro, mentre i fili del destino dei vari personaggi si intrecciano inesorabilmente. Recensione Il regno di cenere di Sarah J. Maas Questa recensione probabilmente sarà lunghissima perché Il trono di ghiaccio è tra le mie serie preferite e sarà difficile contenere le emozioni. Ho

10 libri che voglio leggere in autunno (TBR LIST)

Eccomi qui, in ritardo di qualche settimana, pronta a festeggiare l'autunno con una bella lista di libri da leggere! Come al solito sarà molto generosa, quindi i libri abbonderanno LOL. Intanto però vediamo com'è andata durante l'estate ( clicca per leggere la tbr estiva ). Avevo inserito 12 libri e io ne ho letti quattro ( Hunger Games , Il cimitero senza lapidi e altre storie nere , Cose spiegate bene , Eroi ). E gli altri 8? Uno l'ho abbandonato, due si trovano in questa lista, gli altri rimandati a data da destinarsi.  LIBRI DA LEGGERE QUESTO AUTUNNO 1) Il regno di cenere L'ultimo volume della serie Il trono di ghiaccio arriverà in libreria il 18 ottobre! Vi giuro che non mi sembra vero. Sembra passata una vita da quando lessi il primo volume. Lo sto leggendo in anteprima e vi giuro che sono sorpresa perché mi sta piacendo tanto. Sembra che sia tornata la Maas che amavo tanti anni fa. Sono a metà, ma spero con tutto il cuore che il libro prosegua su questa stra

Summer tbr - 12 libri da leggere in estate

Benvenuta estate. Non mi sei mancata per niente, però almeno mi dai un'ottima scusa per fare l'ennesima lista di libri da leggere ! Della tbr primaverile ho letto *rullo di tamburi* 3 libri 🙊 anzi, 3 e un quarto . Più o meno. Rovina e Ascesa, King of scars, Windwitch e Mistborn , che in realtà è ancora in lettura. Ma come sapete questo fallimento non mi impedirà di creare una nuova, lunghissima to be read list 😂. Mi piace organizzare le letture per avere sempre sott'occhio i libri che vorrei leggere ed evitare di dimenticarmene (cosa che puntualmente succede sempre).  Ecco quindi la mia lista di libri da leggere assolutamente questa estate 🌊 1) Scrivere fantasy Non mi ricordo se l'ho mai detto da queste parti, ma sto provando a scrivere una storia. Sto leggendo dei manuali di scrittura perché ho un caos nella testa che non potete immaginare e i manuali aiutano. Per il momento ho letto libri che trattano dell'argomento in maniera generale, ma adesso vorrei qualcos