Passa ai contenuti principali

Recensione "Shadowhunters. Signora della mezzanotte" di Cassandra Clare

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di "Signora delle mezzanotte" di Cassandra Clare, il primo volume della trilogia The Dark Artificies, ambientata sempre nel mondo degli Shadowhunters.

Titolo: Signora della mezzanotte
Autore: Cassandra Clare
Serie: The Dark Artificies 1
Pagine: 667
Editore: Mondadori
Anno: 2016
Compralo a 9,99€
Los Angeles 2012. Sono passati cinque anni da quando Emma Carstairs ha perso i genitori, barbaramente assassinati. Dopo il sangue e la violenza a cui ha assistito da bambina, la ragazza ha dedicato la sua vita alla lotta contro i demoni ed è diventata la Shadowhunter più talentuosa della sua generazione. Non ha però mai smesso di cercare coloro che hanno distrutto la sua famiglia e, quando si rende conto che l'unico modo per arrivare ai colpevoli è quello di allearsi con le fate, da anni in lotta con gli Shadowhunters, non si tira indietro. È una partita molto pericolosa, ma Emma, insieme a Julian, suo migliore amico e parabatai, ha tutte le intenzioni di giocarla fino in fondo. Non solo la ragazza potrebbe finalmente vendicarsi, ma per Julian si apre la possibilità di riabbracciare il fratello Mark, che anni prima era stato costretto a unirsi al Popolo Fatato. Inizia così una corsa contro il tempo, un'indagine ricca di colpi di scena, dove i bluff e i doppi giochi non mancano e i sentimenti più profondi sono messi a dura prova. Compreso quello che lega Emma e Julian, forse di natura diversa rispetto a quel legame puro, unico e indissolubile che dovrebbe unire due parabatai: un sentimento che la Legge non accetta.


Recensione "Shadowhunters. Signora della mezzanotte" di Cassandra Clare

In passato ho amato le storie di Cassandra Clare, ma se le rileggessi adesso ho l'impressione che non le apprezzerei allo stesso modo. Per questo avevo paura e poca voglia di iniziare la trilogia The Dark Artificies, ma allo stesso tempo ero curiosa (oltre al fatto che possedevo il libro da qualche anno).

Di sicuro ho notato che lo stile della Clare è cambiato. Qualche mese fa ho provato a rileggere Città di ossa e mi sono fermata dopo il primo capitolo. Quello stile che anni fa mi ha catturato, adesso mi ha fatto storcere il naso. Ecco, in questi anni l'autrice ha fatto parecchi cambiamenti... sia in meglio sia in peggio. Di sicuro il suo stile non è più scarno e immaturo, però allunga tantissimo il brodo. Se Signora della mezzanotte avesse avuto 300 pagine, il succo della storia non sarebbe cambiato. Anzi, il libro sarebbe stato ancora più gradevole perché ci saremmo risparmiati le mille descrizioni dei capelli dorati di Emma. E non esagero quando dico che la Clare ne parli in continuazione! 

Passando alla trama, all'inizio non mi convinceva per niente. Il mistero dei corpi ritrovati con dei segni non mi ha incuriosito tantissimo, ma quando iniziamo a scoprire il significato del titolo del libro, diventa più interessante e coinvolgente. Il finale però ha rovinato tutto: l'ho trovato troppo frettoloso (intendo la risoluzione del mistero, non il finale vero e proprio del libro) e mi ha fatto arrabbiare tantissimo perché tirando le somme, in 700 pagine è successo ben poco.

Per fortuna ci sono le storyline secondarie che mantengono viva l'attenzione. Emma, Julian, Mark e il resta della famiglia Blackthorn mi sono piaciuti parecchio. Finalmente dei protagonisti piacevoli e per niente odiosi! E ho adorato tutti gli intrighi amorosi. Sicuramente la relazione che mi affascina di più è quella tra Julian e Emma (promette parecchio angst) e non vedo l'ora che la Clare approfondisca il legame parabatai. E anche il triangolo amoroso in cui è coinvolto Mark non è da meno, tra l'altro è lui il personaggio che mi è piaciuto di più. 

In questo libro fanno la comparsa diversi personaggi delle altre serie shadowhunters, ma posso dire che l'ho trovata una cosa parecchio forzata? Sinceramente nessuno sentiva la mancanza di Clary e Jace (di Magnus sì, ma anche questa purtroppo l'ho trovata una cosa buttata lì). L'unica comparsa perfetta è quella di Jem Carstairs, visto che è imparentato con Emma e, anzi, mi piacerebbe che nei prossimi volumi fosse più presente.

In conclusione penso che non sia il miglior libro scritto da Cassandra Clare (almeno riguardo il mondo Shadowhunters), però in qualche modo è riuscito a catturarmi e a spingermi a continuare la trilogia. Il colpo di grazia me lo ha dato l'epilogo. Spero solo che il secondo ci riservi parecchie sorprese.

Valutazione: 3,5⭐


Fatemi sapere cosa ne pensate di questo libro! E visto che siamo in tema, Oscar Mondadori ha annunciato da poco la ristampa dell'intera serie shadowhunters. Saranno pubblicati a fine 2019 con le copertine originali, con una traduzione aggiornata e con contenuti extra (notizia qui).

Commenti

  1. Ho abbandonato questa saga mooolto tempo fa, anche se provo ancora dell'affetto verso alcuni personaggi. Infatti mi sono liberata di tutti i volumi che avevo ma non dei primi tre della prima saga. Questa premessa per dire che alla fine mi incuriosisce sempre sapere cosa succede e mi leggo trame e recensioni dei libri successivi. Jem sempre nel mio cuore <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io volevo leggere questo proprio per capire se continuare a leggere Shadowhunters o meno. Ammetto che ha aiutato il fatto che avessi il libro da qualche anno, altrimenti non so cosa avrei fatto xD
      Jem lo adoro, ma ha paura di quello che combinerà la Clare 😱

      Elimina
  2. Concordo con te sulla comparso di Jace e Clary... INUTILE. Solo che ce li ha dovuti per mettere perché misa che trama qualcosa nei prossimi libri.
    Anche a me il finale non mi ha detto niente di che e spero che nei prossimi libri si riprendi come trama! Anche se già nel secondo sto ritrovando alcune cose che mi rimangono un po' cosi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', a questo punto spero che Clary e Jace in qualche modo nei successivi abbiano un ruolo importante.
      Speriamo bene per il secondo 😱😱😱

      Elimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione "Ruin and rising" di Leigh Bardugo (Grisha Trilogy 3)

Ciao lettori, finalmente condivido con voi la recensione di " Ruin and rising " di Leigh Bardugo , terzo volume della Grisha Trilogy, attualmente inedito in Italia, ma Mondadori ha annunciato la pubblicazione dell'intera trilogia nel 2020 ( notizia qui ). Titolo: Ruin and rising Autore: Leigh Bardugo Serie: Grisha trilogy 3 Pagine: 422 Prossimamente in italiano Compralo a 5,49€ Soldato. Convocatrice. Santa . Il destino della nazione risiede nelle mani di una Convocatrice del Sole spezzata, un tracciatore in disgrazia e i resti di quello che una volta era un potente esercito magico. Il Darkling comanda dal suo trono di ombre mentre una debole Alina Starkov riprende la sua battaglia sotto la dubbiosa protezione di alcuni fanatici che la venerano come una Santa. Adesso le sue speranze risiedono in un'antica creatura magica scomparsa da lungo tempo e nella possibilità che un principe fuorilegge sopravviva ancora. Mentre i suoi alleati e i suoi nemici corrono ve

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis