Passa ai contenuti principali

Recensione "Rebel. Il tradimento" di Alwyn Hamilton

Oggi si conclude ufficialmente il gruppo di lettura di "Rebel - Il tradimento" di Alwyn Hamilton con la recensione del libro. Come al solito non ci saranno spoiler sul primo volume, quindi se non avete ancora iniziato la trilogia e volete farvi un'idea, potete tranquillamente leggere il post.

Titolo: Rebel - Il tradimento
Autore: Alwyn Hamilton
Serie: Rebel #2
Pagine: 448
Editore: Giunti Editore
Anno: 2016Compralo a 4,99€ o leggilo gratis con KU
Sono passati pochi mesi da quando Amani, dall'infallibile mira, ha incontrato il misterioso Jin ed è fuggita dal suo paesino nel deserto terribile e meraviglioso del Miraji sul dorso di un buraqi, mitico destriero fatto di sabbia e vento, in cerca della propria libertà. Ora sta invece combattendo per liberare una nazione intera da un tiranno sanguinario che non ha esitato a trucidare il padre pur di salire al trono. Amani si trova prigioniera nell'epicentro stesso del potere, il palazzo del Sultano, ed è determinata a rovesciarne il regime. Disperatamente concentrata nello sforzo di scoprire i segreti di corte, cerca di dimenticare che Jin è scomparso proprio quando le sembrava più vicino e di essere lei stessa pericolosamente in balia del nemico. Ma con il passare del tempo Amani arriverà a chiedersi se davvero il Sultano sia il tiranno che le è stato descritto e chi sia il vero traditore nei confronti della sua terra così bruciata dal sole e piena di magia. Dimenticate quello che pensavate del Miraji, della ribellione, dei Djinni, di Jin e del Bandito dagli Occhi Blu. In ''Rebel. Il tradimento'' l'unica certezza è che tutto cambierà. Un mondo di passioni intense, dove padri e figli sono pronti a uccidersi a vicenda, ma dove anche l'amore è ardente come il deserto.

Recensione "Rebel - Il tradimento" di Alwyn Hamilton 


Come qualcuno saprà, di recente ho riletto Rebel - Il deserto in fiamme e, rispetto alla prima volta, mi ha coinvolto tantissimo. Ero parecchio curiosa di leggere il seguito, ma ammetto che non avevo chissà che aspettative, invece... WOWQuesta storia è stata una vera sorpresa! E poi dal primo volume a questo ho notato un salto di qualità, non solo per quanto riguarda lo stile dell'autrice, ma anche per la storia e i personaggi... insomma, si vede che la Hamilton è maturata!

L'inizio mi ha fatto preoccupare, e non poco. In pratica questo secondo volume non prosegue subito dopo la fine del primo, ma c'è un salto temporale e in questo arco di tempo succede il finimondo che la Hamilton riassume in tipo... un capitolo? Giuro che mi stava passando la voglia di leggerlo perché le prime pagine riguardavano proprio questo, erano dei continui riferimenti a quello che era successo e io volevo tantissimo buttare il kindle dalla finestra. Per di più faticavo a ricordare alcuni personaggi secondari del primo volume e, SURPRISE MOTHERFUCKER, vengono aggiunti altri personaggi secondari. Insomma, ero tipo: UCCIDETEMI. Infatti il libro non avrà la massima valutazione proprio per questi primi capitoli che ho fatto fatica a digerire, mentre il resto l'ho adorato.

Dopo una decina di capitoli la storia ingrana ed è un percorso tutto in discesa. Non pensavo che Hamilton potesse sorprendermi più di tanto e invece mi ha conquistato nuovamente (anzi, ancora di più) con i suoi personaggi e le sue leggende arabe. Adoro il fatto che abbiano un ruolo fondamentale e la Hamilton ne ha sempre di nuove da raccontare! E' anche piena di sorprese, infatti alcuni colpi di scena non li avevo proprio previsti e dopo la piega che ha preso la storia nel finale, non vedo l'ora di scoprire quale sarà la prossima mossa dell'autrice. 

Amani è un personaggio che mi piace tantissimo perché è forte, coraggiosa e indipendente e non ha bisogno di un coprotagonista maschile per tenere alta l'attenzione del lettore. Voglio dire, Jin - che si vede poco in questo libro - mi piace e lo adoro insieme ad Amani, però non ne ho sentito troppo la mancanza nonostante il suo rapporto con la protagonista mi piaccia tantissimo. Invece un personaggio che non pensavo mi sarebbe piaciuto è il Sultano. Non me lo aspettavo perché nemmeno Jin e Ahmed sono due personaggi a tutto tondo, quindi non pensavo che la Hamilton avrebbe fatto un ottimo lavoro con il villain. E da amante dei cattivi, non ho potuto fare a meno che apprezzare questa figura affascinante e manipolatrice.
Ho apprezzato tantissimo anche i personaggi secondari (Rahim, Shazad, Hala in primis) e non vedo di ritrovarli nei seguiti.

Insomma, mi è piaciuto proprio tanto e ad un certo punto ho fatto fatica a staccarmi dalle pagine. Sono proprio felice di aver dato una seconda possibilità all'autrice! Non vedo l'ora di sapere come si concluderanno le vicende di Amani e i ribelli!

Valutazione: 4,5⭐

Fatemi sapere cosa ne pensate e passate a leggere le altre recensioni: Le mie ossessioni librose, Sunflakes, I libri di Cristina, Letture a Pois, La lettrice sulle nuvole, Librintavola, L'angolo delle letture, Le trame del destino, Made for books, Libri, libretti, libracci.

⇨ SEGUIMI SU: instagram | facebook | twitter | bloglovin | goodreads ⇦

Commenti

  1. All'inizio ho avuto un tentennamento pure io e invece ci ha fregate, per fortuna! Il Sultano è stato la grande rivelazione del libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo che anche il terzo volume sia così :D

      Elimina
  2. Grande libro! All'inizio anch'io ho perso tempo a entrare nella storia ma dopo è stato un crescendo sempre più avvincente

    RispondiElimina
  3. Abbiamo patito tutte l'inizio però poi è proseguito magnificamente.

    RispondiElimina
  4. quanto è bello quando un auitore ci sorprende così vero?
    in genere i secondi volumi delle trilogie sono quelli meno "appassonanti" ma questa volta wow la hamilton si è davvero superata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... chi se lo aspettava?

      Elimina
    2. io no di certo anzi ero strasicura che avremmo avuto un romanzo di stasi, di preparazione al terzo e invece boom!

      Elimina
  5. Mi rendo conto che sono davvero una voce fuori dal coro: a me l’inizio è piaciuto tantissimo!!!! Proprio perché diviso nettamente dal primo,anche nello stile! Comunque,bellissimo libro!

    RispondiElimina
  6. Io ho adorato il libro sin dalla prima pagina ed all'ultima stavo soffrendo per più motivi. Questo libro è fenomenale, tanto che dovessero mai fare il film avrei paura. C'è troppo da rovinare!

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione | Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maar

Hey belli ♥ oggi vi lascio la recensione di questo meraviglioso libro. Finalmente sono riuscita a scrivere qualcosa di decente. Forse. Titolo: Il trono di ghiaccio ( Il trono di ghiaccio #1 ) Autore: Sarah J. Maas Pagine: 461 Anno: 2013 Editore: Mondadori Amazon: cartaceo | ebook Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno... A lei spetta il

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Gruppo di lettura #3 Wool di Hugh Howey

Ciao divoratori :3 settimane fa avevo scritto che avrei organizzato un gruppo di lettura. Ero molto indecisa sulla scelta del libro, ma alla fine ho optato per Wool di Hugh Howey per varie ragioni. Volevo scegliere un libro con una narrazione lenta sia per non finire i capitoli in pochi giorni e poi dover aspettare con ansia il recap e sia perché almeno ci godiamo la lettura. Del resto è anche uscito (o uscirà in questi giorni, non ricordo bene) il terzo volume. Quale miglior occasione per iniziare questa trilogia? Il gruppo di lettura inizierà tra qualche settimana, esattamente dopo la fine della scuola. Avete quindi un bel po' di tempo per pensarci e iscrivervi. Titolo: Wool (Silo #1) Autore: Hugh Howey Anno: Ottobre 2013 Editore: Fabbri Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool. In

Blogger Love Project 3 - DAY 6: Share your blogger love

Ciao, bellissimi. Eccoci al sesto giorno del Blogger Love Project <3 Purtroppo per mancanza di tempo, io e Alenixedda di Da una stella cadente all'altra non siamo riuscite ad organizzarci per il tag a coppia, ma non temete: ci inventeremo qualcosa per recuperare. Nel menu di oggi c'è Share your blogger love , ovvero elencare tutti i nostri blog preferiti in base a dei motivi specifici. Missione a dir poco difficile. Blogger Love Project #3 Le menti geniali :  BRICIOLE DI PAROLE  e  SPARKLE FROM BOOKS . Ogni volta che entro sul blog di Rosa o su quello di Valy non posso che restare sorpresa. Ogni volta hanno sempre qualche idea originale da sfornare. Prima o poi vi rubo qualche rubrica, sappiatelo. L'apprendista grafico:  DOWN THE RABBIT HOLE  ne sa sempre una più del diavolo! La mia bookworm di fiducia :  BOOKS IN THE STARRY NIGHT . Se Giada ama un libro è scientificamente provato che lo ami anche io. Se Giada detesta un libro è scient..ah, no. Se Giada odia