Passa ai contenuti principali

Recensione "Magic" di V.E. Schwab

La recensione di oggi riguarda il libro Magic (a darker shade of magic) di Victoria Schwab, autrice già nota in Italia per Questo canto selvaggio.

Titolo: Magic 
Autore: V.E. Schwab
Pagine: 416
Editore: Newton Compton
Anno: 2017
amazon
Kell è uno degli ultimi maghi rimasti della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono infatti la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, dove accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell'Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio iii nella Londra Bianca, la più noiosa delle versioni di Londra, quella senza alcuna magia. Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere anche solo piccoli scorci di realtà che non potrebbero mai vedere. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e adesso Kell comincia a rendersene conto. Dopo un'operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale e infine lo costringe a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se si vuole continuare a giocare prima di tutto bisogna imparare a sopravvivere...

Recensione "Magic" di V.E. Schwab

Penso sappiate tutti che Magic era uno dei titoli che più attendevo questo mese. Ho approfittato della mia collaborazione con la Newton Compton per richiedere una copia per la recensione, ma non nego il fatto che ad un certo punto della lettura stavo quasi per lasciar perdere l'ebook e ordinare il libro cartaceo talmente mi stava appassionando. Qualcosa però non mi ha convinto del tutto verso metà lettura e l'ha rallentata di parecchio. Adesso vi spiego tutto per bene.

L'ambientazione è di sicuro il punto forte: possiamo parlare di mondi paralleli, alcuni di questi caratterizzati dalla magia, altri completamente privi; più tipi di Londra, ma con delle sostanziali differenze. In una di loro la magia è ancora viva, un'altra è stata distrutta da essa stessa, un'altra la brama più di ogni altra cosa, in un'altra è scomparsa del tutto.
Le ho trovate decisamente affascinati, soprattutto il fatto che la magia ne determina le caratteristiche. Ad esempio la Londra Grigia ha questo nome perché, non avendo più un briciolo di magia, è come se avesse appunto perso colore e tutto - dalle persone, alle case, al paesaggio - sembrano essere sbiadite.

Altra cosa affascinante è che la magia stessa è la protagonista di questa storia. La magia è viva, ha quasi una propria volontà. Come dice il protagonista, non è la persona che controlla la magia e non deve essere nemmeno la magia a controllare la persona; entrambi devono collaborare equilibratamente.

I personaggi sono un altro punto forte, ma personalmente sono rimasta un pochino delusa perché speravo che alcuni di loro fossero più approfonditi.
Kell è un Antari, uno dei pochi rimasti ad essere ancora in grado di gestire la magia e a controllare tutti gli elementi. Secondo me è uno di quei personaggi che non brilla perché messo in ombra da altri, ma che tutto sommato risulta piacevole. E' un personaggio buono, ma non esita a sporcarsi le mani per difendere le persone a cui tiene. Mi aspettavo di più da lui, delle volte mi è sembrato poco sveglio, specialmente quando deve usare la magia. Ad affiancare Kell c'è Lila che, non odiatemi, ma ho trovato un tantino - troppo - stereotipata. Ragazza che ha perso tutto, che non si fa scrupoli ad uccidere,  che è disposta a morire per un avventura blablablabla. Oddio, non risulta irritante, grazie al cielo, ma per quel che mi riguarda non mi ha fatto impazzire, non ho provato nemmeno simpatia per lei. Mi ha lasciato del tutto indifferente.

Del tutto opposto a Kell invece è Holland, l'altro (e l'ultimo) Antari ancora in vita, che vive in un'altra Londra, quella Bianca, straziata da continue lotte di potere. Mi ha affascinato sin dalla prima pagina, ma la crocerossina che è in me è venuta fuori quando ha letto che fosse legato ai suoi padroni (di cui vi parlerò presto) e che non c'era modo di scioglierlo. Però penso che la Schwab avrebbe potuto sfruttare di più questo personaggio perché, siamo sincere, i villain che alla fine non sono poi così cattivi piacciono a tutte.

Altri personaggi interessanti, ma, ahimè, poco sfruttati anch'essi, sono i due gemelli a capo della Londra Bianca, Astrid e Athos (che mi hanno ricordato un po' i Lannister, senza incesti lol). Ecco, su di loro la Schwab avrebbe davvero potuto dare il meglio di sé. Stessa cosa che potrei dire del principe di Londra Rossa, Rhy, nonché amico di Kell (loro si chiamano fratelli, ma non voglio che lo siano, li shippo troppo ç_ç). E' comparso davvero poco per i miei gusti,una figura piuttosto interessante (che a dir la verità mi ha ricordato Dorian de Il trono di ghiaccio). In realtà altre cose mi hanno ricordato la serie della Maas e se ha davvero preso ispirazione da quest'ultima, ho già una vaga idea del ruolo di Lila in tutto questo.

Passando al libro nel suo complesso, posso dire che mi è piaciuto. E' partito in maniera lenta, prendendosi il suo tempo per introdurre personaggi e ambientazione, fatto che ho apprezzato. Superata la metà però ho avuto l'impressione che la storia non ingranasse, che continuasse a procedere in maniera lenta quando invece speravo in un ritmo più accelerato. Pensandoci in effetti mi aspettavo uno sviluppo della trama del tutto differente, invece è stato tutto abbastanza sempliciotto ad un certo punto. Penso che la Schwab abbia avuto una bella idea, ma che, come ho ripetuto più volte, non l'abbia sfruttata del tutto.

In generale il mio voto è positivo (su goodreads ho dato 4 stelline - sì, mi è piaciuto però se non ne parlo male almeno per metà recensione non sono contenta, sigh  è.è). Un po' di delusione c'è, ma mentirei se dicessi che non mi è piaciuto. Ripongo la mia fiducia nei seguiti!

Lasciatemi la vostra opinione, sono curiosa.

*il libro recensito mi è stato fornito dalla casa editrice

Commenti

  1. Lo sto leggendo in questi giorni, sono giusto a metà! :) Nel complesso, sta piacendo anche a me: lo trovo divertente, semplice, scorrevole e simpatico... però non posso che concordare con te, a proposito di Kell e Lila. E anche sul fatto che mi aspettavo un intreccio e un'ambientazione vagamente più complessi... però ho sentito dire che, con il secondo volume, la trilogia riesce ad alzare un po' il tiro. Speriamo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attendo il tuo parere finale!
      Anch'io l'ho sentito e sono davvero curiosa, anche se per il momento credo prenderò una piccola paura! :)

      Elimina
  2. Voglio troppo leggerloooo, ne parlate tutti benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e leggiloooo XD
      comunque sono curiosa di sapere se ti unirai anche tu nel team Holland <3

      Elimina
  3. Allora non li shippo solo io quei due, già in pochi capitoli li volevo assieme! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahha a me è partita la ship SUBITO quando la Schwab ha introdotto Rhy, vedi te XD

      Elimina
  4. Anche a me Magic è piaciuto, anche se non mi ha catturato da subito! Ora sto leggendo il seguito in inglese e mi sta piacendo di più ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho sentito ottimi pareri sul seguito, sono proprio curiosa, anche se per il momento mi fermerò (= prego gli dei che la newton lo traduca presto XD)

      Elimina
  5. Mi spaventava proprio la questione dei mondi paralleli, temevo risultasse tutto troppo confuso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece no :) all'inizio sembra un pochino confuso, ma dopo qualche capitolo ti abitui. Tra l'altro il modo in cui l'autrice divide i vari capitoli aiuta tantissimo!

      Elimina
  6. Voglio leggerlo, ne sento sempre parlare. Appena la mia tbr sarà meno piena lo inserirò subito ^^

    RispondiElimina
  7. A me è piaciuto tanto e sì, probabilmente ha del potenziale inespresso, ma conto sul secondo!

    RispondiElimina
  8. Sento parlare solo di cose belle su questo libro e sono molto curiosa di leggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, tutto sommato è stata una lettura molto bella! Spero ti piaccia, se deciderai di leggerlo :)

      Elimina
  9. Ciao!
    Sembra davvero molto bello, lo aggiungo alla mia lista ;)

    RispondiElimina
  10. non l'ho ancora letto ma sono sempre più curiosa

    RispondiElimina
  11. Risposte
    1. Uhm, direi 14-16 anni per lo stile un po' lento all'inizio

      Elimina
  12. Ti ringrazio. Mia figlia, divoratrice di libri, ne ha 12, magari con la lentezza se la cava; pensavo all'eventuale presenza di contenuti un po' scabrosi perché, se ho capito bene, quest'autrice ha scritto anche per ragazzi, ma questo romanzo forse non rientra nella categoria (se ho capito bene).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I libri firmati "Victoria Schwab" sono per ragazzi ("Questo canto selvaggio"), mentre "V.E. Shwab" per adulti (quindi Magic) e seppur in questo non ci sia nulla di troppo scabroso (niente scene di piccanti o troppo crude), penso che per alcuni contenuti maturi non possa essere adatto a tua figlia.

      Elimina
  13. Io ho adorato questo libro, la perfezione fatta carta o quasi (per me ha solo la pecca di essere un po’ lento e complesso all’inizio).
    Un’ambientazione meravigliosa, dei personaggi che più affascinanti non si può e la magia, così complessa, potente e incurante di chiunque e qualsiasi cosa… Bello, bello bello!
    Complimenti a te per la recensione, trovi la mia - se ti va di darle un’occhiata - qui!
    Un abbraccio,
    Rainy

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Risponderemo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riusciamo a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Review party: recensione de “I lupi dorati” di Roshani Chokshi

Buongiorno lettori, ormai le vacanze sono un ricordo lontano, ma non disperiamoci e consoliamoci con la recensione de “I lupi dorati” di Roshani Chokshi, uscito da pochissimi giorni in libreria e per cui ringrazio Cristina del blog ‘Chroniclesofabookaholic” per aver organizzato questo review party e la casa editrice per la copia digitale gentilmente fornita in anteprima! Titolo: I lupi dorati Autore: Roshani Chokshi Editore: Mondadori (oscar fantastica) Data di pubblicazione: 13 settembre 2022 Numero di pagine: 432 "1889. L’Esposizione Universale ha immesso nuova linfa alla città di Parigi, ma ha anche portato alla luce antichi segreti. Nessuno conosce le oscure verità quanto Séverin Montagnet-Alarie, cacciatore di tesori e ricco albergatore. Il potentissimo ordine di Babel lo contatta per costringerlo ad aiutarli in una missione, e Séverin si trova così a inseguire un tesoro che mai avrebbe immaginato: la sua vera eredità." RECENSIONE 'I LUPI DORATI' DI ROSHANI

Recensione: "La figlia del re dei pirati" di Tricia Levenseller

Buongiorno lettori, oggi vorrei parlarvi di una uscita di Luglio per Oscar Vault Mondadori, un fantasy young adult dalle vibes piratesche ,   La figlia del re dei pirati di Tricia Levenseller.  Titolo:  La figlia del re dei pirati  Autrice:  Tricia Levenseller  Pagine:  336  Editore: Oscar Vault  Pubblicazione:  18 Luglio 2023  Traduttore:  Alba Mantovani  Trama: Alosa, capitana di una nave pirata, ha diciassette anni e una missione: recuperare un'antica mappa, chiave per trovare un fantastico tesoro. Per riuscirci, si lascia catturare dai pirati nemici che la nascondono sul loro vascello. Tra lei e la mappa c'è solo un ostacolo: Riden, il secondo di bordo, ovvero il suo rapitore, che si dimostra più intelligente e abile del previsto, oltre che bello in modo sleale. Ma niente paura: Alosa ha più di un asso nella manica, e nessuno potrà riuscire a fermarla; né a ostacolare la sua rocambolesca ricerca della mappa. Azione, avventura, amore e un pizzico di magia sono gli ingredient

Recensione "L'estate nei tuoi occhi" di Jenny Han

Buongiorno, oggi recensione de L'estate nei tuoi occhi di Jenny Han , primo volume della Summer Trilogy , lettura perfetta per l'estate!  Titolo: L'estate nei tuoi occhi (The summer trilogy #1) Autore: Jenny Han Editore: Piemme Anno: 2014 Due fratelli. Un vero amore. Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è accaduto nella sua vita, è accaduto fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia, da Susannah e i suoi due figli, da Conrad e Jeremiah. Loro sono gli amici con cui è cresciuta: Jeremiah è il ragazzo su cui contare, Conrad quello che ti fa battere il cuore. E quest'estate si rivela ancora più speciale, perché sta accadendo ciò che Belly sta aspettando da tempo e che sembrava non sarebbe mai accaduto. Stranamente questo libro mi è piaciuto. È raro che uno young adult mi appassioni, eppure è stato così. Belly ogni anno non vede l'ora c

Recensione "Spietate promesse" di Rebecca Ross

Buongiorno lettori, oggi sono super emozionata di presentarvi la recensione di “Spietate promesse” di Rebecca Ross, l’atteso seguito e conclusione della dilogia “Divini rivali”, per cui ringrazio di cuore la casa editrice per la copia digitale fornita in anteprima! Vi avverto, per chi non ha letto il primo libro ci saranno inevitabilmente degli spoiler sulla sua fine! Qui la recensione    di Divini rivali! Titolo: Spietate promesse (#2 letters of enchantment) Autore: Rebecca Ross Data di pubblicazione: 7 Maggio 2024 Casa editrice: Fazi Editore Pagine: 512 Traduttore: Stefano Andrea Cresti "Dopo aver vissuto in prima persona gli orrori della guerra, Iris è finalmente tornata a casa, ma la vita lontano dal fronte è tutt’altro che facile: Roman è disperso e non si hanno sue notizie da settimane, l’esercito di Dacre continua ad avanzare puntando verso Oath, mentre i suoi abitanti, ostili e diffidenti nei confronti delle divinità, sono sempre più inferociti. Quando a Iris e Attie viene

Recensione "Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini"

Ciao divoratori! Oggi parliamo di Percy Jackson -  Il ladro di fulmini , primo volume della serie Gli dei dell'Olimpo di Rick Riordan ! Titolo: Il ladro di fulmini Saga: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo #1 Autore: Rick Riordan Pagine: 384 Anno: 2010 Editore: Mondadori compralo a 6,99€ Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e

Recensione "Uno splendido disastro" di Jamie McGuire

Ciao divoratori, vi lascio la recensione di  Uno splendido disastro di Jamie McGuire   che ho finito di leggere da poco. Vi anticipo che in questo post ci sono SPOILER . Titolo: Uno splendido disastro Autore: Jamie McGuire Pagine: 335 Editore: Garzanti Anno: 2013 Compralo a 5,86€ Camicetta immacolata e coda di cavallo. Abby Abernathy sembra la classica ragazza timida e studiosa. Ma in realtà è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una compagna diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio. C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

Recensione "La biblioteca delle ombre. Una ghost story" di Rachel Moore

Buongiorno lettori, oggi vi lascio la recensione de “La biblioteca delle Ombre. Una ghost story” di Rachel Moore, per cui ringrazio come sempre la casa editrice per la copia gentilmente fornita! Titolo: La bliblioteca delle ombre. Una ghost story Autore: Rachel Moore Traduttore: Aurora dell'Oro Editore: Fanucci Data di pubblicazione: 19 aprile 2024 Pagine: 276 "Radcliffe Prep è la terza scuola più infestata del Paese, dove la scomparsa di uno studente non è cosa rara e nessuno osa restare in biblioteca dopo il tramonto. Este Logano si iscrive con la speranza di ritrovare il padre morto. Non letteralmente, ovvio, ma frequentare la sua stessa scuola sembra essere la migliore speranza di capire chi fosse. Qui incontra Mateo, che, a quanto pare, è un fantasma a tutti gli effetti. E per di più uno di quelli fastidiosi e irritanti da morire. Quando coinvolge Este nel furto di un libro raro dalla torre segreta della biblioteca per poi sparire, lei dovrà rintracciarlo per non essere e

Vintage Reading Club: Anna dai capelli rossi ∽ TAPPA 1

Ciao lettori, eccoci al primo appuntamento con l'iniziativa Vintage Reading Club  in collaborazione con Sentieri di neve rossa . Per maggiori informazioni date un'occhiata a questo link:  Vintage Reading Club .