Passa ai contenuti principali

Recensione “Boyfriend Material” di Alexis Hall

Boyfriend material di Alexis Hall è la nuova commedia romantica pubblicata da Oscar Vault che ho avuto l’occasione di leggere in anteprima. Fresca fresca di stampa si tratta di una nuova love story queer basata su una finta relazione e un forced proximity trope. Cosa aspettarsi con queste premesse?



Luc O’Donnel, figlio di due rock star, è sotto i riflettori da sempre. Ma una foto compromettente potrebbe rovinare tutto quello che ha costruito e fargli perdere il lavoro. Per ripulire la propria immagine, Luc deve trovarsi un fidanzato carino e normale… Uno come Oliver Blackwood: avvocato, vegetariano, mai uno scandalo, un pettegolezzo, una chiacchiera su di lui. Ha proprio la “stoffa del fidanzato”. Luc e Oliver non hanno molto in comune, ma entrambi hanno disperatamente bisogno di un compagno per un evento speciale e stringono un patto: fingeranno di stare insieme fino a che tutto il polverone non si sarà calmato. Ma il problema delle finte relazioni è che somigliano un sacco a quelle vere. Dopo un po’ inizi ad abituarti a quella persona. Magari te ne innamori pure. E alla fine non vuoi più lasciarla andare.

Ammetto che, letta la trama, non ero così entusiasta di iniziare a leggere Boyfriend Material. Sará che mi sembrava un romanzo dalle premesse abbastanza deludenti, con uno scapestrato detestabile come protagonista e una trama abbastanza telefonata quale può essere un “obbligo” di relazione. Orfana però di una storia queer che mi tenesse incollata alle pagine come Rosso, Bianco & Sangue Blu ho deciso di dargli una possibilità.


Il mio scetticismo però è stato zittito immediatamente sin dalle prime pagine, quando ci viene presentato il protagonista e narratore della storia, Lucien (Luc) O’Donnel), un ragazzo che vive nell’ombra del suo passato e di quello del padre, con una dolorosa relazione fallita alle spalle e poche possibilità lavorative a causa della reputazione paterna. Fin da subito non si può non voler bene a questa piccola disgrazia su gambe, tormentato dalla sua fama e da quello che i tabloid dicono di lui, tanto da essere un’ossessione controllare cosa i giornali online scrivano. Questo intacca anche le sue relazioni: Luc non si fida praticamente di nessuno, se non di sua mamma (il rapporto con la madre è una cosa adorabile) e del suo gruppo di amici (le loro scene sono divertentissime!). A causa di uno di questi episodi scandalistici che lo riguardano, e che spesso lo vedono paragonato al padre, Luc sarà costretto a intraprendere una finta relazione con Oliver Blackwood, un rispettabile avvocato penalista dal comportamento impeccabile (a tratti quasi maniacale) che accetta di aiutare Luc con questa farsa perché anche lui ha bisogno di un finto fidanzato, dato che fatica a portare avanti qualsiasi relazione gli capiti. Entrambi i due protagonisti vengono caratterizzati davvero benissimo, evitando di cadere nei cliché triti e ritriti del genere. La storia si costruisce completamente intorno a loro due e al loro rapporto, tra una serie di incomprensioni, tira e molla esilaranti, ma anche ma anche momenti molto dolci in cui si vede proprio formarsi, piano piano, la loro relazione. 


Questo libro è come una lenta confessione di uno nei confronti dell’altro e si prende il suo tempo.  Se il motore che dà il via alla storia può sembrare blando, in realtà la cornice di questa storia d’amore appare molto divertente e ironica, creando uno spaccato perfetto tra il mondo che li circonda, una Londra piena di pregiudizi e ipocrisia e quelli che Luc e Oliver sono l’uno per l’altro, ed è incredibile come appaiono reali nella loro caratterizzazione: esiste la storia, esiste la cornice con i personaggi secondari e poi ci sono Luc e Oliver, che creano come un qualcosa a parte. Le scene che li vede come unici protagonisti sono tanto belle da leggere quanto divertente e netto è il distacco con il resto che li vede interagire con il mondo esterno. 


Leggendolo ho pensato spesso a Il diario di Bridget Jones, perché per qualche motivo la goffaggine e insicurezza di Luc mi ha ricordato Bridget, mentre la rigorosità di Oliver mi ha rimandato a Marc Darcy (peraltro anche lui ex avvocato). Se avete apprezzato questo libro o il film da cui è tratto proverete lo stesso per Boyfriend Material.


E parola di scout non potrete fare a meno di innamorarvi di Luc e Oliver (credo di aver ridefinito i miei standard di Perfect fictional boyfriend dopo questo libro!) 

Commenti

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Guadagnare con i blog (ma non con quelli di libri)

Che con un blog si possa guadagnare ormai lo sa pure mia nonna. Io avevo sentito qualche voce quando avevo creato Divoratori di libri (cinque anni fa), ma ero un po' incredula, per non parlare del fatto che non mi interessasse completamente l'argomento, principalmente perché il mio blog era una sorta di diario in cui potevo cazzeggiare in santa pace. Questo prima che crescesse e diventasse qualcosa di più.

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

Recensione "Crescent City. La casa di terra e sangue" di Sarah J. Maas

Ciao lettori, finalmente sono tornata (io, Giusy) con una nuova recensione. Il libro in questione è Crescent City - La casa di terra e sangue di Sarah J. Maas . Vi anticipo già che è stato un parto soffertissimo. Titolo: La casa di terra e sangue Serie: Crescent City 1 Autrice: Sarah J. Maas Pagine: 708 Editore: Mondadori Anno di pubblicazione: 2020 Compralo a 19,90€ Ventitré anni, mezza Fae e mezza umana, Bryce Quinlan ha una vita perfetta: di giorno lavora in una galleria d'arte e di notte passa da una festa all'altra, senza problemi e senza preoccupazioni. Quando però una brutale strage scuote profondamente Crescent City, la città in cui vive, e Bryce perde una persona a lei molto cara, il suo mondo crolla in mille pezzi lasciandola disperata, ferita e molto sola. Adesso non cerca più il divertimento, ma un oblio in grado di farle dimenticare i terribili fatti che hanno cambiato la sua vita per sempre. Due anni dopo l'imputato è finalmente dietro le sbarre ma i crimini r

Recensione "Evil" di V. Schwab (Vicious)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Evil " di V. Schwab , la traduzione italiana di Vicious . Buona lettura! Titolo: Evil Serie: Vicious #1 Autore: V. Schwab Pagine: 408 Editore: Newton Compton Editore Anno: 2019 (ita), 2013 (eng) compra a 4,99€ Il destino di Victor è intrecciato a quello di Eli sin dai tempi dell'università, quando la loro comune sete di conoscenza, unita a una sfrenata ambizione, si rivelò fatale. Gettandosi a capofitto in una ricerca sull'adrenalina e le esperienze ai confini della morte, fecero una straordinaria scoperta: a determinate condizioni, è possibile sviluppare poteri soprannaturali. Ma le cose precipitarono... Sono passati dieci anni da allora e Victor è evaso di prigione, determinato a trovare il suo vecchio amico. Eli ha dedicato la vita a cercare di rimediare al loro errore, dando la caccia a chiunque abbia abusato dei poteri soprannaturali. Il sodalizio di un tempo si è tramutato in rivalità e i due arcinemici s

Recensione 'Noi i cattivi' di Amanda Foody e C.L.Herman: Review Party

Buongiorno lettori, oggi vi lascio la recensione di un libro che attendevo da molto, parlo di ‘Noi i cattivi’ di Amanda Foody e C.L.Herman. Ringrazio la casa editrice per la copia digitale gentilmente fornita e Silvia del blog 'I miei sogni tra le pagine' per aver organizzato questo Review Party!  TITOLO : Noi i cattivi  AUTORE : Amanda Foody e C.L.Herman  PAGINE : 396  PUBBLICAZIONE : 17 GENNAIO 2023  EDITORE : Mondadori   TRADUTTORE : Silvia Rosa "A ogni generazione, al sorgere della Luna di Sangue, le sette famiglie della remota città di Ilvernath scelgono ciascuna un proprio campione che combatterà in un torneo all'ultimo sangue. In palio c'è il controllo assoluto sull'alta magia, la più potente al mondo, a lungo ritenuta esaurita e ora gelosamente custodita in segreto da una delle sette famiglie maledette di Ilvernath. Finora i crudeli Lowe hanno vinto quasi tutti i tornei, e si preparano a confermare il proprio dominio. Ma quest'anno c'è qualcosa

Recensione "L'enciclopedia delle fate di Emily Wilde" di Heather Fawcett

Oggi parliamo de "L'enciclopedia delle fate di Emily Wilde" di Heather Fawcett, un fantasy che ho letto il mese scorso e mi è piaciuto moltissimo. Se amate le fate, i cozy fantasy (o anche se non li amate, come nel mio caso) e i light academia, non perdetevi la mia recensione! Titolo: L'enciclopedia delle fate di Emily Wilde Autore: Heather Fawcett Pagine: 360 Editore: Oscar Mondadori Anno: 2024 Acquista il libro a 15,20€ Emily Wilde è brava in molte cose: è la massima esperta di fate; è una studiosa geniale, una ricercatrice meticolosa e sta scrivendo la prima enciclopedia al mondo dedicata alle leggende su queste creature. Ma Emily Wilde non è brava con le persone. E infatti, quando, nell'autunno del 1909, arriva nel remoto villaggio di Hrafnsvik, non ha alcuna intenzione di fare amicizia con i burberi abitanti. Né tanto meno le interessa trascorrere del tempo con l'altro nuovo arrivato: Wendell Bambleby, suo rivale accademico, in grado di ammaliare chiunque

Recensione "Hotel Magnifique" di Emily J.Taylor: review tour

Buongiorno lettori, maggio è un mese di libri belli e per la seconda volta vi lascio la recensione di un libro che stavo aspettando con tanta trepidazione, si tratta di “Hotel Magnifique” di Emily J. Taylor. Ringrazio la casa editrice per la copia digitale gentilmente fornita in anteprima, Silvia per aver organizzato l’evento e Dolci per la sempre splendida grafica! Titolo: Hotel Magnifique Autore: Emily J.Taylor Casa editrice: Mondadori (Oscar fantastica) Pubblicazione: 16 maggio 2023 Traduttore: Sofia Castiglioni Reich Pagine: 444 " Per tutta la vita Jani ha sognato l'altrove. Ma ormai si è rassegnata: non lascerà mai la sporca città portuale di Durc, dove si guadagna a malapena da vivere lavorando alla Conceria Fréllac e si occupa della sorellina Zosa. Tutto cambia però quando arriva il leggendario Hotel Magnifique. Celebre per i suoi stupefacenti incantesimi, l'edificio si sposta per il mondo comparendo in un nuovo luogo allo scoccare di ogni mezzanotte. Quando vengon

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis