Passa ai contenuti principali

Recensione "L'orso e l'usignolo" di Katherine Arden

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de "L'orso e l'usignolo" di Katherine Arden, primo volume della trilogia La notte dell'inverno. Ringrazio Fanucci per la copia.

Titolo: L'orso e l'usignolo
Autore: Katherine Arden
Serie: La notte dell'inverno 1
Pagine: 304
Editore: Fanucci
compralo a 4,99€
In uno sperduto villaggio ai confini della tundra russa, l'inverno dura la maggior parte dell'anno e i cumuli di neve crescono più alti delle case. Ma a Vasilisa e ai suoi fratelli Kolja e Alësa tutto questo piace, perché adorano stare riuniti accanto al fuoco ascoltando le fiabe della balia Dunja. Vasja ama soprattutto la storia del re dell'inverno, il demone dagli occhi blu che tutti temono ma che a lei non fa alcuna paura. Vasilisa, infatti, non è una bambina come le altre, può "vedere" e comunicare con gli spiriti della casa e della natura. Il suo, però, è un dono pericoloso che si guarda bene dal rivelare, finché la sua matrigna e un prete da poco giunto nel villaggio, proibendo i culti tradizionali, compromettono gli equilibri dell'intera comunità: le colture non danno più frutti, il freddo si fa insopportabile, le persone vengono attaccate da strane creature e la vita di tutti è in pericolo. Vasilisa è l'unica che può salvare il villaggio dal Male, ma per farlo deve entrare nel mondo degli antichi racconti, inoltrarsi nel bosco e affrontare la più grande minaccia di sempre: l'Orso, lo spaventoso dio che si nutre della paura degli uomini. Nell'incantevole scenario della tundra russa, il primo capitolo di una nuova trilogia fantasy.

Recensione "L'orso e l'usignolo" di Katherine Arden


Questo libro è stato talmente bello che non so da dove iniziare.
Sinceramente? Non me lo aspettavo. Ho iniziato il libro non proprio convintissima, ma i miei dubbi sono durati tipo 0,0001 secondi visto che la storia mi ha catturata sin da subito e ho fatto fatica a staccarmi dal libro. Avrei voluto fare una sessione no-stop di lettura.

I primi capitoli sembrano l'inizio di una saga familiare. Viene introdotta la famiglia della protagonista Vasja, una famiglia a dir poco numerosa, e forse potreste avere un po' di difficoltà a capire chi è chi e quanti diamine di bambini ci siano, specie poi quando ci sono anche parecchi personaggi secondari, ma più si va avanti più è semplice distinguerli. Personalmente non mi ha dato fastidio perché ognuno di loro ha una personalità e un ruolo ben preciso e, quelli che apparentemente sembrano non averlo, ho come l'impressione che riappariranno nei volumi successi (e la trama del secondo effettivamente me lo ha confermato). Mi sono piaciuti tutti molto, compresi quei personaggi che fanno un po' da antagonisti.



Vasja è uno di quei personaggi che inizialmente possono sembrare stereotipati e fastidiosi perché lei è buona, parla con i diavoletti che vivono nella sua casa come se fosse la cosa più naturale del mondo ed è ribelle, caratteristiche che la faranno soprannominare strega dagli ambientati del suo villaggio. In realtà nel corso della storia - e degli anni, visto che la prima metà copre buona parte della sua infanzia - matura e diventa un personaggio più tondo. E' un cambiamento quasi impercettibile, ma si nota che la naturalezza che la caratterizza da bambina si perde un po' man mano che diventa più grande, quando capisce che deve comportarsi in maniera convenzionale onde evitare di essere giustiziata, anche se spesso le risulta difficile. E deve trattenersi soprattutto quando nei paraggi c'è il prete Konstantin, arrivato al villaggio e intenzionato a far perdere certe abitudini al popolo, come quella di nutrire i demoni che vivono nelle case e nei boschi.

Konstantin è un personaggio che, nonostante il ruolo negativo affibbiatogli, non ho potuto fare a meno che apprezzare perché è ben costruito e, essendo un libro narrato in terza persona, è più semplice entrare nella sua testa. E' un prete abituato ad ipnotizzare i fedeli non solo con le parole, ma anche con il suo fascino (ok, qui non aspettatevi intrighi stile telenovelas spagnola, eh, anche se un po' ci speravo ahahaha), cosa che comunque non funziona con Vasja che è l'unica a non farsi abbindolare dalle prediche, anzi, spesso risponde a tono. Questo comportamento irrispettoso da parte di una donna della Russia del Medioevo susciterà nel prete dei sentimenti contrastanti (e un mare di casini). La presenza di quest'ultimo infatti farà abbondare le vecchie abitudini delle persone, che smetteranno di badare ai diavoletti, loro protettori, scatenando forze oscure nel villaggio.

Sono degni di nota anche gli altri personaggi. Tra i miei preferiti c'è senza dubbio Alëša, uno dei fratelli di Vasja, protettivo nei suoi confronti e disposto a far di tutto pur di sostenerla. Molto interessante anche Saša, altro fratello, o il padre Petr, una persona severa, ma che vuole bene a Vasja, nonostante la riprenda più volte per il suo comportamento poco conveniente. 

Il fatto che poi l'autrice abbia inserito numerose creature provenienti dal folclore russo hanno reso ai miei occhi la storia ancora più affascinante. In particolare avrà un ruolo principale il mito del re dell'inverno, Morozko. Nella storia si respira un'atmosfera fiabesca, uno dei tanti punti di forza del libro. Personalmente adoro questo genere di storia: possono avere mille difetti (anche se non è questo il caso), ma quando mi ritrovo davanti una storia di questo tipo, non so resistere. L'orso e l'usignolo ipnotizza anche per questo motivo: sembra di trovarsi davanti al fuoco a riscaldarsi insieme ai personaggi del libro e di star ascoltando uno dei racconti di Dunja, la balia di Vasja.

Il finale mi è piaciuto molto e secondo me questo romanzo potrebbe anche essere letto come stand alone. Certo, ci sono degli aspetti interessanti che devono essere approfonditi (e non vedo l'ora), ma penso che la storia in un certo senso possa essere considerata conclusa. Ovviamente io sono curiosa di proseguire perché, se non si fosse ancora capito, mi è piaciuto veramente tanto e non vedo l'ora di leggere altro su questi personaggi e sulla Russia medievale che l'autrice è riuscita a tratteggiare in maniera parecchio vivida. 

Un fantasy che forse non è per tutti. L'autrice si prende del tempo per introdurci la famiglia Vladimirovic e per questo motivo la prima parte potrebbe sembrare lenta e con pochi eventi, anche se personalmente non mi ha annoiata (anzi, l'ho apprezzata parecchio). Ad ogni modo posso già affermarlo con sicurezza: è tra i miei preferiti del 2019.

Valutazione: 5 ⭐

Trilogia La notte dell'inverno
1. L'orso e l'usignolo, 2. La ragazza nella torre (agosto 2019), 3. The winter of the witch

Cosa ne pensate di questo libro? Vi incuriosisce? 

Mi sa che mi sono dilungata troppo, ma giuro di aver tagliato parecchie cose e di aver provato ad essere il più sintetica possibile 🙈. Comunque spero che diate un'opportunità a questo libro. Ne vale davvero la pena!

Vi ricordo che potete trovarmi qui: instagram | facebook | twitter | bloglovin | goodreads

Commenti

  1. Okay, mi hai incuriosita abbastanza. Se mi capiterò l'occasione lo prenderò!

    RispondiElimina
  2. Questo libro mi incuriosisce molto. Ciao

    RispondiElimina
  3. Ammetto che questo romanzo dalla trama non mi ha mai incuriosito particolarmente, ma dopo aver assistito nei giorni passati ai tuoi commenti entusiasti mi hai fatto venire voglia di dargli una possibilità 🙈

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, effettivamente la trama non dice molto (ecco perché anch'io ero indecisa!) ma si è rivelata davvero una lettura meravigliosa *_*

      Elimina
  4. L'ho segnato....ogni volta che passo di qui segno un libro da prendere.

    RispondiElimina
  5. Sono contenta che ti sia piaciuto! Io punto questo libro da quando è uscito ma non sono ancora riuscita a leggerlo... Sigh! Spero di riuscire a rimediare presto!

    RispondiElimina
  6. anche io come chiara! cavolo segno subito!

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

L'estate nei tuoi occhi

Buon giorno divoratori ^^ notate nulla di diverso? Non avevo intenzione di cambiare template o, almeno, volevo mantenere quello precedente per qualche altra settimana e poi cambiarlo con uno estivo ma quando ho trovato questo pattern con le piume carinissimo, non ho potuto farne a meno! Ho cambiato giusto qualche cosa, non volevo fare grandi modifiche perché ho realizzato che più una grafica è semplice, più dura xD solitamente mi stufo subito di quelle complicatissime. Okay, bando alle ciance, oggi vi lascio questa recensione :3 Titolo: L'estate nei tuoi occhi (The summer trilogy #1) Autore: Jenny Han Editore: Piemme Anno: 2014 Due fratelli. Un vero amore. Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è accaduto nella sua vita, è accaduto fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia, da Susannah e i suoi due figli, da Conrad e Jeremiah. Loro sono gli amici con cui è cre

Doppia recensione | Non è estate senza di te & Per noi sarà sempre estate di Jenny Han

Buon pomeriggio divoratori c: oggi vi lascio la recensione dei due volumi della Summer trilogy!  Cercherò di essere breve e di evitare spoiler :3 La trama potete leggerla cliccando sul titolo del libro. Non è estate senza di te di Jenny Han , secondo volume della Summer trilogy,  edito da Piemme. Il primo volume di questa trilogia stranamente mi era piaciuto e nonostante le varie recensioni poco positive di questo libro, ho deciso di continuare la serie.  Non è estate senza te  l'ho trovato un pochino inferiore rispetto al primo volume ma ad ogni modo mi è piaciuto. Ne L'estate nei tuoi occhi  i capitoli si alternavano in flashback e presente, qui invece i ricordi sono di meno e vi è anche il punto di vista di Jeremiah. Da un lato, ho apprezzato questa novità, ma dall'altro lato ha reso tutto ancora più confuso, perché si passava da Belly a Jeremiah, da Jeremiah ai flashback dal punto di vista di Belly e.e I flashback già non mi piacevano nel primo volume ma all

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis

Recensione "Shatter me" di Tahereh Mafi

Miei cari divoratori, ho appena terminato Shatter me (ex Schegge di me) di Mafi Tahereh . Non ho potuto resistere un giorno in più per scrivere questa recensione: devo farlo adesso, per forza. Titolo: Shatter me Serie: Shatter me 1 Autore:  Tahereh  Mafi  Pagine: 275 Anno: 2012 Editore: Rizzoli Compralo a 8,99€ 264 giorni segregata in una cella, senza contatti con il mondo. Juliette non può parlare con nessuno, e nessuno deve avvicinarla, perché ha un potere terribile: se tocca una persona la uccide. Agli occhi dell'organizzazione che l'ha rapita il suo potere è un'arma stupefacente, per lei è una maledizione. Un giorno però nella cella viene spinto Adam. Juliette non vuole fargli del male, e così lo tiene a distanza. Ma Adam non sa del suo potere, e mentre lei dorme in preda agli incubi la prende tra le braccia per confortarla. Da quel momento tutto cambia, perché Adam, immune al tocco di Juliette, è l'unico che può accettarla così com'è. Insieme pr

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

Recensione "queste gioie violente" di Chloe Gong

Buongiorno lettori, rieccomi da queste parti con la recensione di ‘queste gioie violente’ di Chloe Gong,  retelling di Romeo e Giulietta di William Shakespeare. Ringrazio la Mondadori per la copia digitale gentilmente offerta, ci tenevo tantissimo a leggere questa dilogia, avevo aspettative altissime che per fortuna sono state soddisfatte! Titolo : Queste gioie violente Autore : Chloe Gong Numero pagine : 396 Anno di pubblicazione : 2022 Casa editrice : Mondadori "Corre l'anno 1926 e a Shanghai, scintillante come non mai, si respira un'aria di dissolutezza. Una faida sanguinosa tra due gang nemiche tinge di rosso le strade, lasciando la città inerme nella morsa del caos. Al centro di tutto c'è la diciottenne Juliette Cai che, dopo un passato lontano dagli affari di famiglia, ha deciso ora di prenderne in mano le redini e assumere il ruolo che le spetta di diritto nella Gang Scarlatta, un'organizzazione di criminali completamente al di sopra della legge. Ma non sono

Recensione "Crescent City. La casa di terra e sangue" di Sarah J. Maas

Ciao lettori, finalmente sono tornata (io, Giusy) con una nuova recensione. Il libro in questione è Crescent City - La casa di terra e sangue di Sarah J. Maas . Vi anticipo già che è stato un parto soffertissimo. Titolo: La casa di terra e sangue Serie: Crescent City 1 Autrice: Sarah J. Maas Pagine: 708 Editore: Mondadori Anno di pubblicazione: 2020 Compralo a 19,90€ Ventitré anni, mezza Fae e mezza umana, Bryce Quinlan ha una vita perfetta: di giorno lavora in una galleria d'arte e di notte passa da una festa all'altra, senza problemi e senza preoccupazioni. Quando però una brutale strage scuote profondamente Crescent City, la città in cui vive, e Bryce perde una persona a lei molto cara, il suo mondo crolla in mille pezzi lasciandola disperata, ferita e molto sola. Adesso non cerca più il divertimento, ma un oblio in grado di farle dimenticare i terribili fatti che hanno cambiato la sua vita per sempre. Due anni dopo l'imputato è finalmente dietro le sbarre ma i crimini r

La trilogia delle gemme: Red, Blue, Green.

Buongiorno divoratori :3 Oggi vi parlo della trilogia delle Gemme di Kerstin Gier che ho iniziato a dicembre e finito giusto ieri. Ovviamente non ci saranno spoiler e potete leggere la recensione anche se non avete ancora letto Red. Per le trame dei libri cliccate sulle cover :3 Red, Blue e Green sono state delle letture molto piacevoli ma non nego il fatto che le mie aspettative sono state un po' deluse. Ho sempre letto recensioni positivissime e su GR il rating più basso è di tipo quattro stelline o_o. Perciò potete capire le mie aspettative! Innanzitutto, se la Gier o la ce avesse deciso di pubblicare la trilogia in un unico libro, probabilmente lo avrei apprezzato molto di più. Red è molto introduttivo, nel senso che in trecento pagine non succede un bel niente. E non ha nemmeno un finale ._. finisce esattamente nel bel mezzo della storia (anzi, quale "mezzo" della storia? Questa storia ha praticamente solo l'inizio!). Stessa cosa con Blue , stessa

Vi consiglio un autore: Alice Basso e recensione "Una stella senza luce"

Buongiorno lettori, oggi abbandono per un attimo il tema fantasy a noi tanto caro per proporvi la recensione di “una stella senza luce” di Alice Basso , questa volta si tratta di un libro giallo e di un’autrice che amo moltissimo e che mi piacerebbe presentarvi! Alice lavora per le case editrici come traduttrice, redattrice e valuta le proposte editoriali, canta e scrive testi per una rockband, ama disegnare e se date un’occhiata alla sua pagina facebook o instagram vi accorgerete di quanto abbia un’ironia a cui non si può resistere! Insomma è una tosta! La sua prima serie che l’ha fatta conoscere al grande pubblico è quella dedicata alle vicende di Vani Sarca , una ghostwriter di enorme talento che tramuta in parole le idee degli altri, ha il grande dono di entrare nella mente degli altri, di saper leggere le persone, cosa che le permette così di poter scrivere libri di qualsiasi genere. La serie di  Vani Sarca: -L’imprevedibile caso della scrittrice senza nome (2015) -Scrivere è un

Recensione Endless Knight, Kresley Cole

Buon pomeriggio divoratori :D Sono giorni che lavoro a questa recensione perché non sono molto in vena di scrivere :$ ad ogni modo ci tenevo a lasciarvi la recensione di Endless Knight , seguito di Poison Princess . Come sempre, niente spoilers (l'unico che ho fatto l'ho nascosto u.u) :D (avete visto le faccine? non sono fighissime?). Titolo: Endless Knight Serie: Arcana Chronicles #2 Autore: Kresley Cole Inedito in Italia Evie ha preso pieno possesso dei suoi poteri in quanto Imperatrice dei tarocchi, e Jack era lì ad assistere. Ora sa che i ragazzi che si sono reincarnati nei tarocchi sono nel mezzo di una battaglia epica. Si tratta di uccidere o essere uccisi, con il futuro dell'umanità in bilico. Con minacce in agguato in ogni angolo, Evie è costretta a fidarsi dei nuovi alleati. Insieme devono combattere non solo gli altri Arcani, ma anche gli Bagmen zombies, tempeste post-apocalittiche e cannibali. Quando Evie incontra Morte, le cose divent