Passa ai contenuti principali

"Scarlett. Qualcuno ha una vita, io ho la danza" di Thalia Kalkipsakis

Buon pomeriggio, divoratori :D vi piace la nuova grafica?
Volevo cambiarla da un paio di settimane, ma dedicarmi ad un template senza photoshop per me è quasi impossibile. Questa l'avevo creata un paio di mesi fa, ma con colori diversi, quindi in teoria avrei dovuto cambiare soltanto i colori in pochi minuti, in pratica ho impiegato un'eternità comunque xD L'header l'ho fatto con picmonkey, perciò il risultato non è granché, ma al momento può andare ^^"
Prima di passare alla recensione di oggi, volevo avvertirvi che su Book Blogger Side Effects cerchiamo collaboratori. Contattatemi per maggiori info!

SCHEDA LIBRO
Titolo: Scarlett
Autore: Thalia Kalkipsakis
Anno: 2015
Editore: Piemme

Scarlett Stirling è una promettente ballerina, bellissima e ambiziosa. Adora i sacrifici e il rigido regime della sua scuola di danza, la National Academy of Performing Arts. La sua vita è misurata e bilanciata. Perfetta. Ma quando riesce a ottenere un piccolo ruolo in un video musicale e conosce l’affascinante rock star Moss Young, tutto cambia. Nel giro di una notte entra in un nuovo mondo, senza restrizioni, senza regole. Divisa fra i propri doveri e il desiderio di stare con Moss, Scarlett si spinge molto vicina al limite. In un mondo dove determinazione, ambizione e talento sono tutto, basta un passo falso per giocarsi tutto…



RECENSIONE
Quanti di voi sono cresciuti con il telefilm Paso Adelante? Quanti sono appassionati alla saga cinematografica Step up? Io di sicuro. Quando è arrivato Scarlett ero divisa in due: da un lato pensavo fosse fighissimo leggere un libro sulla danza -sarebbe stata la prima volta per me-, dall'altro pensavo che sarebbe stato il solido young adult che avrei finito per odiare. Be', la lettura non è stata bellissima, ma nemmeno terribile come mi aspettavo. In un certo senso mi ha piacevolmente sorpresa. Pensavo che al centro della storia ci fosse la storia d'amore tra la protagonista Scarlett e il famoso cantante Moss Young, invece mi sbagliavo perché al centro della storia c'è soltanto Scarlett e il suo amore per la danza. La parte romance non è altro che una delle tante nuove esperienze, dei tanti errori che porteranno la protagonista a crescere e capire cosa sia giusto per lei. E' proprio per questo motivo che Scarlett, dopo averla odiata per tre quarti di libro, alla fine riesce a farsi perdonare. Impara dai suoi errori.
Protagonista irritante a parte, la lettura è molto piacevole e veloce, grazie allo stile dell'autrice abbastanza semplice. L'argomento danza e le varie difficoltà che le ballerine devono affrontare non sono soltanto citate - come spesso accade nei libri -, ma sono approfondite quanto basta, senza andare troppo a fondo sull'argomento (stiamo sempre parlando di una lettura poco impegnativa). Stessa cosa per i personaggi secondi, che sono poco delineati, ma alla fine non danno fastidio perché la storia è molto coinvolgente. L'unico aspetto che non mi ha convinta per niente è il mistero che aleggia attorno alla morte del padre di Scarlett - a mio parere tutto molto esagerato. Del resto però è stata una lettura sorprendentemente carina!

★ ★ ★ ½
[3.75 se vogliamo essere precisi]
Cosa ne pensate? Fatemi sapere <3

Commenti

  1. Giusy Mi piace moltissimo la nuova grafica!!! ♡ L'intestazione è da vera "divoratrice di libri" XD hai sempre delle idee originali! :D
    Per quanto riguarda Scarlett, mi aveva incuriosito non poco e forse prima o poi lo leggerò! Mi piacciono molto i film sulla danza e di libri sull'argomento credo di aver letto solo una biografia (un po' romanzata), anche se niente di speciale... ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa tantissimo piacere <3
      Se deciderai di leggerlo, spero piaccia anche a te!

      Elimina
  2. Uh! Paso adelante lo guardavo sempre anche io, che ricordi!!!! È un libro che mi attira e non mi attira, da qualche parte ho letto che manda un sacco di messaggi sbagliati per il comportamento della protagonista (tipo che tutte le ballerine sono anoressiche, o qualcosa del genere, non ricordo bene!!) e sono passata oltre! Certo che riuscire a spiegare la magia della danza senza poter avvalersi di musica e immagine dev'essere difficile e se l'autrice ci riesce occorre dargliene giusto merito!

    La grafica è bellissima, io avrei usato un colore più sfumato, più grigio che nero per i titoli dei libri in modo che Divoratori risaltasse di più, ma sono dettagli!!! Bravissima!!

    p.S : ti scrivo una mail per BBSE <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è tutta questione di punti di vista. E' vero che nel libro le ballerine sono magrissime, mangiano poco, sono sotto pressione e così via. Secondo me ha dato un tocco di realismo alla storia perché seppur siano comportamenti sbagliati, è così che purtroppo spesso funziona il mondo della danza!

      Per quanto riguarda l'header, sai che ho pensato la stessa cosa? Ovviamente l'ho pensato solo quando avevo già salvato l'immagine e modificarla era impossibile >_>

      Elimina
  3. Intanto la grafica è bellissima, non potevo aspettarmi altro da te! In secondo, devo dire che questo romanzo non mi ha entusiasmata neanche da leggerci la trama ma anche dopo continua a non convincermi >.<
    p.s. Solo il sentir nominare Paso Adelante mi fa sentire vecchia ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Jessica <3
      Capisco benissimo quello che vuoi dire. Anch'io se non lo avessi ricevuto probabilmente non lo avrei letto. Forse per la cover che, seppur carina, non inspira più di tanto? Ad ogni modo si è rivelata una lettura piacevole e leggera. Te lo consiglio nel caso in cui tu abbia bisogno di qualcosa di poco impegnativo!

      Elimina
  4. Molto bella la grafica! Mi piace un sacco, hai avuto una bellissima idea! Per quanto riguarda Scarlett devo dire che sembra piuttosto intrigante :)

    RispondiElimina
  5. Oddio, sono sincera, quell'insieme di scritte lì sull'header mi ha messa in confusione o.o
    Il libro non mi ispira e credo che non lo leggerò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah forse dovrei optare per dei colori più tenui xD

      Elimina
  6. Grafica originale :)
    Parlando di Scarlett...non so, all'inizio ero incuriosita poi me ne sono disinteressata, non riesco a convincermi al punto di aver voglia di comprarlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;)
      Be', se hai voglia di qualcosa di poco impegnativo te lo consiglio! Io l'ho terminato in due giorni :3

      Elimina
  7. Oddio, ma tu non puoi cambiare grafica senza avvisarmi di modo che io possa prepararmi psicologicamente u.u
    Comunque, mi piace!! Mi piacciono i colori e soprattutto mi piace l'idea! Forse dovrei provare anche io a inserire nell'header i miei libri preferiti, ma... dovrei cambiare in continuazione u.u e non ci sarebbe mai abbastanza spazio ahahahaha xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una cosa improvvisa u.u
      Ahahahah ora voglio vedere un'immagine con le tue foto preferite v.v i miei preferiti sono pochi (ho dovuto aggiungere anche libri da quattro stelline u.u).

      Elimina
  8. Ciao! :) Complimenti per la recensione! :) Ammetto che questo libro non mi ispirava particolarmente, ma mi hai incuriosita :) Magari un'occasione gliela do :)
    E complimenti per la grafica!!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie sia per la recensione che per la grafica **
      Mi fa piacere sapere che sono stata utile xD

      Elimina
  9. la grafica è bellissima, sei sempre bravissima. Questo libro mi ha incuriosito tanto da subito per la cover ed è in WL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara! Se dovessi leggerlo, sarei curiosa di sapere il tuo parere **

      Elimina
  10. Mai visto un header così *____________* Brava Giù!!! L'unica cosa magari invece del nero per i titoli dei romanzi avresti potuto usare un colore sempre scuro ma diverso ;)
    Btw, parlando di Scarlett, ho adorato Paso Adelante, amo Step up (il primo, i seguiti poi si sono un pò persi...), e in teoria un libro sulla danza mi dovrebbe interessare... però boh, questo non mi ispira proprio per niente. Nada. Questo sembra carino e poco impegnativo, ma preferisco passare oltre u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosa non puoi dirmi anche tu così T_T ho pensato la stessa cosa tre secondi dopo aver salvato tutto e aver chiuso picmonkey, senza avere la possibilità di cambiarlo! Se più avanti avrò un po' di forza di volontà, potrei cambiare qualche cosuccia u.u
      Di Step Up, oltre il primo, mi è piaciuto tantissimo il terzo. Non male anche il secondo, ma quelli con protagonista Ryan Guzman, per quanto sia figo, non mi piacciono per niente.

      Elimina
  11. Ma quanto è bella la nuova grafica awwww brava girl! Mi piace un sacchissimo *_* è azzeccatissima!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Albion di Bianca Marconero | Recensione

Buon pomeriggio lettori <3 Per questa settimana ho finito con le lezioni e non posso che essere più felice di così, anche se ho una decina di esercizi di graphic design da fare e un paio di foto da scattare per fotografia >_<  Ma pensiamo ai lati positivi, come ad esempio al fatto che potrò leggere tanto ** Adesso vi lascio la recensione di un libro gentilmente inviatomi dall'autrice (ma che avrei letto comunque :P). Buona lettura! Titolo: Albion Serie: Albion #1 Autrice: Bianca Marconero Editore: Limited Edition Books Anno: 2013 Compra su amazon Marco Cinquedraghi è un ragazzo privilegiato, ma non fortunato. Cresciuto senza madre, privato del fratello maggiore, morto misteriosamente, il giorno del funerale del nonno riceve la notizia che gli sconvolgerà la vita: dovrà partire per l'Albion college, la misteriosa scuola in cui, da sempre, si diplomano i Cinquedraghi. Ma il blasonato collegio svizzero riserva non poche sorprese: si studia il sassone, ci si conf

Iscrizioni gruppo di lettura "Io prima di te" di Jojo Moyes

Buongiorno, lettori. Come avete capito dal titolo, oggi aprono le iscrizioni per il gruppo di lettura di Io prima di te di Jojo Moyes ! Vi chiedo scusa se non sono riuscita a pubblicarlo prima (infatti volevo farlo la scorsa settimana), ma ho avuto problemi di connessione. Ad ogni modo vi lascio con la scheda del libro e le altre informazioni su come si svolgerà il gruppo di lettura, blah blah blah. Titolo: Io prima di te Autore: Jojo Moyes Pagine : 312 (kindle)\391 (cartaceo) A ventisei anni Louisa Clark sa tante cose. 
Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tut

Cercando Alaska - John Green ● Recensione.

Ciao lettori. Avevo annunciato su faccialibro la mia assenza, ma mi mancavate e dopo due giorni di intenso studio avevo bisogno di un po' di svago. Finalmente pubblico questa benedetta recensione. Titolo: Cercando Alaska Autore: John Green Anno: 2005 Editore: Rizzoli * Estratto * Miles Halter, solitario collezionista di Ultime Parole Famose, lascia la tranquilla vita di casa per cercare il suo Grande Forse a Culver Creek, una prestigiosa scuola in Alabama. È qui che conosce Alaska. Brillante, buffa, svitata, imprevedibile e molto sexy, per Miles diventa un enigma, un pensiero fisso, una magnifica ossessione. Ho iniziato il libro con da un lato aspettative enormi (cavolo, stiamo parlando di John Green!), dall'altro un po' basse. Sembra non aver senso (e molto probabilmente non avrà senso), ma è così XD la trama del libro non mi ispirava molto..eppure ne sentivo parlare benissimo e sapevo già che lo stile dello scrittore fosse belli

Alice, Dorothy & Wendy: recensione "Peter Pan" di James M. Barrie

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Peter Pan " di James Matthew Barrie . Ringrazio la casa editrice per la copia omaggio e Coffee&Books per aver organizzato il blogtour (qui la mia tappa con le curiosità sui tre classici ) e review party. Titolo: Alice, Dorothy & Wendy Autore: Lewis Carroll, L. Frank Baum, James M. Barrie Pagine: 540 Editore: Mondadori (Oscar Draghi) Anno: 2020 Compralo a 23,75€ Alice e le sue avventure nel favoloso Paese delle Meraviglie, di là e di qua dallo specchio. Wendy, l'amica di Peter Pan che per molti lettori è la vera eroina dei romanzi con il bambino che non vuole crescere. Infine Dorothy, la piccola protagonista portata da un tornado nel fantastico mondo di Oz. Tre ragazzine curiose e audaci, al centro di tre grandi classici che, ciascuno a suo modo, hanno saputo celare sotto le spoglie del racconto di fantasia messaggi e metafore della vita. Questo libro è l'occasione per rileggere i tre romanzi - "Le avventure