Passa ai contenuti principali

Focus on

Recensione "La torre dell'alba" di Sarah J. Maas

Oggi vi lascio la recensione de "La torre dell'alba" di Sarah J. Maas, in uscita proprio oggi! Si tratta del sesto volume della serie, dedicato a Chaol Westfall, personaggio che abbiamo conosciuto nei volumi precedenti. Nonostante sia uno spin-off, è fondamentale leggerlo per non perdersi alcuni sviluppi di trama importanti. Seguite l'evento per saperne di più! Titolo: La torre dell'albaAutore: Sarah J. Maas Serie: Il trono di ghiaccio 6 Pagine: 672 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2020  Compralo a 16,15€
Chaol Westfall e Nesryn Faliq sono giunti nella sfolgorante città di Antica per stringere un'alleanza con il khagan del Continente meridionale: le sue possenti armate sono l'ultima speranza per l'Erilea. Ma questo non è il loro unico scopo: nella famosa Torre Cesme cercheranno una guaritrice che possa far tornare Chaol a camminare. Una come Yrene Towers, sopravvissuta agli orrori delle persecuzioni di Adarlan contro chi, come la sua famiglia, usa…

Recensione "Wings" di Aprilynne Pike

La recensione di oggi riguarda il libro Wings di Pike Aprilynne che ho letto di recente.

Titolo: Wings
Serie: Wings 1
Autore Aprilynne Pike
Pagine: 311
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2009
Laurel ha quindici anni e si è appena trasferita con i genitori in una nuova città. Scuola nuova, nuovi amici. Una prova difficile, per lei che è così timida. Laurel non ne è ancora cosciente, ma è davvero bella: carnagione chiarissima, capelli biondi, grandi occhi verdi. Piccola esile, mangia solo frutta e verdura, ama molto la natura e al pranzo in mensa preferisce i picnic sull'erba e le passeggiate nei boschi. È proprio la sua diversità rispetto alle altre studentesse del liceo ad attirare subito l'attenzione di David, bello, dolce e sensibile che l'aiuta a socializzare nel nuovo ambiente. È evidente a tutti che ha un debole per Laurel, anche se lei sembra considerarlo solo un amico. Finché a Laurel non succede qualcosa di inspiegabile che la terrorizza e David, per confortarla, la bacia. Per svelare il mistero di ciò che le sta accadendo, Laurel sente di dover tornare nella sua vecchia casa, nella cittadina dove ha vissuto per dodici anni. Là, immersa nella quiete del bosco che sempre la rassicurava, fa uno strano incontro: da dietro un albero sbuca un bellissimo ragazzo i cui magnetici occhi color smeraldo esercitano su di lei una sorta di malia tanto irresistibile quanto enigmatica. Tamani, così si presenta, sembra conoscerla da sempre, sa di lei cose che Laurel stessa ignora, e le rivela una verità sconvolgente. Da quel momento Laurel si troverà sospesa tra due mondi e divisa tra due ragazzi ugualmente affascinanti che la attraggono in direzioni opposte. A chi consegnerà il suo cuore?

Recensione ""Wings di Aprilynne Pike

Wings è un libro molto carino, ma che consiglierei ai ragazzi molto giovani, direi dai 12 ai 15 anni. A me è piaciuto, ma stile e storia sono più adatte ad un pubblico giovane, non che io sia vecchia, ma a mio parere per una persona più matura questo libro potrebbe risultare un tantino infantile.

Pike Aprilynne ha uno stile semplice e diretto, che rende la lettura scorrevole, leggera e piacevole. Ho trovato interessante il tema scelto dall'autrice, diverso dai soliti.

Le fate sono le protagoniste di questa storia. Non sono le solite fatine come Trilli o le winx, ma sono fate-fiori. La trama è ha un buon sviluppo, ma si tratta di una serie e quindi molti aspetti della storia sono ancora da scoprire; ciononostante, in questo volume abbiamo tutto il necessario per capire i fatti.

Come al solito non poteva di certo mancare un triangolo amoroso. Da un lato David, un ragazzo dolce e carino, sempre pronto a sostenere Laurel, dall'altro Tamani, una fata che sembra conoscere la nostra protagonista da sempre. Non ho sopportato molto il doppio gioco della protagonista, beh, sappiamo che hai davanti due bei fighi, ma giocare con entrambi? 
Però il rapporto con i due ragazzi mi è piaciuto. Con David, più che amore, io vedo una bella amicizia (e spero che rimanga tale). Invece di Tamani mi è piaciuto il fatto che Laurel, nonostante non ricordi, abbia la sensazione di conoscerlo da sempre, qualcosa che non riesce a ricordare ma che lo attira verso il ragazzo.

Per quanto riguarda i personaggi, non sono nulla di particolare: di Laurel sappiamo che è bella e timida, ma nulla di più; David non è il solito stronzo e popolare, ma soltanto un ragazzo come gli altri, molto dolce; Tamani, per quanto inizialmente potrebbe sembrare il ragazzo sexy e stronzo della situazione, leggendo ci rendiamo conto che nulla di quello che abbiamo pensato sia vero. E' davvero adorabile, credetemi.

Per quanto riguarda il regno fatato, oltre alla storia sappiamo ben poco poiché ancora la nostra bella protagonista non ci ha messo piede. Per il resto, mi sa che dobbiamo aspettare i successivi capitoli.

Giudizio finale: 4 ⭐

Serie Wings: 1) Wings, 2) Spells, 3) Illusions, 4) Destined, 5) Arabesque (inedito)

A VOI LA PAROLA! L'AVETE LETTO? COME L'AVETE TROVATO?  
IO CREDO DI CONTINUARE LA SAGA, ANCHE PERCHE' SONO MOLTO CURIOSA DI SAPERE CHI SCEGLIERÀ:)
Mi trovate anche su: Facebook ♥ Instagram ♥ Goodreads ♥ Twitter ♥ Bloglovin ♥ A girl of winterfell

Commenti

  1. Non ho letto nulla di questa autrice, ho sentito parlare sia bene che male di questi libri!! e non so che pensare!

    RispondiElimina
  2. a me a sempre incuriosito leggere questa saga!!^_^...penso che lo farò!!!!!!!!!!!!!!!!^_^...

    RispondiElimina
  3. Devo leggerlo da un'eternità!!! Mi ispira! ;)
    Spero di non trovarlo banale però, anche se ho 16 anni! :P

    RispondiElimina
  4. Allora ho fatto bene a scambiarlo prima ancora di leggerlo, nuovo nuovo, ho un'età (di molto) superiore a quella che consigli per la lettura, non so poi magari ogni cosa è soggettiva e potrebbe piacermi più di un libro adatto alla mia età. Ma per adesso non lo scoprirò :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.