Passa ai contenuti principali

Recensione "Il regno corrotto" di Leigh Bardugo (storia di una delusione)

Buon pomeriggio lettori, la recensione di oggi riguarda Il regno corrotto di Leigh Bardugo, il seguito di Sei di corvi. Non ci sono spoiler sul primo volume in modo che possiate leggere tranquillamente la mia opinione e farvi un'idea su questa duologia.

Titolo: Il regno corrotto
Autore: Leigh Bardugo
Pagine: 476
Anno: 2019
Editore: Mondadori
Compra a 8,99€
Jesper non smetteva un attimo di tamburellare le dita sulle cosce. «Qualcuno ha per caso notato che l'intera città ci cerca, ce l'ha con noi o vuole farci fuori?» «E allora?» disse Kaz. «Be', di solito è solo metà della città.» Kaz Brekker e la sua banda di disperati hanno appena portato a termine una missione dalla quale sembrava impossibile tornare sani e salvi. Ne avevano dubitato persino loro, a dirla proprio tutta. Ma rientrati a Ketterdam, non hanno il tempo di annoiarsi nemmeno un istante perché sono costretti a rimettere di nuovo tutto in discussione, e a giocarsi ogni cosa, vita compresa. Questa volta, però, traditi e indeboliti, dovranno prendere parte a una vera e propria guerra per le buie e tortuose strade della città contro un nemico potente, insidioso e dalle tante facce. A Ketterdam, infatti, si sono radunate vecchie e nuove conoscenze di Kaz e dei suoi, pronte a sfidare l'abilità di Manisporche e la lealtà dei compagni. Ma se i sei fuorilegge hanno una certezza è questa: dopo tutte le fughe rocambolesche, gli scampati pericoli, le sofferenze e le inevitabili batoste che hanno dovuto affrontare insieme, troveranno comunque il modo di rimanere in piedi. E forse di vincerla, in qualche modo, questa guerra, grazie alle rivoltelle di Jesper, al cervellone di Kaz, alla verve di Nina, all'abilità di Inej, al genio di Wylan e alla forza di Matthias. Una guerra che per loro significa una possibilità di vendetta e redenzione e che sarà decisiva per il destino del mondo Grisha.

Recensione "Il regno corrotto" di Leigh Bardugo

Facciamo un piccolo passo indietro.

Sei di corvi: piaciuto sì, ma delusa. Non il capolavoro di cui parlavano e che mi aspettavo. Inoltre avendo amato la trilogia Shadow & Bone, le aspettative erano piuttosto alte. Un buon libro, ma non mi ha fatto innamorare. Ecco, la mia delusione può essere riassunta con questa frase.
Perché io davvero mi aspettavo di innamorarmi. 
Cosa che non è successa.

Questo secondo capitolo in un certo senso mi ha dato il colpo di grazia, seppur nel complesso mi sia piaciuto più del primo volume (e, col senno di poi, a Sei di corvi avrei dovuto dare 3,5 stelline).
Quindi, ripeto, Il regno corrotto è un buon libro e l'ho apprezzato. Ma anche in questo caso nessuna scintilla. Testimone la mia memoria che lo ha già rimosso.

Questo è un romanzo... d'azione (?) travestito da fantasy.
Non so neanche come definirlo con precisione. Sì, ok, è fantasy, però il problema principale è che il fantasy è ridotto all'osso. C'è una protagonista che è una grisha e ogni tanto usa i suoi poteri. Fine. La mia delusione forse deriva anche da questo, ovvero il fatto che mi aspettavo un prodotto come la trilogia, ma alla fine mi sono ritrovata una storia completamente diversa, con il fantasy in secondo piano, una comparsa quasi. Pensavo che qui avrebbe avuto molta più importanza o almeno è questo che mi ha lasciato intendere il primo volume. O forse era solo un preteso per iniziare a gettare le basi del libro di Nikolai (king of scars)?

Dopo aver scritto un papiro sulle mie aspettative deluse, passiamo al vero e unico punto cruciale di questo libro: Kaz Brekker. Ognuno ha una croce, la mia è Manisporche.
Sono pochi i personaggi che ho trovato fastidiosi come lui. 

Alla fine di Sei di corvi Kaz mi è sembrato un tantino vulnerabile, cosa che mi ha fatto pensare che nel seguito mi sarebbe piaciuto di più. Che illusa. Lui non è mai vulnerabile.
La sua evoluzione dall'inizio di Sei di corvi alla fine de Il regno corrotto è tipo del... 3%?
Perché lui rimane sempre lo stesso e la sua crescita è davvero minima. Sempre piani geniali, al limite dell'impossibile. Va male il piano A? Tranquilli che Kaz ha già il piano B, C, D, E, F di riserva.
Credibilità personaggio: non pervenuta. 
Sinceramente avrei voluto vederlo più esposto, avrei voluto che i suoi piani fallissero e avrei voluto vederlo in difficoltà. Cosa che non avviene mai perché lui è Kaz Brekker ed è un piccolo genio e loro sempre lì ad elogiarlo come se fosse un dio. Ma anche meno Leigh Bardugo.

Poi non parliamo degli altri personaggi che non sembrano avere un minimo di intelligenza. Cioè, non che siano stupidi, ma quando c'è di mezzo Kaz Brekker l'autrice sembra sminuirli. Quando ci sono dei piani da ideare è sempre Kaz a farlo, mai che loro diano il loro contributo, mai che si confrontino o facciano proposte. Sembrano solo capaci ad eseguire gli ordini.

Per farla breve tutto quello che non mi è piaciuto del libro si può riassumere in: Kaz Brekker.

Gli altri personaggi per fortuna sono più interessanti e piacevoli. In particolare trovo che Inej sia una spanna sopra tutti. Per certi aspetti mi ha ricordato Alina della Grisha, ma nel complesso sono due personaggi diversi. Comunque mi è piaciuta di più perché è più semplice entrare in empatia con lei e credo che la Bardugo ci abbia messo quel qualcosa in più per caratterizzarla. Infatti Nel finale - quel finale che ha fatto piangere tutti i lettori - a me ha lasciato di un'indifferenza disarmante, ma poi ho letto il punto di vista di Inej e ho avvertito delle vere emozioni.

In questo volume comunque ho rivalutato Nina e Matthias che nel primo non mi avevano colpit. Li ho trovati più carini e sono riuscita ad inquadrarli. Wylan e Jasper già mi piacevano. Qui non mi hanno fatto innamorare, ma nel complesso insieme a Inej sono i personaggi che preferisco.

Proprio un aspetto che mi è mancato in questo libro e, in generale, in questa duologia, sono le emozioni. Non è divertentissimo, non è emozionante, non l'ho letto tutto d'un fiato, non mi sono innamorata dei protagonisti. Insomma, credo che il pensiero si possa riassumere così. Sicuramente è una bella lettura che mi ha coinvolto più del primo volume perché l'ho trovato ricco di azione e con appunto un ritmo più incalzante.

Lettura gradevole. Forse se non avessi avuto alte aspettative riguardo questa duologia, l'avrei apprezzato di più e sarei stata meno critica.

Valutazione: 3,75 🔯

Cosa ne pensate di questa duologia?
ps. avete visto i segnalibri ispirati alla serie? Clicca qui!

Commenti

  1. Lo sto leggendo adesso e concordo con il personaggio di Kaz, sono triste nel sapere che non avrà un minimo di sviluppo e resterà sempre il solito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la sua evoluzione è veramente minima. Curiosa poi di leggere il tuo parere finale!

      Elimina
  2. Perfettamente d'accordo!Alcuni punti li ho saltati direttamente perchè pesanti. Molto meglio la trilogia Tenebre&Ossa. Spero che i libri su Nikolaj non deludano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me la dilogia di Nikolai è stata anche peggio. Il primo bocciato, il secondo non l'ho nemmeno terminato

      Elimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Risponderemo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riusciamo a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Review party: recensione de “I lupi dorati” di Roshani Chokshi

Buongiorno lettori, ormai le vacanze sono un ricordo lontano, ma non disperiamoci e consoliamoci con la recensione de “I lupi dorati” di Roshani Chokshi, uscito da pochissimi giorni in libreria e per cui ringrazio Cristina del blog ‘Chroniclesofabookaholic” per aver organizzato questo review party e la casa editrice per la copia digitale gentilmente fornita in anteprima! Titolo: I lupi dorati Autore: Roshani Chokshi Editore: Mondadori (oscar fantastica) Data di pubblicazione: 13 settembre 2022 Numero di pagine: 432 "1889. L’Esposizione Universale ha immesso nuova linfa alla città di Parigi, ma ha anche portato alla luce antichi segreti. Nessuno conosce le oscure verità quanto Séverin Montagnet-Alarie, cacciatore di tesori e ricco albergatore. Il potentissimo ordine di Babel lo contatta per costringerlo ad aiutarli in una missione, e Séverin si trova così a inseguire un tesoro che mai avrebbe immaginato: la sua vera eredità." RECENSIONE 'I LUPI DORATI' DI ROSHANI

Recensione "Uno splendido disastro" di Jamie McGuire

Ciao divoratori, vi lascio la recensione di  Uno splendido disastro di Jamie McGuire   che ho finito di leggere da poco. Vi anticipo che in questo post ci sono SPOILER . Titolo: Uno splendido disastro Autore: Jamie McGuire Pagine: 335 Editore: Garzanti Anno: 2013 Compralo a 5,86€ Camicetta immacolata e coda di cavallo. Abby Abernathy sembra la classica ragazza timida e studiosa. Ma in realtà è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una compagna diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio. C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano

Recensione: "La figlia del re dei pirati" di Tricia Levenseller

Buongiorno lettori, oggi vorrei parlarvi di una uscita di Luglio per Oscar Vault Mondadori, un fantasy young adult dalle vibes piratesche ,   La figlia del re dei pirati di Tricia Levenseller.  Titolo:  La figlia del re dei pirati  Autrice:  Tricia Levenseller  Pagine:  336  Editore: Oscar Vault  Pubblicazione:  18 Luglio 2023  Traduttore:  Alba Mantovani  Trama: Alosa, capitana di una nave pirata, ha diciassette anni e una missione: recuperare un'antica mappa, chiave per trovare un fantastico tesoro. Per riuscirci, si lascia catturare dai pirati nemici che la nascondono sul loro vascello. Tra lei e la mappa c'è solo un ostacolo: Riden, il secondo di bordo, ovvero il suo rapitore, che si dimostra più intelligente e abile del previsto, oltre che bello in modo sleale. Ma niente paura: Alosa ha più di un asso nella manica, e nessuno potrà riuscire a fermarla; né a ostacolare la sua rocambolesca ricerca della mappa. Azione, avventura, amore e un pizzico di magia sono gli ingredient

Recensione "Spietate promesse" di Rebecca Ross

Buongiorno lettori, oggi sono super emozionata di presentarvi la recensione di “Spietate promesse” di Rebecca Ross, l’atteso seguito e conclusione della dilogia “Divini rivali”, per cui ringrazio di cuore la casa editrice per la copia digitale fornita in anteprima! Vi avverto, per chi non ha letto il primo libro ci saranno inevitabilmente degli spoiler sulla sua fine! Qui la recensione    di Divini rivali! Titolo: Spietate promesse (#2 letters of enchantment) Autore: Rebecca Ross Data di pubblicazione: 7 Maggio 2024 Casa editrice: Fazi Editore Pagine: 512 Traduttore: Stefano Andrea Cresti "Dopo aver vissuto in prima persona gli orrori della guerra, Iris è finalmente tornata a casa, ma la vita lontano dal fronte è tutt’altro che facile: Roman è disperso e non si hanno sue notizie da settimane, l’esercito di Dacre continua ad avanzare puntando verso Oath, mentre i suoi abitanti, ostili e diffidenti nei confronti delle divinità, sono sempre più inferociti. Quando a Iris e Attie viene

Recensione "L'estate nei tuoi occhi" di Jenny Han

Buongiorno, oggi recensione de L'estate nei tuoi occhi di Jenny Han , primo volume della Summer Trilogy , lettura perfetta per l'estate!  Titolo: L'estate nei tuoi occhi (The summer trilogy #1) Autore: Jenny Han Editore: Piemme Anno: 2014 Due fratelli. Un vero amore. Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è accaduto nella sua vita, è accaduto fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia, da Susannah e i suoi due figli, da Conrad e Jeremiah. Loro sono gli amici con cui è cresciuta: Jeremiah è il ragazzo su cui contare, Conrad quello che ti fa battere il cuore. E quest'estate si rivela ancora più speciale, perché sta accadendo ciò che Belly sta aspettando da tempo e che sembrava non sarebbe mai accaduto. Stranamente questo libro mi è piaciuto. È raro che uno young adult mi appassioni, eppure è stato così. Belly ogni anno non vede l'ora c

Recensione "Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini"

Ciao divoratori! Oggi parliamo di Percy Jackson -  Il ladro di fulmini , primo volume della serie Gli dei dell'Olimpo di Rick Riordan ! Titolo: Il ladro di fulmini Saga: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo #1 Autore: Rick Riordan Pagine: 384 Anno: 2010 Editore: Mondadori compralo a 6,99€ Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e

Recensione "La biblioteca delle ombre. Una ghost story" di Rachel Moore

Buongiorno lettori, oggi vi lascio la recensione de “La biblioteca delle Ombre. Una ghost story” di Rachel Moore, per cui ringrazio come sempre la casa editrice per la copia gentilmente fornita! Titolo: La bliblioteca delle ombre. Una ghost story Autore: Rachel Moore Traduttore: Aurora dell'Oro Editore: Fanucci Data di pubblicazione: 19 aprile 2024 Pagine: 276 "Radcliffe Prep è la terza scuola più infestata del Paese, dove la scomparsa di uno studente non è cosa rara e nessuno osa restare in biblioteca dopo il tramonto. Este Logano si iscrive con la speranza di ritrovare il padre morto. Non letteralmente, ovvio, ma frequentare la sua stessa scuola sembra essere la migliore speranza di capire chi fosse. Qui incontra Mateo, che, a quanto pare, è un fantasma a tutti gli effetti. E per di più uno di quelli fastidiosi e irritanti da morire. Quando coinvolge Este nel furto di un libro raro dalla torre segreta della biblioteca per poi sparire, lei dovrà rintracciarlo per non essere e

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

Recensione "Frankenstein" di Mary Shelley

Ciao lettori! Oggi vi parlo di Frankenstein di Mary Shelley che ho letto per la The Goose Reading Challenge (link nella sidebar) . Sono curiosa di sapere il vostro parere perché a me non ha fatto particolarmente impazzire :( Titolo: Frankenstein Autore: Mary Shelley Pagine: 258 ebook 0,99€  |  cartaceo 13,06 Capolavoro della letteratura gotica affermatosi con rara potenza nell’immaginario collettivo, dalla sua pubblicazione nel 1818 il romanzo di Mary Shelley non ha mai smesso di eccitare la fantasia di lettori e artisti di tutto il mondo. Opera fondamentale per lo sviluppo del genere horror e di quello fantascientifico, la storia del giovane Frankenstein che riesce a dar vita a una “creatura” assemblata con parti di cadaveri colpisce ancora oggi per l’attualità delle questioni affrontate, dalla sfida dell’uomo ai limiti posti dalla natura al desiderio di poter sfuggire alla morte. In questa edizione di pregio, il mondo perturbante del romanzo trova perfetta rappresentazio