Passa ai contenuti principali

Recensione "The hate u give" di Angie Thomas

Ciao lettori! Oggi per la rubrica Intervista con le blogger in collaborazione con Eleonora's Reading Room vi lascio la recensione di "The hate u give - Il coraggio della verità" di Angie Thomas.

Titolo: The hate u give - il coraggio della verità
Autore: Angie Thomas
Pagine: 416
Editore: Giunti
Anno: 2017
Amazon (gratis con kindle unlimited)
Starr si muove tra due mondi: abita in un quartiere di colore dove imperversano le gang ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive quasi una doppia vita, a metà tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. Questo fragile equilibrio va in frantumi quando Starr assiste all'uccisione di Khalil, il suo migliore amico, per mano della polizia. Ed era disarmato. Il caso conquista le prime pagine dei giornali. C'è chi pensa che Khalil fosse un poco di buono, perfino uno spacciatore, il membro di una gang e che, in fin dei conti, se lo sia meritato. Quando appare chiaro che la polizia non ha alcun interesse a chiarire l'episodio, la protesta scende in strada e il quartiere di Starr si trasforma in teatro di guerriglia. C'è una cosa che tutti vogliono sapere: cos'è successo davvero quella notte? Ma l'unica che possa dare una risposta è Starr. Quello che dirà - o non dirà - può distruggere la sua comunità. Può mettere in pericolo la sua stessa vita.


1. Come sei venuta a conoscenza del libro? Perché hai deciso di leggerlo?

Sinceramente non me lo ricordo benissimo, però ne ho sentito parlare molto (e bene). Il fatto che fosse uno young adult abbastanza diverso dai soliti, che trattasse dei temi importanti, mi intrigava, ma il colpo di grazia lo ha dato il trailer del film.

2. A quale genere appartiene il libro?

Narrativa contemporanea per ragazzi, romanzo di formazione.

3. Tratta qualche tema in particolare?

Temi importantissimi, sì. E quello che proprio mi è piaciuto sono i modi in cui vengono trattati.
Parliamo della cultura afroamericana, della sua storia. Del razzismo, dell'oppressione, dell'ingiustizia. Il tutto trattato benissimo e senza risultare pesante (dobbiamo tenere a mente che è un libro per ragazzi!).

4. Chi sono i personaggi principali? E cosa ne pensi?

In generale i personaggi mi sono piaciuti molto perché sono ben costruiti e il contesto familiare è ben delineato. Non c'è solo la protagonista, Starr, ma c'è la sua famiglia, i suoi amici, la famiglia del suo migliore amico, i suoi compagni di scuola, il vicinato. Per questo per me è un libro ben fatto, abbiamo dei personaggi a trecentosessanta gradi. Non sono macchiette.

Con Starr ho avuto un rapporto conflittuale perché delle volte l'ho compresa, altre non condividevo il suo ragionamento, però ho apprezzato soprattutto il fatto che dopo imparasse dai suoi errori (questo grazie ai suoi genitori).

5. Dov'è ambientata la storia?

La storia si alterna tra la scuola "dei bianchi" e il quartiere "dei neri". Due ambienti completamente differenti. Il primo è una scuola privata, un luogo sicuro dove Starr combatte con se stessa per evitare che tutti gli stereotipi sui neri vengano fuori; l'altro invece è un quartiere degradato dove spaccio e sparatorie sono all'ordine del giorno, ma un luogo in cui Starr può essere se stessa perché è casa sua.

Ho apprezzato come entrambi gli ambienti siano molto realistici.

6. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?

Anche se è una lettura piuttosto "piacevole" e si lascia leggere con facilità, credo che sia principalmente un libro che spinge a riflettere. A tratti è anche emozionante (non da pianto a dirotto, ma da occhi umidi).

7. Punti di forza? Punti deboli?

Mi ha fatto storcere un pochino il naso il fatto che una delle sottotrame si risolva troppo facilmente. La questione dei gangstar non mi ha convinto, mi è sembrata poco realistica nel finale (voglio dire, questi sparano a chicchessia e poi si fanno problemi ad ammazzare uno per farlo tacere?).

Altro punto che non mi ha convinto al cento percento è il fatto che non ci siano vie di mezzo. Faccio l'esempio con una delle amiche di Starr. Hayley è il perfetto personaggio razzista che non sa di esserlo, eppure mi ha lasciato perplessa la scelta dell'autrice, forse poco coerente con il personaggio in questione. Perché non farle cambiare idea? Vero che esistono persone del genere, ma essendo un'amica di infanzia di Starr sarebbe stato più credibile il suo cambio di opinione (e personalmente pure io mi sarei indignata se uno dei miei contatti avesse pubblicato il corpo martoriato di una persona. O di un animale. Al mondo c'è gente sensibile, che cavolo, ma non per questo l'argomento ci interessa poco).

Questi in realtà sono due minuscoli difetti in confronto ai tanti pregi del libro. Oltre ai personaggi ben fatti, al contesto sociale molto attuale e realistico, e ai temi trattati benissimo, aggiungo anche le varie citazioni alla storia degli afroamericani, come le Pantere Nere e Malcolm X (di cui sapevo ben poco ad essere onesta e mi ha fatto tantissimo piacere).

8. Com'è narrato il libro? E come hai trovato lo stile dell'autore\autrice?

In prima persona presente, scelta giustissima visto che in questo modo è più semplice identificarci con la protagonista. E Angie Thomas è stata molto brava a calarsi nella parte di una sedicenne.

9. Quale cover preferisci? Quella originale o quella italiana?

Credo di preferire quella originale in copertina flessibile, ma di poco. Tutto quel bianco di quella italiana (che poi corrisponde anche all'originale in copertina rigida) non mi convince, anche se tutto sommato è carina.

10. Quante stelline gli dai? E a chi lo consigli?

Quattro stelline. E' un romanzo molto interessante e lo consiglio un po' a tutti.

Lo avete letto? Cosa ne pensate? Trovate la recensione di Eleonora qui ➡️ The hate u give.

Commenti

  1. Il film mi ispira parecchio quindi probabilmente anche io darò una possibilità al libro!

    RispondiElimina
  2. Sono contenta che questa volta il libro ci abbia colpite positivamente ad entrambe :)

    Ed ora....Sotto con la prossima lettura! :-D

    RispondiElimina
  3. Oggi è pure in offerta lampo. Io l'ho preso

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Albion di Bianca Marconero | Recensione

Buon pomeriggio lettori <3 Per questa settimana ho finito con le lezioni e non posso che essere più felice di così, anche se ho una decina di esercizi di graphic design da fare e un paio di foto da scattare per fotografia >_<  Ma pensiamo ai lati positivi, come ad esempio al fatto che potrò leggere tanto ** Adesso vi lascio la recensione di un libro gentilmente inviatomi dall'autrice (ma che avrei letto comunque :P). Buona lettura! Titolo: Albion Serie: Albion #1 Autrice: Bianca Marconero Editore: Limited Edition Books Anno: 2013 Compra su amazon Marco Cinquedraghi è un ragazzo privilegiato, ma non fortunato. Cresciuto senza madre, privato del fratello maggiore, morto misteriosamente, il giorno del funerale del nonno riceve la notizia che gli sconvolgerà la vita: dovrà partire per l'Albion college, la misteriosa scuola in cui, da sempre, si diplomano i Cinquedraghi. Ma il blasonato collegio svizzero riserva non poche sorprese: si studia il sassone, ci si conf

Iscrizioni gruppo di lettura "Io prima di te" di Jojo Moyes

Buongiorno, lettori. Come avete capito dal titolo, oggi aprono le iscrizioni per il gruppo di lettura di Io prima di te di Jojo Moyes ! Vi chiedo scusa se non sono riuscita a pubblicarlo prima (infatti volevo farlo la scorsa settimana), ma ho avuto problemi di connessione. Ad ogni modo vi lascio con la scheda del libro e le altre informazioni su come si svolgerà il gruppo di lettura, blah blah blah. Titolo: Io prima di te Autore: Jojo Moyes Pagine : 312 (kindle)\391 (cartaceo) A ventisei anni Louisa Clark sa tante cose. 
Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tut

Alice, Dorothy & Wendy: recensione "Peter Pan" di James M. Barrie

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Peter Pan " di James Matthew Barrie . Ringrazio la casa editrice per la copia omaggio e Coffee&Books per aver organizzato il blogtour (qui la mia tappa con le curiosità sui tre classici ) e review party. Titolo: Alice, Dorothy & Wendy Autore: Lewis Carroll, L. Frank Baum, James M. Barrie Pagine: 540 Editore: Mondadori (Oscar Draghi) Anno: 2020 Compralo a 23,75€ Alice e le sue avventure nel favoloso Paese delle Meraviglie, di là e di qua dallo specchio. Wendy, l'amica di Peter Pan che per molti lettori è la vera eroina dei romanzi con il bambino che non vuole crescere. Infine Dorothy, la piccola protagonista portata da un tornado nel fantastico mondo di Oz. Tre ragazzine curiose e audaci, al centro di tre grandi classici che, ciascuno a suo modo, hanno saputo celare sotto le spoglie del racconto di fantasia messaggi e metafore della vita. Questo libro è l'occasione per rileggere i tre romanzi - "Le avventure

Cercando Alaska - John Green ● Recensione.

Ciao lettori. Avevo annunciato su faccialibro la mia assenza, ma mi mancavate e dopo due giorni di intenso studio avevo bisogno di un po' di svago. Finalmente pubblico questa benedetta recensione. Titolo: Cercando Alaska Autore: John Green Anno: 2005 Editore: Rizzoli * Estratto * Miles Halter, solitario collezionista di Ultime Parole Famose, lascia la tranquilla vita di casa per cercare il suo Grande Forse a Culver Creek, una prestigiosa scuola in Alabama. È qui che conosce Alaska. Brillante, buffa, svitata, imprevedibile e molto sexy, per Miles diventa un enigma, un pensiero fisso, una magnifica ossessione. Ho iniziato il libro con da un lato aspettative enormi (cavolo, stiamo parlando di John Green!), dall'altro un po' basse. Sembra non aver senso (e molto probabilmente non avrà senso), ma è così XD la trama del libro non mi ispirava molto..eppure ne sentivo parlare benissimo e sapevo già che lo stile dello scrittore fosse belli