Passa ai contenuti principali

Conclusione gruppo di lettura "L'amica perfetta" di E. Lockhart

Siamo giunti alla conclusione della lettura de L'amica perfetta di Lockhart (perdonate il ritardo!). Di seguito il riepilogo della quarta tappa e un brevissimo parere (non voglio dilungarmi troppo perché pubblicherò una recensione).

I riepiloghi precedenti li trovate qui:

Riepilogo capitolo 3,2,1,19

In questi capitoli scopriamo che il piano di Jule in parte è stato architettato dai genitori di Imogen (ma la pazzia è tutta farina del suo sacco.. non che i genitori di Imogen stiano tanto bene con la testa, eh). Infatti si incontrano ad una serata in un istituto dove Jule sta sostituendo la sua coinquilina in un catering. 

Viene invitata a cena dove discutono del piano. A Jule servono soldi e ai genitori serve qualcuno che possa capire sua figlia (alias una ragazza adottata) e riportarla a casa. Durante la cena hanno modo di parlare di Imogen e rivelano alcuni episodi della sua vita (come la scena del ballo) che Jule non ci penserà due volte a sfruttare.  All'inizio pensavo che Jule fosse stata sempre ossessionata da Imogen, cioè che lo fosse fin dai tempi della scuola, ma a quanto pare è un sentimento che in realtà è nato dopo, quando si sono incontrate a Martha's Vineyard. Però Jule è sempre stata bugiarda, su questo non ci sono dubbi.

Alla fine torniamo al presente, un anno dopo. La pessima detective che le dava la caccia in realtà pensa che Imogen abbia rubato l'identità di Jule e che Imogen sia Jule. Dopo un breve inseguimento e lotta tra i due, Jule riesce a scappare e.. TUTTO QUI.

Onestamente sono rimasta parecchio delusa da questa lettura. Mi aspettavo molto di più, qualche colpo di scena che mi avrebbe lasciato a bocca aperta, invece è stato tutto abbastanza banale. Alcuni aspetti del libro non sono stati per niente approfonditi

In particolare di questi capitoli non ho capito bene questi due punti:
▶️ Prima che succedesse tutto ciò, Jule dice di aver incontrato un certo Neil che le offre un lavoro. Ora, non si capisce di che lavoro parla, se magari lui c'entra qualcosa con tutta questa storia, perché altrimenti sembra una scena buttata lì tanto per fare numero. 
▶️ Forrest non ha mai creduto alla versione del suicidio, eppure non dicono che cosa pensasse. Dubito che credesse alla versione della detective, semmai potrebbe aver sospettato di Jule, ma purtroppo non viene svelato.

Boh, sembra che l'autrice abbia avuto un'idea, ma poca voglia di svilupparla. Non è stata una lettura brutta perché l'ho letto con piacere e anche parecchio velocemente, però non sono per niente soddisfatta. 

Voi cosa ne pensate? Potete leggere le considerazioni finali de Il tempo dei libri qui.

Commenti

  1. Alla fine le nostre considerazioni finali si somigliano abbastanza. Io mi ero totalmente dimenticata di Neil e, sinceramente, della maggior parte delle bugie che Jule ha propinato a tutti. Forrest compreso che è l'unico a non aver mai creduto a mezza parola della ragazza.

    RispondiElimina
  2. Si ma capisci che è tutta una botta di culo? Ricapitolando:
    1 - La madre la confonde per una ragazza in classe con la figlia e così, sulla fiducia, le dice di aiutarla con Imogen;
    2 - Imogen crede alla bugia di Jule con una facilità tale che la invita a casa, perché si, eravamo a scuola insieme e puoi venire a vivere da me;
    3 - Paolo le crede nonostante anni in cui i suoi e i genitori di Imogen si conoscono e dovrebbe averla smascherata da tempo. Tra l'altro IMPOSSIBILE che non sapesse del suicidio di Imogen;
    4 - Forrest che non ha mai creduto al suicidio di Imogen non si insospettisce quando Paolo chiama Imogen a Jule oppure quando lei sparisce così all'improvviso;
    - La detective è stata la ciliegina sulla torta, perché si, tutto mi aspettavo ma questo mi ha fatto sputare un polmone. Poi la facilità con la quale la mette k.o.! Ma si dai, facciamo vedere che oltre che ignoranza ci sia pure la polizia che si fa fregare l'arma da sotto il naso e prenderle di santa ragione da una tizia che ha solo fatto un po' di palestra.

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

10 libri fantasy da leggere questo autunno

Prepariamoci all'arrivo dell'autunno con alcuni libri fantasy da leggere assolutamente nei prossimi mesi . Cosa hanno in comune questi libri, oltre ad essere dello stesso genere? Alcuni di essi usciranno a breve, mentre degli altri uscirà in libreria il seguito nelle prossime settimane (più o meno).  E ad occhio e croce direi che se avete amato almeno uno di questi libri, di sicuro vi piaceranno anche gli altri...  1.  Il principe crudele , Holly Black  Il 25   settembre  uscirà in libreria un nuovo libro di Holly Black ! Nonostante non abbia letto tutto quello scritto da questa autrice (trovate qui le mie recensioni: Doll Bones , I segreti di Coldtown , Nel profondo della foresta ) la considero una delle mie preferite. Adoro i suoi mondi fiabeschi e allo stesso tempo oscuri, riescono sempre a farmi innamorare. Il principe crudele è il primo volume di una trilogia con protagoniste le fate e con quello che sembrerà essere un coprotagonista cattiva. E io che amo i villa

Prossime uscite in libreria: BARDUGO, MAAS, CLARE, SANDERSON, KRISTOFF, ecc.

Siete pronti a scoprire le novità che ci aspettano in libreria nei prossimi mesi? Rispondo io: NO, NON SIETE PRONTI . Precisazioni : sono news che ho trovato su internet facendo delle ricerche molto approfondite. Alcune sono confermate dalla casa editrice, altre non sono sicure e potrebbero subire slittamenti . Per evitare seccature (alias gente che penserà che mi invento le cose), ho deciso di lasciarvi il codice ISBN, dove necessario, così potete constatare con i vostri occhi.  L'uscita di Shadow and Bone della Bardugo è VICINA Io ve lo avevo detto che non eravate pronti . Sembrerebbe che il primo volume della  trilogia Grisha uscirà il 6 ottobre  e onestamente io mi sento un po' MALUCCIO. Spero con tutto il cuore che sia vero (COMUNQUE IO STO URLANDO). NON SONO PRONTA PER L'ENNESIMA RILETTURA ISBN:  9788804717997 Cassandra Clare sta tornado La ristampa della trilogia The Infernal Devices è stata annunciata lo scorso anno e ora sembrerebbe in uscita il 24 agosto , almeno