Passa ai contenuti principali

Recensione "Crescent City. La casa di terra e sangue" di Sarah J. Maas

Ciao lettori, finalmente sono tornata (io, Giusy) con una nuova recensione. Il libro in questione è Crescent City - La casa di terra e sangue di Sarah J. Maas. Vi anticipo già che è stato un parto soffertissimo.

Titolo: La casa di terra e sangue
Serie: Crescent City 1
Autrice: Sarah J. Maas
Pagine: 708
Editore: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2020
Ventitré anni, mezza Fae e mezza umana, Bryce Quinlan ha una vita perfetta: di giorno lavora in una galleria d'arte e di notte passa da una festa all'altra, senza problemi e senza preoccupazioni. Quando però una brutale strage scuote profondamente Crescent City, la città in cui vive, e Bryce perde una persona a lei molto cara, il suo mondo crolla in mille pezzi lasciandola disperata, ferita e molto sola. Adesso non cerca più il divertimento, ma un oblio in grado di farle dimenticare i terribili fatti che hanno cambiato la sua vita per sempre. Due anni dopo l'imputato è finalmente dietro le sbarre ma i crimini ricominciano e Bryce è decisa a fare tutto il possibile per vendicare quelle morti. Ad affiancarla nelle indagini arriva Hunt Athalar, un famoso angelo caduto, prigioniero degli arcangeli che lui stesso aveva tentato di detronizzare. Le sue grandi capacità e la sua forza incredibile sono utilizzate all'unico scopo di eliminare i nemici del suo capo. Quando però si scatena il caos in città, Hunt riceve una proposta irrinunciabile: aiutare Bryce a trovare l'assassino e riconquistare, in cambio, la sua libertà. Quando Bryce e Hunt cominciano a scavare in profondità nel ventre di Crescent City, scoprono un potere terrificante e oscuro che minaccia tutto e tutti, e vengono travolti da una passione irrefrenabile, che potrebbe renderli entrambi liberi, se solo lo volessero. Il dolore della perdita, il prezzo della libertà e il potere dell'amore sono i temi principali de "La casa di terra e sangue", il primo romanzo di questa serie fantasy di Sarah J. Maas, che mescola romanticismo e suspense.

Recensione "Crescent City. La casa di terra e sangue" di Sarah J. Maas

Allora, alcuni ricorderanno il mio primo tentativo con questo libro. Abbandonato quasi a metà per esasperazione. Però ho voluto fare un tentativo per due motivi:
a) so che la Maas riserva il meglio nel finale e, in genere, riesce sempre a sorprendermi;
b) mi sono fatta 350 spoiler sul secondo volume e, 'nsomma, ho sofferto solo per poterlo leggere (esce il 12 aprile, cioè domani!). Vi giuro che ho un buon motivo, ma non posso dirlo perché sarebbe spoiler.

Com'è andato quindi il mio secondo tentativo? Se non si fosse capito: MALE. Non ricordo quando l'ho iniziato a leggere. Dieci anni fa? Questa è stata la sensazione. Non potete capire il sollievo quando l'ho finito.

Di Crescent City ci sono talmente tante cose da dire che vi suggerisco di mettervi comodi.

Innanzitutto questa storia è strutturata male, come ormai gran parte dei libri della Maas. Non capisco perché non far succedere quasi nulla per 3\4 del libro e poi negli ultimi capitoli il finimondo. Tra l'altro in altre circostanze non sarebbe un problema (visto che in teoria il meglio si conserva per il finale), ma se scrivi un libro di 700 pagine il minimo che puoi fare è cercare di catturare il lettore con numerosi plot twist (e qui ce ne sono pochissimi e pure telefonati).

E a questo punto oltre avere una storia strutturata male abbiamo anche un problema di ritmo. Perché la storia è molto lenta, ad esclusione di una parte iniziale e, appunto, gli ultimi capitoli.

Questo libro è così lento perché Sarah J. Maas si concentra sui protagonisti. Infatti possiamo dire che tralasciando i "misteri" - che razza di creatura è quella che semina il terrore? Chi l'ha evocata? Chi ha rubato il leggendario Corno? - il tema principale è l'elaborazione del lutto. Che per carità, ci sta, ma con personaggi scialbi come Hunt e Bryce è stato veramente un'agonia.

E qui apriamo una parentesi ABNORME. Perché ancora una volta la Maas si autoplagia. Lei ama così tanto Il trono di ghiaccio che ha deciso di riproporci nuovamente questa storia in una nuova salsa. Perché sì, raga, i paragoni si sprecano. Non voglio entrare nei dettagli, ma sì, anche ne Il trono di ghiaccio la protagonista perde persone a lei care, ci sono omicidi misteriosi, creature vagamente umanoidi evocate da chissà chi che mietono vittime, altri mondi eccetera eccetera. Detto così voi direte "eh, ma ci sono anche in altri 3043232 libri". Sì, ok, ma qui è diverso perché l'autrice è la stessa e vi giuro, sembra davvero di star leggendo la stessa cosa. D'altronde acotar è un altro suo auto-plagio!

Poi non parliamo dei personaggi. Bryce è una nuova versione di Aelin e Hunt di Rowan (e un po' anche di Cassian). Solo che entrambi a me sono parsi molto scialbi. Infatti non mi sono affezionata a nessuno dei due e in generale ho trovato veramente noiosa la loro storia. Diciamo che se devo essere oggettiva non sono personaggi terribili perché, Bryce in primis, ha una buona caratterizzazione (un po' meno Hunt, "L'Umbra Mortis"... buuuuh che paura), però veramente, mi è sembrato di leggere le stesse dinamiche delle ship della Maas per la centesima volta. Salvo solo alcune scene che ho trovato simpatiche, per il resto noia. Poi vogliamo parlare del fatto che tutti vogliano farsi Bryce? Non c'è un personaggio che non faccia commenti sul suo cul0 e qualsiasi altra creatura che respira è molesta nei suoi confronti. Altra cosa che mi ha dato fastidio è il fatto che sia Bryce sia Hunt trattano tutti con aria di sufficienza. Mi ricordano qualcuno (*coff coff* Rowaeling *coff coff*). Che antipatia.

L'unico di questa storia che mi è piaciuto è Ruhn. Seppur anche lui mi abbia ricordato vagamente qualche altro personaggio dell'autrice (un po' Lucien, un po' Lorcan), l'ho trovato nettamente superiore ai due protagonisti. La sua storia è più interessante così come i suoi capitoli, gli unici che mi hanno coinvolta. Infatti ho iniziato a perdere interesse quando a metà libro i suoi capitoli iniziavano ad essere sempre di meno.

Il finale, la parte in cui il ritmo si fa più frenetico perché succede di tutto e di più, purtroppo non basta a salvare questo libro. Ho trovato tutto molto scontato e per certi versi ridicolo (*Spoiler* vogliamo parlare di Bryce che affronta Micah e poi i demoni e tutti gli altri seduti al tavolo a guardarla tramite le telecamere? L'unica parte divertente è quando con l'aspirapolvere raccoglie i resti dell'arcangelo ahahah *fine spoiler*). Molte cose sono facilmente intuibili, quindi non c'è stato nessun effetto sorpresa.

Poi mi piacerebbe spendere due parole sul world-building, ma la verità è che non 'cho capito niente. La Maas inseriesce nel suo libro praticamente qualsiasi figura fantasy. Il risultato per me è veramente caotico. C'è troppa carne al fuoco.

Ricapitolando: libro estremamente lungo (300 pagine poteva benissimo tagliarle e il risultato non sarebbe cambiato), protagonisti fastidiosi e anonimi, world-building confuso, trama lenta e priva di colpi di scena interessanti. Ah, personaggio overpowered, naturalmente. Ormai è la prassi.

I pochi aspetti che invece mi sento di salvare del libro sono questi: alcuni capitoli che mi sono piaciuti, all'inizio, specie quelli di Ruhn; Ruhn e qualche altro personaggio secondario che potrebbe essere interessante; una parte nel finale che inaspettatamente mi ha commosso (ecco, quando dico che la Maas sa sorprendere intendo proprio questo).

Questo però non basta a salvare il libro e non posso fare a meno di bocciarlo. Non è come La corte di rose e spine che, nonostante tutto, risulta piacevole e divertente. No, questo per me è stato semplicemente noioso con giusto qualche rara risata qua e là. Fosse stato più breve sicuramente avrei potuto apprezzarlo un poco di più.

Io spero davvero che La casa di cielo e aria sia più bello perché, davvero, mi sento già male all'idea.

Valutazione: 2,5 ⭐

Lo avete letto? Cosa ne pensate?
(per altri aggiornamenti seguimi su instagram: @divoratoridilibri)

Commenti

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Recensione "Due cuori in affitto" di Felicia Kingsley

Recensione di " Due cuori in affitto " di Felicia Kingsley, libro romance perfetto per l'estate!  Titolo: Due cuori in affitto Autrice: Felicia Kingsley Editore: Newton Compton Pagine: 353 Anno: 2022 Compralo a 3,70€ O ascolta l'audiolibro   Da leggere se amate questi trope: -  forced proximity 👫 - hate to love👩‍❤️‍💋‍👨 - only one bed🛌 - fake relationship  Recensione "Due cuori in affitto" di Felicia Kingsley Summer e Blake sono due sconosciuti che si ritrovano a condividere una casa vacanze perché i proprietari, una coppia sul punto di divorziare, l'hanno affittata a due persone diverse senza consultarsi. Entrambi i protagonisti si presentano con due compagni che però spariranno ben presto, lasciandoli soli. Parliamo di due personalità opposte : da un lato abbiamo Summer , persona abitudinaria, il cui sogno è diventare una sceneggiatrice; dall'altro c'è Blake , scrittore di bestsellers che vive di sregolatezze e che considera gli sceneggia

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis

on the read: 5 libri ambientati in Francia

Ciao lettori! Sono felice di annunciarvi l'inizio di una bellissima collaborazione con Baba di Desperate Bookswife ! Abbiamo unito il nostro amore per i libri e per i viaggi ed è venuta fuori questa rubrica di consigli. Di volta in volta io e Baba vi proporremo dei libri ambientati in diversi Paesi. Per questo primo appuntamento abbiamo scelto la Francia !

Recensione libro "La quinta onda" di Rick Yancey

Ciao lettori! In collaborazione con La cercatrice di storie oggi vi lasciamo la recensione del primo volume della serie La quinta onda di Rick Yancey . Fatemi sapere cosa ne pensate! Titolo: La quinta onda (the fifth wave #1) Autore: Rick Yancey Pagine: 504 Editore: Mondadori Anno: 2014 Scheda amazon Di notte, Cassie non può più guardare il cielo stellato con gli stessi occhi di prima; ora sa che loro arrivano da lì, da quegli astri luminosi e distanti, e arrivano per distruggere il suo mondo. Cassie è tra gli ultimi superstiti, sola, in fuga da loro, esseri mandati sulla Terra per sterminare la specie umana: l'unica speranza che le resta è ritrovare Sammy, il fratellino che le è stato strappato dalle braccia. Quando il misterioso Evan Walker si offre di aiutarla, Cassie capisce che deve prendere una decisione: fidarsi o rinunciare alla sua missione, arrendersi o continuare a lottare. In un'avventura che mescola la suspence de La guerra dei mondi e l'azione d

Recensione "L'estate nei tuoi occhi" di Jenny Han

Buongiorno, oggi recensione de L'estate nei tuoi occhi di Jenny Han , primo volume della Summer Trilogy , lettura perfetta per l'estate!  Titolo: L'estate nei tuoi occhi (The summer trilogy #1) Autore: Jenny Han Editore: Piemme Anno: 2014 Due fratelli. Un vero amore. Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è accaduto nella sua vita, è accaduto fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia, da Susannah e i suoi due figli, da Conrad e Jeremiah. Loro sono gli amici con cui è cresciuta: Jeremiah è il ragazzo su cui contare, Conrad quello che ti fa battere il cuore. E quest'estate si rivela ancora più speciale, perché sta accadendo ciò che Belly sta aspettando da tempo e che sembrava non sarebbe mai accaduto. Stranamente questo libro mi è piaciuto. È raro che uno young adult mi appassioni, eppure è stato così. Belly ogni anno non vede l'ora c

Recensione "Ravensong. Il canto del corvo" di TJ Klune

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Ravensong. Il canto del corvo " di TJ Klune . Si tratta del seguito di Wolfsong,  libro che ho letto e amato la scorsa estate! Ringrazio la casa editrice per la copia omaggio.  Titolo: Ravensong. Il canto del corvo Serie: Green Creek 2 Autore: TJ Klune Pagine: 619 Editore: Triskell Edizioni Anno: 2020 Comprarlo a 5,99€ Gordo Livingstone non ha mai dimenticato le lezioni incise sulla sua pelle. Temprato dal tradimento di un branco che lo ha abbandonato, ha cercato conforto in un’officina nella piccola città di montagna in cui vive, giurando di non lasciarsi più coinvolgere dagli affari dei lupi. Avrebbe dovuto bastargli. E gli è bastato, finché i lupi non sono tornati, e con loro anche Mark Bennett. Alla fine, hanno affrontato la bestia insieme, come un branco… e hanno vinto. Un anno dopo, Gordo si ritrova ancora una volta a essere lo stregone del branco dei Bennett. Green Creek ha trovato un equilibrio dopo la morte di Richard C

Harry Potter e la pietra filosofale: pensieri, citazioni e differenze libro-film

Anni che mi riprometto una rilettura di Harry Potter e finalmente, dopo la maratona andata in onda su Italia 1, sono riuscita ad iniziare sul serio La pietra filosofale . Ho sempre voluto parlarvene qui, ma  come?  Come parlare di una storia che conoscono praticamente tutti? Perciò ho pensato di pubblicare un articolo diverso al posto della solita recensione. Sarà un post di riflessione, con citazioni*, differenze con il film ecc . ATTENZIONE, CI SONO PICCOLI SPOILER! "A Harry Potter, il bambino che è sopravvissuto." Titolo: Harry Potter e la Pietra Filosofale Autore: J. K. Rowling Serie: Harry Potter 1 Pagine: 302 Editore: Salani Editore Compralo a 8,99€ Harry Potter è un ragazzo normale, o quantomeno è convinto di esserlo, anche se a volte provoca strani fenomeni, come farsi ricrescere i capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Vive con loro al numero 4 di Privet Drive: una strada di periferia come tante, dove non succede mai nulla fuori dall’ordi

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

Recensione "All this twisted glory. Una rete di intrighi" di Tahereh Mafi

Buongiorno lettori, oggi torniamo a parlare di Tahereh Mafi con "All this twisted glory. Una rete di intrighi", il terzo volume della serie "This woven kingdom" per cui ringrazio di cuore la casa editrice per la copia gentilmente concessa!  Qui  troverete la mia recensione del primo libro della serie! Titolo:  All this twisted glory. Una rete di intrighi #3 this woven kingdom Autore: Tahereh Mafi Casa editrice: Fanucci Pagine: 300 Traduttore: Bianca Giolitti Data di pubblicazione: 10 maggio 2024 "In qualità di erede al trono Jinn, Alizeh ha ritrovato il suo popolo e forse anche l’opportunità di liberarlo. Cyrus, il sovrano di Tulan, le ha offerto il suo regno a patto che lei prima lo sposi e poi lo uccida. L’oscura reputazione di Cyrus lo precede: il suo passato sanguinario è noto in ogni angolo del pianeta. Ecco perché ucciderlo dovrebbe rivelarsi un compito facile, soprattutto quando accettare la sua offerta significherebbe avere la strada spianata per compi