Passa ai contenuti principali

Focus on

Prossime uscite in libreria: BARDUGO, MAAS, CLARE, SANDERSON, KRISTOFF, ecc.

Siete pronti a scoprire le novità che ci aspettano in libreria nei prossimi mesi? Rispondo io: NO, NON SIETE PRONTI.
Precisazioni: sono news che ho trovato su internet facendo delle ricerche molto approfondite. Alcune sono confermate dalla casa editrice, altre non sono sicure e potrebbero subire slittamenti. Per evitare seccature (alias gente che penserà che mi invento le cose), ho deciso di lasciarvi il codice ISBN, dove necessario, così potete constatare con i vostri occhi. 
L'uscita di Shadow and Bone della Bardugo è VICINA Io ve lo avevo detto che non eravate pronti. Sembrerebbe che il primo volume della trilogia Grisha uscirà il 6 ottobre e onestamente io mi sento un po' MALUCCIO. Spero con tutto il cuore che sia vero (COMUNQUE IO STO URLANDO). NON SONO PRONTA PER L'ENNESIMA RILETTURA
ISBN: 9788804717997
Cassandra Clare sta tornado La ristampa della trilogia The Infernal Devices è stata annunciata lo scorso anno e ora sembrerebbe in uscita il 24 agosto, almeno per il sito Os…

Recensione "Questo canto selvaggio" di Victoria Schwab

La recensione di questo appuntamento riguarda il libro "Questo canto selvaggio" di Victoria Schwab.  Vi ricordo che questa rubrica prende spunto da quella di Chiara e Dolci "Intervista con le vamp.. blogger", io ed Eleonora abbiamo fatto giusto qualche modifica qua e là.

Titolo: Questo canto selvaggio
Autore: Victoria Schwab
Pagine: 400
Editore: Giunti
Anno: 2017
Amazon 

Per anni Verity City è stata teatro di crimini e attentati, finché ogni episodio di violenza ha cominciato a generare mostri, creature d'ombra appartenenti a tre stirpi: i Corsai e i Malchai, avidi di carne e sangue umani, e i Sunai, più potenti, che come implacabili angeli vendicatori con il loro canto seducente catturano e divorano l'anima di chi si sia macchiato di gravi crimini. Ora la città è attraversata da un muro che separa due mondi inconciliabili e difende una fragile tregua: al Nord lo spietato Callum Harker offre ai ricchi protezione in cambio di denaro, mentre al Sud Henry Flynn, che ha perso la famiglia nella guerra civile, si è messo a capo di un corpo di volontari pronti a dare la vita pur di difendere i concittadini e ha accolto come figli tre Sunai. In caso di guerra la leva più efficace per trattare con Harker sarebbe la figlia. Così August, il più giovane Sunai, si iscrive in incognito alla stessa accademia di Kate per tenerla sotto controllo. Ma lei, irrequieta, implacabile e decisa a tutto pur di dimostrare al padre di essere sua degna erede, non è un'ingenua...

1. Come sei venuta a conoscenza del libro? Perché hai deciso di leggerlo?

Conoscevo la Schwab per Vicious Magic, ma devo ammettere che tra i suoi libri Questo canto selvaggio era quello che mi ispirava meno.
Ho deciso di leggerlo perché Magic mi è piaciuto e perché è stato scelto per la rubrica (oltre al fatto che lo avevo comprato xD), altrimenti non so quando o se lo avrei letto.

2. A quale genere appartiene il libro?

E' un misto di fantasy (abbiamo i mostri) o forse urban fantasy (è ambientato in città). E forse potrebbe anche essere definitoun distopico visto che sembrerebbe essere ambientato in un'America futura, ma diciamo che al momento questo aspetto non è molto approfondito.

3. Tratta qualche tema in particolare?

Mostri (e personaggi con crisi d'identità).

4. Chi sono i personaggi principali? E cosa ne pensi?  

I protagonisti sono Kate e August: lei figlia di Harker, l'uomo che governa il Nord di Verity City; lui figlio (sì fa per dire, è un "mostro") di Flynn, l'uomo che governa il Sud. Molti li hanno definiti Romeo o Giuletta, ma è un paragone azzardato per il momento, visto che non c'è nessun risvolto romantico (e non se ne sente nemmeno il bisogno), ma solo un legame di fiducia. Entrambi li ho trovati scontati, ma non irritanti. Piuttosto piacevoli anzi. Soltanto August verso la fine scade un po' perché è un personaggio troppo buono e con molti complessi alla Edward Cullen o alla Stefan Salvatore, se volete.

Menzione speciale per alcuni personaggi secondari che ho trovato molto interessanti, ma che ancora una volta la Schwab dimostra di non saperli gestire bene (vedesi recensione Magic). Peccato.

5. Dov'è ambientata la storia?

A V-City, una città popolata da mostri: i Malchai, i Sunai e i Corsai. Tre specie di mostri pericolosi in maniera diversa e nati dal dolore, dalla malvagità, dalla morte. Però onestamente non si capisce se questi mostri siano solo a V-City o anche nel resto del Paese o addirittura se negli altri territori ne siano a conoscenza.

6. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?

Ammetto di aver avuto molta difficoltà a scrivere questa recensione sotto forma di intervista perché mi ha lasciato emozioni contrastanti, ma in caso credo sarebbe venuto fuori un post delirante (Jessica è testimone dei miei scleri post lettura di Questo canto selvaggio ahahah).
La prima metà mi è piaciuta tantissimo. Ci mette un po' ad ingranare, ma quando lo fa è impossibile staccare gli occhi dal libro. Nella seconda perde un po' e ammetto di essere rimasta delusa perché tra le tante pieghe che avrebbe potuto prendere la storia, prende quella più banale. Tutto sommato però, se vogliamo essere oggettivi, funziona.

7. Punti di forza? Punti deboli?

Punti di forza:
▶️ l'idea di base, che ho trovato originale;
▶️ il fatto che sia molto scorrevole e intrigante;
▶️ alcuni personaggi secondari interessanti;
▶️ il world building, seppur per alcuni aspetti sia appena accennato
Punti deboli:
▶️Un sacco di personaggi sfruttati malissimo. SPOILER: Abbiamo Sloan, Harker e Leo, tre "cattivi" interessantissimi e lei me ne fa fuori 2\3, soprattutto due dei personaggi della storia che avevano più potenziale. IO SONO SCIOCCATE E INCAZZATA. Ma poi perché proprio Leo? Poteva aspettare il secondo volume per renderlo cattivo. Mannaggia a lei, mi fa fuori uno dei personaggi più intriganti? E poi, perché August lo uccide? Voglio dire, quei due sono fratelli e seppur lui sia una specie di Damon Salvatore - visto che più volte sprona August a cedere al lato oscuro - non penso che lo avrebbe ucciso, non subito. Mi è sembrato un'azione incoerente.
▶️ il fatto che non abbia scavato più a fondo e, come dicevo, abbia scelto la via più banale. 
▶️ è strutturato allo stesso modo di Magic. E' una cosa che non ho capito subito, ma dopo un'attenta riflessione. Seppur la storia in linea di base e il world building siano diversi, sembra che la Schwab abbia seguito lo stesso schema. SPOILER: un esempio è la fuga finale, che avviene in entrambi i libri e in entrambi durano tipo..un sacco di capitoli. Ma perché??????

8. Com'è narrato il libro? E come hai trovato lo stile dell'autore\autrice?

E' narrato in prima persona e ha due punti di vista, quello di August e Kate. Lo stile dell'autrice mi piace, non è mai pesante e neppure banale (ci sono descrizioni, ma non risultano mai noiose). Penso che potrei leggere tutto di lei!

9. Quale cover preferisci? Quella originale o quella italiana?

Questa è difficile. Mi piacciono molto entrambe, ma diciamo che preferisco il lettering della versione originale e i colori di quella italiana (che poi è uguale alla versione in paperback di quella originale). Non riesco a decidere, sigh.

10. Quante stelline gli dai? E a chi lo consigli?

Sono davvero indecisa perché nonostante "i difetti" (che in realtà non so se si potrebbero definire veri e proprio difetti perché, insomma, in questo caso si tratta di me che volevo qualcosa di diverso) mi è piaciuto molto. Direi che la valutazione si aggira tra le 3,5 e le 4 stelline.

Cosa ne pensate? Passate a leggere la recensione di Eleonora's Reading Room!

Commenti

  1. L'ho letto l'anno scorso e anche per me si era un po' perso nel finale: infatti ancora non mi decido a comprare il secondo per questo! Tuttavia, gli avevo messo quattro stelle perché mi era piaciuto molto, sia la storia che il world building, quindi mi piacerebbe leggere il seguito prima o poi.
    Invece, per i personaggi la penso come te: non è che mi abbiano detto nulla, perciò spero migliorino nel prossimo. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, la pensiamo allo stesso modo. Comunque incrociamo le dita per il secondo (che spero esca presto!).

      Elimina
  2. Che carine le recensioni in questo modo!
    Non conosco l'autrice ma è anche vero che ultimamente mi sono molto allontanata da questo genere (se proprio me ne viene voglia, rileggo cose che so per certo mi siano piaciute). Tra queste due che hai postato, comunque, la versione inglese ha la cover più bella *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti consiglio di fare un tentativo con la Schwab. E' veramente un'autrice brillante :)

      Elimina
  3. Io mi sono innamorata dell'atmosfera un po' dark e per questo credo di essere passata sopra ai vari difettucci di questo libro XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ci posso passar sopra perché mi stava piacendo tantissimo, proprio come Magic, e poi boh... ho letto quel finale e ci sono rimasta malissimo :(

      Elimina
  4. Direi che questa volta è andata molto molto meglio rispetto alla precedente!!! XD

    "I complessi alla Edward Cullen" ...Mi hai fatta morire XD XD XD

    Eleonora C
    ELEONORA'S READING ROOM

    RispondiElimina
  5. un libro che ho lì da leggere da quando è uscito. Ora sono ancora più confusa in realtà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh, non lasciarti scoraggiare! E' una bella lettura! Purtroppo man mano che leggevo il mio *hype* cresceva sempre di più e quindi arrivata alla fine sono rimasta un po' maluccio. Però ne vale la pena, sul serio.

      Elimina

Posta un commento

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.

Post più popolari