Passa ai contenuti principali

Recensione Wool di Hugh Howey

Buon pomeriggio divoratori! Il sondaggio che ho fatto qualche giorno fa si è concluso con una parità tra Wool e Mr. Sbatticuore. Dunque, oggi vi lascio la recensione di Wool e al più presto vi lascerò anche l'altra. Nel frattempo è iniziato un'altro sondaggio ^-^


Titolo: Wool (Silo #1)
Autore: Hugh Howey
Pagine: 552
Anno: 2013
Editore: Fabbri

Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool. In un futuro apocalittico, in un paesaggio devastato e tossico, una comunità sopravvive rinchiusa in un gigantesco silo sotterraneo. Lì, uomini e donne vivono prigionieri in una società piena di regole che dovrebbero servire a proteggerli. Il rispetto delle leggi è affidato allo sceriffo Holston, un uomo lucido e malinconico che vive nel ricordo della moglie scomparsa. Dopo anni di servizio integerrimo, un giorno, a sorpresa, rompe inaspettatamente il più grande di tutti tabù e chiede di uscire, di andare fuori, incontro alla morte. La sua fatidica decisione scatena una serie di terribili eventi. A sostituirlo è nominato un candidato improbabile, un tecnico specializzato del reparto macchine: Juliette. Ora che il silo è affidato a lei, imparerà presto a sue spese quanto il suo mondo è malato. Juliette è abituata ad aggiustare le cose e vuole vederci chiaro: com’è nato il silo? E chi ha interesse a mantenervi l’ordine, tanto da arrivare a uccidere? Forse il silo è in procinto di affrontare ciò che la storia ha lasciato solo intendere e che i suoi abitanti non hanno mai avuto il coraggio di sussurrare. Rivolta.
Sapete già che Wool non mi è piaciuto come speravo. Non so bene il motivo perché credo che l’autore racconti una storia davvero originale e interessante. Ma la lettura non è stata per niente facile. E’ stata piena di alti e bassi: capitoli che erano interessantissimi, altri davvero noiosi. C’erano pagine e pagine piene di descrizioni che facevano perdere il filo del discorso e rallentavano la lettura. In un primo momento non mi dispiaceva, ma quando sono entrata nel cuore della rivolta queste descrizioni mi infastidivano perché rendevano la narrazione lenta e non piena di adrenalina come ci si aspetterebbe di una battaglia. Poi alcuni dubbi rimangono tali e ad essere onesta dopo cinquecento pagine mi aspettavo che alcuni enigmi venissero risolti, invece alcune risposte vengono accennate vagamente e anche se alla fine si ha visione quasi completa del mondo apocalittico, non si sa del perché i silos sono stati costruiti o perché l’aria è tossica. In altre circostante non mi avrebbero dato fastidio l’assenza di queste risposte ma quando ciò che ti spinge ad andare avanti in un libro sono proprio le domande che ti assillano è logico rimanere delusi. Mi hanno dato anche un po’ fastidio alcune azioni dei personaggi, come Lukas che si innamora di Juliette dopo due incontri, mentre altre proprio non le ho comprese, come ad esempio la scelta di Holston di uscire (o meglio, la scelta della moglie di uscire). 
Nonostante tutto, assegno tre stelline al libro perché penso che 2.5 siano troppo poche. E’ un libro che personalmente non mi è piaciuto, ma non credo che infondo sia brutto, perché ha tutte le carte in regola per essere un buon distopico. Semplicemente non era un libro adatto a me. 

Trilogia Silo
#1 Wool 
#2 Shift
#3 Dust
rec
Fatemi sapere le vostre opinioni, io scappo a mare ^^

Commenti

  1. E' nella mia wishlist da tantissimo ma il fatto che sia lento con delle lunghe descrizioni mi da fastidio quindi non credo che lo leggerò molto presto..:(

    RispondiElimina
  2. Lo vorrei leggere, anche se questa cosa della lentezza ora frena un pò anche me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so che dirti ç_ç magari a te piace molto di più!

      Elimina
  3. Mi dispiace che non sia un libro adatto alle tue corde...io sicuramente leggerò i due che completano la trilogia, perchè voglio le risposte a tutte le domande lasciate in sospeso...e guai se non dovessero esserci, lancerò i libri dalla finestra >-<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io credo che cercherò spoiler online ahahah ad ogni modo, mi piacerebbe sapere il tuo parere, magari sono meglio del primo c:

      Elimina
  4. Mmmh a me continua ad interessare abbastanza! Certo anche a me le descrizioni dispersive danno un po' fastidio, però...
    Cmq per ora ho una coda di lettura che va bene così!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. inizialmente non mi davano per niente fastidio, ma ho iniziato un po' a innervosirmi verso metà romanzo, dove mi aspettavo una narrazione più accelerata!

      Elimina
  5. Confesso che non mi è mai ispirato tanto e dopo la tua recensione non ho cambiato idea...

    RispondiElimina
  6. Sulle descrizioni hai assolutamente ragione, rallentano la narrazione e annoiano molto! Io credo che non si è dato risposta a tutti perché dovrebbe venire spiegato all'interno del secondo volume (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo credo anch'io, ma dopo tutte quelle pagine lette solo per saperne di più e alla fine non avere risposte mi ha fatto un po' incacchiare XD

      Elimina
  7. Prima dell'uscita ero curiosissima... poi continuavo a leggerne pareri negativi quindi ho lasciato stare, la tua recensione ne è la riprova. Per ora penso proprio che rimarrà infondo alla lista :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho letto recensioni per lo più Nì..ma dato che sono testarda, ho dovuto leggerlo per forza XD

      Elimina
  8. Mmm.. le descrizioni troppo lunghe non fanno proprio per me!

    RispondiElimina
  9. Penso che questo libro non sia nemmeno adatto a me ;)
    Scherzi a parte vorrei leggerlo ma i capitoli noiosi non mi attraggono per niente.

    RispondiElimina
  10. Ciao Guisy, volevo informarti che c'è un premio per te sul mio blog ^-^
    http://athousand-imaginaryworlds.blogspot.it/2014/08/lovely-blog-award-2014.html

    RispondiElimina
  11. Mm..certo che 500 pag e oltre di alti e bassi non mi entusiasma molto ma la trama continua ad attirarmi perciò quando avrò tempo e (e una buona dose di pazienza) lo leggerò.. Inoltre il fatto che la serie sia già conclusa mi mette di buon umore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prenditela con calma, è un libro da leggere a piccole dosi c:

      Elimina
  12. E' nella mia whitelist! Spero di leggerlo presto! ;)

    RispondiElimina
  13. Noo, mi attirava molto questo libro ma in molti mi hanno detto che ha delle parti molto noiose, quindi non so, aspetterà ancora haha V.V

    RispondiElimina
  14. Sarò l'unica ma non mi ispira proprio >.<

    RispondiElimina
  15. Pensavo di leggerlo a breve perciò sto cercando tutte le recensioni di questo mondo per farmi un'idea xD Ora sono piuttosto dubbiosa, però voglio comunque dargli una possibilità (ormai comunque l'ho preso xD), anche se lo farò senza aspettative esagerate.

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione "Ruin and rising" di Leigh Bardugo (Grisha Trilogy 3)

Ciao lettori, finalmente condivido con voi la recensione di " Ruin and rising " di Leigh Bardugo , terzo volume della Grisha Trilogy, attualmente inedito in Italia, ma Mondadori ha annunciato la pubblicazione dell'intera trilogia nel 2020 ( notizia qui ). Titolo: Ruin and rising Autore: Leigh Bardugo Serie: Grisha trilogy 3 Pagine: 422 Prossimamente in italiano Compralo a 5,49€ Soldato. Convocatrice. Santa . Il destino della nazione risiede nelle mani di una Convocatrice del Sole spezzata, un tracciatore in disgrazia e i resti di quello che una volta era un potente esercito magico. Il Darkling comanda dal suo trono di ombre mentre una debole Alina Starkov riprende la sua battaglia sotto la dubbiosa protezione di alcuni fanatici che la venerano come una Santa. Adesso le sue speranze risiedono in un'antica creatura magica scomparsa da lungo tempo e nella possibilità che un principe fuorilegge sopravviva ancora. Mentre i suoi alleati e i suoi nemici corrono ve

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Recensione "La corte di fiamme e argento" di Sarah J. Maas

La prima recensione dell'anno non poteva non essere quella de La corte di fiamme e argento di Sarah J. Maas , in uscita domani per Mondadori. E' un volume spin-off della serie La corte di rose e spine con protagonisti Nesta e Cassian! Titolo: La corte di fiamme e argento Autore: Sarah J. Maas Serie: Acotar 4 Pagine: 720 Editore: Mondadori Data di uscita: 23 febbraio 2021 Compralo a 20,90€ Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all'interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l'orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua.