Passa ai contenuti principali

Blogtour "Gli strani viaggi di Giulio Verne": la nascita del cinema fantastico

Oggi termina il blogtour dedicato all'edizione Oscar Draghi de "Gli strani viaggi di Giulio Verne" e per l'occasione io vi parlerò della nascita del genere fantastico al cinema.

Titolo: Gli Strani viaggi di Giulio Verne
Autore: Jules Verne
Pagine: 1066
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Draghi
Anno edizione: 2020
Nelle viscere della terra, sotto gli abissi dell'oceano, tra gli spazi siderali e le steppe siberiane, la penna di Jules Verne riesce a farci vivere mille avventure. Questo volume raccoglie i più famosi e i più amati racconti celebrando uno dei grandi maestri della narrativa fantastica. All'interno: "Viaggio al centro della terra"; "Ventimila leghe sotto i mari"; "L'isola misteriosa"; "Michele Strogoff"; "Un inverno tra i ghiacci"; "L'espresso del futuro".

La nascita del genere fantastico al cinema

Prima di soffermarci in particolare sul genere fantastico, vorrei fare un discorso generale sulla nascita del cinema. Già ad inizio Ottocento erano stati costruiti degli strumenti che permettevano di animare le immagini. Il risultato non erano certo cortometraggi, nel linguaggio di oggi potremmo definirle tipo delle gif, ma con questi strumenti si poteva riprodurre il movimento. Il cinema, inteso come la proiezione di una pellicola, nasce nel 1985 e credo che quasi tutti sappiamo che dobbiamo ringraziare i fratelli Lumière per aver inventato l'apparecchio chiamato "cinématographe" che permetteva di proiettare su uno schermo una sequenza di immagini impresse su pellicole con un processo fotografico. 

Passando al genere fantastico, dobbiamo innanzitutto sapere che questo filone include tre sottogeneri, vale a dire il fantasy, la fantascienza e l'horror, seppur con il tempo abbiamo iniziato ad identificare il fantastico principalmente con il fantasy. Noi prenderemo in considerazione tutti e tre i generi, soffermandoci in particolare sul cinema degli esordi.

Il primo film di genere fantascientifico fu Viaggio nella luna del 1902 del regista francese Georges Méliès e fu considerato uno dei capolavori del cinema dell'epoca. E' ispirato proprio ad un racconto di Jules Verne (Dalla terra alla luna) e ad uno di H. G. Wells (I primi uomini sulla luna). 

immagine (un po' inquietante direi) iconica del film "Viaggio sulla luna"
Sin dall'inizio il cinema fantastico è legato alla letteratura, prendendo ispirazione da molte opere di successo seppure il prodotto cinematografico finale spesso è un'opera autonoma. Negli anni Settanta invece alcune storie vengono scritte appositamente per essere portate sullo schermo, come ad esempio quelle di George Lucas e di Steven Spielberg, e alcune traggono ispirazione anche dai nuovi nuovi media nati successivamente (fumetti, televisione, videogiochi ecc.).

Tornando a Méliès, fu proprio lui ad inventare gli effetti speciali, infatti riusciva a far apparire e sparire personaggi, oggetti e sfondi dalla scena. La sua prima invenzione fu accidentale, infatti, mentre stava riprendendo, la cinepresa si inceppò e dopo ripartì. Méliès si accorse allora che nella pellicola una carrozza scompariva e al suo posto compariva un carro funebre.

E' sempre opera di Méliès il primo film (cortometraggio ad essere precisi) con elementi fantastico-soprannaturali, Le manoir du diable del 1896, anche se il film horror più importante dell'epoca è Il gabinetto del dottor Caligari del 1920 di Robert Wiene, simbolo del cinema espressionista.

Un altro dei film più celebri dell'epoca è Metropolis (1927) di Fritz Lang, ambientato nel 2026 e che tratta delle lotte di classe. Viene considerato un capolavoro del genere per gli effetti visivi sbalorditivi nella ricostruzione delle architetture della metropoli del futuro e perché anticipa molti temi della fantascienza.

All'inizio comunque queste opere non venivano considerate propriamente di genere fantastico, solo successivamente vennero etichettate così, ovvero negli anni cinquanta. Il lato più apprezzato di questo genere era sicuramente il fatto che riusciva ad affrontare temi sociali in maniera sottile e allo stesso tempo offrire un ottimo svago. Aspetti che naturalmente vengono apprezzati anche oggi!

La mia tappa si conclude qui! Ci sarebbero ancora molte cose da dire (considerando che abbiamo preso in considerazione sono il cinema degli esordi), ma magari ne parleremo meglio un'altra volta (altrimenti facciamo notte!). Spero comunque che abbiate imparato cose nuove. Fatemi sapere!

A presto! 

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Albion di Bianca Marconero | Recensione

Buon pomeriggio lettori <3 Per questa settimana ho finito con le lezioni e non posso che essere più felice di così, anche se ho una decina di esercizi di graphic design da fare e un paio di foto da scattare per fotografia >_<  Ma pensiamo ai lati positivi, come ad esempio al fatto che potrò leggere tanto ** Adesso vi lascio la recensione di un libro gentilmente inviatomi dall'autrice (ma che avrei letto comunque :P). Buona lettura! Titolo: Albion Serie: Albion #1 Autrice: Bianca Marconero Editore: Limited Edition Books Anno: 2013 Compra su amazon Marco Cinquedraghi è un ragazzo privilegiato, ma non fortunato. Cresciuto senza madre, privato del fratello maggiore, morto misteriosamente, il giorno del funerale del nonno riceve la notizia che gli sconvolgerà la vita: dovrà partire per l'Albion college, la misteriosa scuola in cui, da sempre, si diplomano i Cinquedraghi. Ma il blasonato collegio svizzero riserva non poche sorprese: si studia il sassone, ci si conf