Passa ai contenuti principali

Blogtour "Gli strani viaggi di Giulio Verne": la nascita del cinema fantastico

Oggi termina il blogtour dedicato all'edizione Oscar Draghi de "Gli strani viaggi di Giulio Verne" e per l'occasione io vi parlerò della nascita del genere fantastico al cinema.

Titolo: Gli Strani viaggi di Giulio Verne
Autore: Jules Verne
Pagine: 1066
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Draghi
Anno edizione: 2020
Nelle viscere della terra, sotto gli abissi dell'oceano, tra gli spazi siderali e le steppe siberiane, la penna di Jules Verne riesce a farci vivere mille avventure. Questo volume raccoglie i più famosi e i più amati racconti celebrando uno dei grandi maestri della narrativa fantastica. All'interno: "Viaggio al centro della terra"; "Ventimila leghe sotto i mari"; "L'isola misteriosa"; "Michele Strogoff"; "Un inverno tra i ghiacci"; "L'espresso del futuro".

La nascita del genere fantastico al cinema

Prima di soffermarci in particolare sul genere fantastico, vorrei fare un discorso generale sulla nascita del cinema. Già ad inizio Ottocento erano stati costruiti degli strumenti che permettevano di animare le immagini. Il risultato non erano certo cortometraggi, nel linguaggio di oggi potremmo definirle tipo delle gif, ma con questi strumenti si poteva riprodurre il movimento. Il cinema, inteso come la proiezione di una pellicola, nasce nel 1985 e credo che quasi tutti sappiamo che dobbiamo ringraziare i fratelli Lumière per aver inventato l'apparecchio chiamato "cinématographe" che permetteva di proiettare su uno schermo una sequenza di immagini impresse su pellicole con un processo fotografico. 

Passando al genere fantastico, dobbiamo innanzitutto sapere che questo filone include tre sottogeneri, vale a dire il fantasy, la fantascienza e l'horror, seppur con il tempo abbiamo iniziato ad identificare il fantastico principalmente con il fantasy. Noi prenderemo in considerazione tutti e tre i generi, soffermandoci in particolare sul cinema degli esordi.

Il primo film di genere fantascientifico fu Viaggio nella luna del 1902 del regista francese Georges Méliès e fu considerato uno dei capolavori del cinema dell'epoca. E' ispirato proprio ad un racconto di Jules Verne (Dalla terra alla luna) e ad uno di H. G. Wells (I primi uomini sulla luna). 

immagine (un po' inquietante direi) iconica del film "Viaggio sulla luna"
Sin dall'inizio il cinema fantastico è legato alla letteratura, prendendo ispirazione da molte opere di successo seppure il prodotto cinematografico finale spesso è un'opera autonoma. Negli anni Settanta invece alcune storie vengono scritte appositamente per essere portate sullo schermo, come ad esempio quelle di George Lucas e di Steven Spielberg, e alcune traggono ispirazione anche dai nuovi nuovi media nati successivamente (fumetti, televisione, videogiochi ecc.).

Tornando a Méliès, fu proprio lui ad inventare gli effetti speciali, infatti riusciva a far apparire e sparire personaggi, oggetti e sfondi dalla scena. La sua prima invenzione fu accidentale, infatti, mentre stava riprendendo, la cinepresa si inceppò e dopo ripartì. Méliès si accorse allora che nella pellicola una carrozza scompariva e al suo posto compariva un carro funebre.

E' sempre opera di Méliès il primo film (cortometraggio ad essere precisi) con elementi fantastico-soprannaturali, Le manoir du diable del 1896, anche se il film horror più importante dell'epoca è Il gabinetto del dottor Caligari del 1920 di Robert Wiene, simbolo del cinema espressionista.

Un altro dei film più celebri dell'epoca è Metropolis (1927) di Fritz Lang, ambientato nel 2026 e che tratta delle lotte di classe. Viene considerato un capolavoro del genere per gli effetti visivi sbalorditivi nella ricostruzione delle architetture della metropoli del futuro e perché anticipa molti temi della fantascienza.

All'inizio comunque queste opere non venivano considerate propriamente di genere fantastico, solo successivamente vennero etichettate così, ovvero negli anni cinquanta. Il lato più apprezzato di questo genere era sicuramente il fatto che riusciva ad affrontare temi sociali in maniera sottile e allo stesso tempo offrire un ottimo svago. Aspetti che naturalmente vengono apprezzati anche oggi!

La mia tappa si conclude qui! Ci sarebbero ancora molte cose da dire (considerando che abbiamo preso in considerazione sono il cinema degli esordi), ma magari ne parleremo meglio un'altra volta (altrimenti facciamo notte!). Spero comunque che abbiate imparato cose nuove. Fatemi sapere!

A presto! 

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione | Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maar

Hey belli ♥ oggi vi lascio la recensione di questo meraviglioso libro. Finalmente sono riuscita a scrivere qualcosa di decente. Forse. Titolo: Il trono di ghiaccio ( Il trono di ghiaccio #1 ) Autore: Sarah J. Maas Pagine: 461 Anno: 2013 Editore: Mondadori Amazon: cartaceo | ebook Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno... A lei spetta il

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Gruppo di lettura #3 Wool di Hugh Howey

Ciao divoratori :3 settimane fa avevo scritto che avrei organizzato un gruppo di lettura. Ero molto indecisa sulla scelta del libro, ma alla fine ho optato per Wool di Hugh Howey per varie ragioni. Volevo scegliere un libro con una narrazione lenta sia per non finire i capitoli in pochi giorni e poi dover aspettare con ansia il recap e sia perché almeno ci godiamo la lettura. Del resto è anche uscito (o uscirà in questi giorni, non ricordo bene) il terzo volume. Quale miglior occasione per iniziare questa trilogia? Il gruppo di lettura inizierà tra qualche settimana, esattamente dopo la fine della scuola. Avete quindi un bel po' di tempo per pensarci e iscrivervi. Titolo: Wool (Silo #1) Autore: Hugh Howey Anno: Ottobre 2013 Editore: Fabbri Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool. In

Blogger Love Project 3 - DAY 6: Share your blogger love

Ciao, bellissimi. Eccoci al sesto giorno del Blogger Love Project <3 Purtroppo per mancanza di tempo, io e Alenixedda di Da una stella cadente all'altra non siamo riuscite ad organizzarci per il tag a coppia, ma non temete: ci inventeremo qualcosa per recuperare. Nel menu di oggi c'è Share your blogger love , ovvero elencare tutti i nostri blog preferiti in base a dei motivi specifici. Missione a dir poco difficile. Blogger Love Project #3 Le menti geniali :  BRICIOLE DI PAROLE  e  SPARKLE FROM BOOKS . Ogni volta che entro sul blog di Rosa o su quello di Valy non posso che restare sorpresa. Ogni volta hanno sempre qualche idea originale da sfornare. Prima o poi vi rubo qualche rubrica, sappiatelo. L'apprendista grafico:  DOWN THE RABBIT HOLE  ne sa sempre una più del diavolo! La mia bookworm di fiducia :  BOOKS IN THE STARRY NIGHT . Se Giada ama un libro è scientificamente provato che lo ami anche io. Se Giada detesta un libro è scient..ah, no. Se Giada odia