Passa ai contenuti principali

Recensione Forse un giorno, Colleen Hoover

BUONA DOMENICA A TUTTI!
Oggi finalmente trovo un po' di tempo per scrivere la recensione di Forse un giorno di Colleen Hoover. Come sempre la recensione è priva di spoiler c: buona lettura!

Titolo: Forse un giorno (Maybe Someday)
Serie: Maybe #1
Autore: Colleen Hoover
Pagine: 327
Edizione italiana: 2015
Editore: Leggereditore
*Bookish Playlist*
Sydney Blake, un’aspirante musicista di vent’anni, ha una vita invidiabile: frequenta il college, ha un buon lavoro, è innamorata del suo meraviglioso ragazzo Hunter e convive con la sua migliore amica Tori. Ma tutto cambia quando scopre che Hunter la tradisce con Tori. Ora Sydney deve decidere che ne sarà della sua vita.
È attratta da Ridge Lawson, il suo misterioso vicino. Non può staccargli gli occhi di dosso e non può fare a meno di starsene ad ascoltarlo mentre suona la chitarra sul balcone della sua stanza. La sua musica le dà armonia e vibrazioni. E anche Ridge non può far finta di ignorare che c’è qualcosa in Sydney: a quanto pare, ha trovato la sua musa. Quando, finalmente, si incontrano, scoprono di avere bisogno l’uno dell’altra...

Dall’autrice bestseller del New York Times Colleen Hoover, un’appassionata storia di amicizia, tradimento e romanticismo, sulle note di una musica che ispira una giovane donna e la aiuta a raccogliere i pezzi della propria vita.
Quando ho iniziato Forse un giorno da un lato ero timorosa di inciampare in una delusione (con i romance la delusione è sempre dietro l'angolo) dall'altro però ero curiosissima di leggere questa storia di cui parlano tutti ultimamente. A lettura terminata posso tranquillamente dire che il libro mi è piaciuto, anche se per me il miglior libro della Hoover è e sarà sempre Tutto ciò che sappiamo dell'amore (se non avete mai letto nulla, iniziate da quello).
La storia è nel tipico stile della Hoover: normali adolescenti che vanno all'università  (ma quando?), che lavorano (seriously?), il tutto condito da situazioni drammatiche (tipico segno della Hoover) e dalle musica. La musica per me è un elemento innovativo poiché è la prima volta che leggo un romanzo del genere e devo ammettere che è la parte che più ho adorato. Le canzoni scritte da Griffin Peterson, appositamente per la storia, si adattano perfettamente ad ogni scena. Molto carine, nonostante non siano il mio genere. La Hoover ha giocato bene questo tasto perché ha davvero scritto di musica. Mi spiego meglio. L'autrice non ha soltanto scritto il testo delle canzoni, ma ci fa vivere la musica attraverso le parole, attraverso i personaggi e i loro sentimenti. Infatti Ridge (omg, ma che nome è? Ma io scapperei di fronte ad uno che si chiama così!) è sordo -altro elemento che caratterizza questa storia-, ed ha un modo tutto suo di sentire vivere la musica. Come personaggio R. (scusate, non riesco a scrivere il nome) mi è piaciuto (se non fosse per il nome mi sarebbe piaciuto di più sicuramente) ma non è riuscito a conquistarmi del tutto, come del resto tutti gli altri personaggi, eccetto Warren (mi amor). Due personaggi che proprio non mi sono andati giù sono Maggie, fidanzata di R., e Bridgette. Sono due stereotipi, la prima della ragazza buona e perfetta (#nazismo) e la seconda della stupida stronzetta di turno. Se vi state chiedendo se per caso c'è un triangolo amoroso la mia risposta è sì. O almeno qualcosa del genere. La soluzione che trova l'autrice è piuttosto scontata ma fortunatamente non è alla The Infernal Devices, altrimenti la fine che io avrei fatto fare al libro era anche..scontata (Il lato positivo..Pat, libro, finestra..vi dice qualcosa?). Mentre per quanto riguarda Warren io l'ho adorato, il miglior personaggio di tutta la storia. Mi ha fatta morire con i suoi scherzi e le sue battute sconce! Gli ultimi capitoli della storia sono stati un po' sottotono rispetto al resto della storia. Tutte quelle lacrime ad un certo punto al posto di commuovermi mi hanno scocciata. Ad ogni modo dopo il lieto fine, posso benissimo perdonare la Hoover.
Molto bello
MAYBE
#1 Forse un giorno
#1.5 Maybe not (novella dal punto di vista di Warren)

Cosa ne pensate di questo libro? Vi incuriosisce? Io lo consiglio soprattutto a coloro che amano leggere ascoltando la musica ^^

Commenti

  1. Mi è piaciuto tanto, come tutti gli altri della Hoover del resto. Ho scritto anche io qualche giorno fa la recensione :D sì, Ridge non è un nome che avrei usato...mi ricordava troppo Beautiful XD però alla fine mi sono abituata :3 Warren è puccioso a modo suo, è molto più del tipico stronzo che può sembrare all'inizio! Go Warren go ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto AHAHAHAHAH non sono riuscita a godermi la lettura per questo XD
      Sì, Warren è fantastico *^*

      Elimina
  2. A differenza tua questo è il mio preferito della Hoover, forse per quanto sono riuscita ad entrare in sintonia con quanto è accaduto ai personaggi <3
    Però secondo me nella recensione hai inserito uno spoiler! Cioè per me è stato bello scoprire solo dopo, attraverso la lettura, quello che affligge Ridge. :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io l'ho scoperto dopo e sinceramente ero indecisa se farlo presente nella recensione. Alla fine l'ho inserito perché mi serviva per spiegar meglio il ruolo della musica nel libro c:

      Elimina
  3. Ciao Giusy <3
    Sono abbastanza indecisa se leggerlo o no.Della Hoover ho letto solo "Tutto ciò che sappiamo dell'amore",il quale mi aveva tremendamente delusa.Vedremo:/ Bella recensione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^^ ricordo la tua recensione! A questo punto non saprei, per me quello è il migliore XD

      Elimina
  4. anche a me è piaciuto moltissimo...ma è vero,Tutto ciò che sappiamo dell'amore è più bello!!!

    RispondiElimina
  5. Di questa autrice voglio leggere Tutto ciò che sappiamo dell'amore.. però anche questo, con i suoi riferimenti alla musica, mi incuriosisce :)

    RispondiElimina
  6. Non sono abituata a leggere ascoltando la musica, ma c'è sempre una prima volta per tutto nella vita ;)

    RispondiElimina
  7. Non ci crederai ma io devo ancora leggerlo. Ce l'ho lì sullo scaffale che prende polvere. Prima o poi.....
    P.S. La grafica è bellissima!

    RispondiElimina
  8. sai già come la penso, carino ma niente a che fare con gli altri suoi. Hai ragione Warren è fantastico anche se io ho apprezzato anche Bridgette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari apprezzerò Bridgette di più nella novella. In effetti in questo non ha avuto molto spazio..però non so se riuscirei a sopportarla xD

      Elimina
  9. Ma come puoi trovare dei difetti a un libro che per me non ne ha nemmeno uno!!! >_<
    Bellissimo, stupendo, meraviglioso! Non ho letto Tutto ciò che sappiamo dell'amore ma questo l'ho amato tantissimo. Per me è già uno dei libri più belli letti quest'anno *-*
    Maggie non è un personaggio stereotipato anzi... ma Bridgette sì.
    E se vogliamo dirla tutta anche Warren allora lo è visto che è uno stronzetto. Uno stronzetto bellissimo, sexy, affascinante ma che non doveva stare con quella >_<
    Non vedo l'ora di leggere la sua versione *-*
    Ridge, nome orribile, ma è un ragazzo indimenticabile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che io devo trovare sempre il pelo nell'uovo xD
      Maggie per me è ASSOLUTAMENTE un personaggio stereotipato..mi danno i nervi quei personaggi tutti buoni e cari =_=
      Okay, anche Warren è uno stereotipo, ma che ci posso fare? Ho un debole per gli stronzetti :P esatto!! Con Bridgette proprio no >_< infatti non so se riuscirò a leggere la novella..

      Elimina
    2. Ahahahah! Sei sempre la solita Giuda ;D
      Tu dici che Maggie è buona e cara?? Ma mica tanto... cioè alla fine ha dato il ben servito a Ridge perché era soffocante quindi tanto buona e cara non è ahahah!
      La novella la dobbiamo leggere dai. Forse scopriamo una Bridgette diversa ;)

      Elimina
    3. Vabbè, ma era scontato che Maggie facesse una cosa del genere! Anzi che non l'ha lasciato dicendo "sto morendo, non meriti di soffrire blah blah blah"..giuro che avrei cancellato il libro dalla finestra XD

      Elimina
  10. Non sto più nella pelle, la colonna sonora è la cosa che più mi ispira di questo romanzo! ^^ spero che la Hoover valga la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ne vale la pena *_* sicuramente a te piacerà di più!

      Elimina
  11. In effetti, Ridge è un nome orribile.. poi mi ricorda l'attore di Beautiful che partecipò a Ballando con le stelle, oddio >_<
    Però non vedo l'ora di leggere il libro, sembra che tutti lo abbiano adorato, e poi il fatto che sia autoconclusivo mi fa tirare un sospiro di sollievo ^^

    RispondiElimina
  12. Ridge di "Beautiful" ahahaha ogni volta che lo associavo a quello del libro mi venivano i brividi brrr btw, il libro per me è stato stupendo, amo lo stile della Hoover, riesce a emozionarmi tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem Ahahahahah forse Ridge non mi ha conquistata del tutto perché lo collegavo con quello di Beautiful XD
      Anche a me piace tantissimo lo stile della Hoover *_*

      Elimina
  13. uffi lo voglio leggere anch'io ormai da tantissimo ç___ç

    RispondiElimina
  14. A me è piaciuto tantissimo! Poi i testi delle canzoni sono assolutamente stupendi! Molto carino davvero <3

    RispondiElimina
  15. Ciao Giusy!! ^_^
    Sono tornata (per modo di dire visto che non mi decido ad aprire ancora il blog..) qui nella blogsfera!! Mi sono presa una pausa e penso che per il momento continuerà visto che parto però sono passata di qui perché voglio cominciare a riavvicinami un po' a blogger con calma.. diciamo che in questo momento non ho avuto molta concentrazione e non sono riuscita a scrivere nulla! >.<
    La Hoover mi piace come scrittrice e di lei ho letto Tutto ciò che sappiamo dell'amore (♥) e Le coincidenze dell'amore che mi sono piaciuti molto!
    Forse un giorno mi ispira un po' di meno ma forse gli darò una possibilità visto che, nonostante non sia nemmeno il mio genere, mi piace la scrittrice! :3

    RispondiElimina
  16. Adoro questa scrittrice, anch'io ho il mio libro preferito tra i suoi ed è L'incastro IMperfetto ma devo dire che sono tutti belli

    RispondiElimina
  17. Ho amato ogni parola di questo libro ♡
    Colleen Hoover è un genio!

    RispondiElimina
  18. il libro più bello di sempre!! Il mio preferito in assoluto e in più il titolo per me rappresenta moltissimo!! La Hoover è la migliore!! <3

    RispondiElimina
  19. Mi è piaciuto moltissimo questo libro,Ridge è tenerissimo,e poi anche la tematica che ha affrontato... devo leggere però ancora altri della Hoover e non vedo l'ora, adoro questa autrice

    RispondiElimina
  20. Ho amato questo libro, ho amato la dolcezza di Ridge... un libro che ti resta dentro :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione | Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maar

Hey belli ♥ oggi vi lascio la recensione di questo meraviglioso libro. Finalmente sono riuscita a scrivere qualcosa di decente. Forse. Titolo: Il trono di ghiaccio ( Il trono di ghiaccio #1 ) Autore: Sarah J. Maas Pagine: 461 Anno: 2013 Editore: Mondadori Amazon: cartaceo | ebook Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno... A lei spetta il

Gruppo di lettura #3 Wool di Hugh Howey

Ciao divoratori :3 settimane fa avevo scritto che avrei organizzato un gruppo di lettura. Ero molto indecisa sulla scelta del libro, ma alla fine ho optato per Wool di Hugh Howey per varie ragioni. Volevo scegliere un libro con una narrazione lenta sia per non finire i capitoli in pochi giorni e poi dover aspettare con ansia il recap e sia perché almeno ci godiamo la lettura. Del resto è anche uscito (o uscirà in questi giorni, non ricordo bene) il terzo volume. Quale miglior occasione per iniziare questa trilogia? Il gruppo di lettura inizierà tra qualche settimana, esattamente dopo la fine della scuola. Avete quindi un bel po' di tempo per pensarci e iscrivervi. Titolo: Wool (Silo #1) Autore: Hugh Howey Anno: Ottobre 2013 Editore: Fabbri Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool. In

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Blogger Love Project 3 - DAY 6: Share your blogger love

Ciao, bellissimi. Eccoci al sesto giorno del Blogger Love Project <3 Purtroppo per mancanza di tempo, io e Alenixedda di Da una stella cadente all'altra non siamo riuscite ad organizzarci per il tag a coppia, ma non temete: ci inventeremo qualcosa per recuperare. Nel menu di oggi c'è Share your blogger love , ovvero elencare tutti i nostri blog preferiti in base a dei motivi specifici. Missione a dir poco difficile. Blogger Love Project #3 Le menti geniali :  BRICIOLE DI PAROLE  e  SPARKLE FROM BOOKS . Ogni volta che entro sul blog di Rosa o su quello di Valy non posso che restare sorpresa. Ogni volta hanno sempre qualche idea originale da sfornare. Prima o poi vi rubo qualche rubrica, sappiatelo. L'apprendista grafico:  DOWN THE RABBIT HOLE  ne sa sempre una più del diavolo! La mia bookworm di fiducia :  BOOKS IN THE STARRY NIGHT . Se Giada ama un libro è scientificamente provato che lo ami anche io. Se Giada detesta un libro è scient..ah, no. Se Giada odia

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su