Passa ai contenuti principali

Vi consiglio un autore: Alice Basso e recensione "Una stella senza luce"

Buongiorno lettori, oggi abbandono per un attimo il tema fantasy a noi tanto caro per proporvi la recensione di “una stella senza luce” di Alice Basso, questa volta si tratta di un libro giallo e di un’autrice che amo moltissimo e che mi piacerebbe presentarvi!

Alice lavora per le case editrici come traduttrice, redattrice e valuta le proposte editoriali, canta e scrive testi per una rockband, ama disegnare e se date un’occhiata alla sua pagina facebook o instagram vi accorgerete di quanto abbia un’ironia a cui non si può resistere! Insomma è una tosta!

La sua prima serie che l’ha fatta conoscere al grande pubblico è quella dedicata alle vicende di Vani Sarca, una ghostwriter di enorme talento che tramuta in parole le idee degli altri, ha il grande dono di entrare nella mente degli altri, di saper leggere le persone, cosa che le permette così di poter scrivere libri di qualsiasi genere.


La serie di Vani Sarca:


-L’imprevedibile caso della scrittrice senza nome (2015)
-Scrivere è un mestiere pericoloso (2016)
-Non ditelo allo scrittore (2017)
-La scrittrice del mistero (2018)
-Un caso speciale per la ghostwriter (2019)

Più due racconti ‘La ghostwriter di Babbo Natale’ e ‘Nascita di una ghostwriter’

 



Vani è un personaggio molto particolare, acida e sarcastica, pungente, cinica, odia tutto e tutti, ha un aspetto dark, esteticamente è un po’ un clone di Lisbeth Salander della trilogia di Millennium, insomma è molto lontano dalla classica protagonista rose e fiori di qualsiasi libro. Ma non è solo questo, perché dietro questa patina che respinge tutti in realtà si nasconde un cuore enorme che farebbe di tutto per le persone che ama.

Grazie al suo intuito si troverà a collaborare molto spesso con la polizia e con il Commissario Berganza che incarna il commissario di altri tempi che trovi solo nei classici libri gialli.

Tutti dovrebbero leggere di questi due e di tutti i personaggi di contorno, un variegato bouquet di personaggi secondari variopinti e irresistibili.

Leggetela perché un perfetto mix di romanzo giallo, romance, comico, ci troverete di tutto e di più, riderete tanto e non la lascerete più andare perché ve ne innamorerete, ne sono sicura!


RECENSIONE 'UNA STELLA SENZA LUCE' DI ALICE BASSO


Titolo: Una stella senza luce

Autore: Alice Basso
Pagine: 320
Casa editrice: Garzanti
Anno di pubblicazione: 2022

"Torino, 1935. Il lunedì di lavoro di Anita inizia con una novità: Leo Luminari, il più grande regista italiano, vuole portare sul grande schermo uno dei racconti gialli pubblicati su «Saturnalia», la rivista per cui lei lavora come dattilografa. Il che significa poter curiosa - re dietro le quinte, intervistare gli attori e realizzare un numero speciale. Anita, che subisce il fascino della settima arte, non sta nella pelle. L’entusiasmo, però, dura solo pochi giorni, finché il corpo senza vita del regista viene ritrovato in una camera d’albergo. Con lui, tramonta il sogno di conoscere i segreti del mondo del cinema. Ma c’è anche qualcosa che inizia in quell’esatto istante, qualcosa di molto pericoloso per Anita. Perché dietro la morte di Luminari potrebbe nascondersi la lunga mano della censura di regime. Anita e il suo capo, Sebastiano Satta Ascona, devono evitarlo: hanno troppi segreti da proteggere. Non rimane altro che indagare, ficcando il naso tra spade, parrucche e oggetti di scena. Tra amicizie e dissapori che uniscono e dividono vecchi divi, stelle che, dopo tanti anni lontano dai riflettori, hanno perso la luce. Ogni passo falso può essere un azzardo, ogni meta raggiunta rivelarsi sbagliata. Anita ormai è un’esperta, ma questa volta è più difficile. Forse per colpa di quell’incubo che non le dà pace, un incubo in cui lei indossa l’abito da sposa, ma nero. Perché i giorni passano e portano verso l’adempimento di una promessa, anche se si vuole fare di tutto per impedire l’inevitabile."

Veniamo ora invece all’ultimo libro uscito ‘Una stella senza luce’ che fa parte della serie su Anita Bo, di cui è già stato pubblicato ‘Il morso della vipera’ (2020) e ‘Il grido della rosa’ (2021).




Anita è una protagonista completamente diversa da Vani che si muove anche in un contesto del tutto diverso, bravissima in questo la Basso.

Qui ci troviamo nella Torino degli anni trenta antecedenti alla Seconda Guerra Mondiale dove alle donne non è praticamente permesso fare nulla, devono solo essere delle bravi mogli e delle bravi madri, un esempio di virtù e sottomissione al perfetto uomo fascista. Anita invece è proprio tutto l’opposto, una donna bellissima, ma intelligente, indipendente, piena di vitalità e di ribellione! Sì perché invece di sposarsi con Corrado, esempio perfetto del maschio caro al regime, Anita vuole prendere tempo e fare la sua esperienza lavorativa facendo da dattilografa nella rivista ‘Saturnalia’ che pubblica gialli tradotti in italiano e provenienti dall’ America. Qui le si aprirà un mondo fatto di donne detective intraprendenti e di letture proibite che parlano di libertà ed uguaglianza.

Il suo datore di lavoro Sebastiano Satta Ascona, meglio conosciuto come Satta Coso 😜 per fortuna o sfortuna è infatti di mente molto aperta e nonostante i suoi agganci con i vertici del fascio è di opinioni decisamente antifasciste! I due formeranno un duo incredibile con una chimica pazzesca e collaboreranno per indagare di volta in volta su un caso di cronaca della loro città denunciando le ingiustizie del tempo mascherandole da gialli americani. Il loro unico modo di essere sovversivi e che nonostante tutto li metterà diverse volte in pericolo!

In questo terzo libro verremo a contatto con il magico mondo del Cinema, quando Cinecittà era ancora un’idea e Torino che ne era stata la Regina indiscussa si stava preparando ad essere soppiantata da Roma. Quando gli attori erano delle vere e proprie Divinità, ovviamente non esenti da invidie e pettegolezzi, e quando come per tante altre cose non c’era la libertà di esprimersi liberamente visto che tutto doveva passare prima al vaglio della Censura. Come sempre la storia è strutturata in modo davvero magistrale, tutto ha un suo perché e una sua spiegazione, ogni tassello ha il suo posto. La scrittura è scorrevole e nonostante i modi di parlare del tempo molto moderna e accattivante, si legge tutto d’un fiato per scoprire chi sia l’assassino, davvero originale il “colpevole”, non era affatto facile, se non impossibile, indovinarlo!

Personalmente non amo molto i libri ambientati negli anni del secondo conflitto mondiale, ma si percepisce perfettamente tutto l’accurato studio che c’è dietro questa serie, è proprio un piccolo gioiello. La Basso ha la straordinaria capacità di presentarci la realtà di quegli anni con tutte le sue ombre e le sue tragedie senza però risultate mai pesante o angosciante, ma anzi con un tono leggero e divertente senza però mai sminuirne la drammaticità.

Come sempre grande punto di forza lo fanno i personaggi di contorno, straordinari!
E anche il giusto mix tra romanzo giallo, romanzo storico, risate (oh quanto si ride) e parte romantica, perché l’attrazione mentale e fisica tra i nostri due protagonisti è innegabile e dopo il cliffhanger al cardiopalma di questo libro non so proprio come la Basso riuscirà a sbrogliare la matassa, perché carissima Alice tu il lieto fine ce lo darai vero? Mavi e Corrado sono davvero carucci e mi dispiace per loro, ma il lieto fine CE LO DEVI DARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Bene adesso voglio il seguito, ADESSO!!!!!!!!!

4,5⭐⭐⭐⭐


Alessia




Commenti

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

L'estate nei tuoi occhi

Buon giorno divoratori ^^ notate nulla di diverso? Non avevo intenzione di cambiare template o, almeno, volevo mantenere quello precedente per qualche altra settimana e poi cambiarlo con uno estivo ma quando ho trovato questo pattern con le piume carinissimo, non ho potuto farne a meno! Ho cambiato giusto qualche cosa, non volevo fare grandi modifiche perché ho realizzato che più una grafica è semplice, più dura xD solitamente mi stufo subito di quelle complicatissime. Okay, bando alle ciance, oggi vi lascio questa recensione :3 Titolo: L'estate nei tuoi occhi (The summer trilogy #1) Autore: Jenny Han Editore: Piemme Anno: 2014 Due fratelli. Un vero amore. Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è accaduto nella sua vita, è accaduto fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia, da Susannah e i suoi due figli, da Conrad e Jeremiah. Loro sono gli amici con cui è cre

Doppia recensione | Non è estate senza di te & Per noi sarà sempre estate di Jenny Han

Buon pomeriggio divoratori c: oggi vi lascio la recensione dei due volumi della Summer trilogy!  Cercherò di essere breve e di evitare spoiler :3 La trama potete leggerla cliccando sul titolo del libro. Non è estate senza di te di Jenny Han , secondo volume della Summer trilogy,  edito da Piemme. Il primo volume di questa trilogia stranamente mi era piaciuto e nonostante le varie recensioni poco positive di questo libro, ho deciso di continuare la serie.  Non è estate senza te  l'ho trovato un pochino inferiore rispetto al primo volume ma ad ogni modo mi è piaciuto. Ne L'estate nei tuoi occhi  i capitoli si alternavano in flashback e presente, qui invece i ricordi sono di meno e vi è anche il punto di vista di Jeremiah. Da un lato, ho apprezzato questa novità, ma dall'altro lato ha reso tutto ancora più confuso, perché si passava da Belly a Jeremiah, da Jeremiah ai flashback dal punto di vista di Belly e.e I flashback già non mi piacevano nel primo volume ma all

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri

Divergent Saga Read Along

Buon pomeriggio lettori. Qualche giorno fa nella mia pagina Facebook avevo accennato a una Read Along della trilogia di Divergent nell'attesa dell'uscita di Insurgent al cinema .  Io, Valentina di Down the rabbit hole e Annamaria de La tana di una booklover nel giro di un giorno ci siamo organizzate ed ecco quello che è venuto fuori :D La Read Along inizierà giovedì 12 Marzo e si svolgerà nel gruppo Facebook Divergent Saga Read Along . Abbiamo deciso di svolgere il gruppo di lettura su facebook perché avendo poco tempo a disposizione abbiamo pensato di fare qualcosa di veloce e poco impegnativo. Per questo motivo non abbiamo inserito nemmeno una data precisa. Lo scopo è di leggere l'intera trilogia, ma quello che ci interessa in particolare è leggere Divergent e Insurgent prima dell'uscita del film. Per quanto riguarda Allegiant invece probabilmente faremo qualcosa di meno "accelerato" e lo leggeremo con calma, magari facendo anche delle tappe nei

Recensione Endless Knight, Kresley Cole

Buon pomeriggio divoratori :D Sono giorni che lavoro a questa recensione perché non sono molto in vena di scrivere :$ ad ogni modo ci tenevo a lasciarvi la recensione di Endless Knight , seguito di Poison Princess . Come sempre, niente spoilers (l'unico che ho fatto l'ho nascosto u.u) :D (avete visto le faccine? non sono fighissime?). Titolo: Endless Knight Serie: Arcana Chronicles #2 Autore: Kresley Cole Inedito in Italia Evie ha preso pieno possesso dei suoi poteri in quanto Imperatrice dei tarocchi, e Jack era lì ad assistere. Ora sa che i ragazzi che si sono reincarnati nei tarocchi sono nel mezzo di una battaglia epica. Si tratta di uccidere o essere uccisi, con il futuro dell'umanità in bilico. Con minacce in agguato in ogni angolo, Evie è costretta a fidarsi dei nuovi alleati. Insieme devono combattere non solo gli altri Arcani, ma anche gli Bagmen zombies, tempeste post-apocalittiche e cannibali. Quando Evie incontra Morte, le cose divent

Special #2 Cose che non sopporto in un libro

Ciao divoratori ♥ in questa noiosa domenica che dovrei passare studiando, vi lascio un post della rubrica Special  . Ad essere sincera non mi andava di scrivere un post della rubrica weekly recap dato che qualche giorno fa ho pubblicato la monthly recap . Scusate, ma mi scocciava troppo creare un nuovo banner xD Nella puntata di oggi vi parlerò di cosa non sopporto in un libro, più nello specifico Cosa mi fa alzare gli occhi al cielo quando leggo un libro . Quante volte vi è capitato di trovare sempre gli stessi modi di dire in un libro? Ad esempio, i capelli arruffati . TUTTI I RAGAZZI nei libri hanno i capelli arruffati. Vabbè, c'è crisi, il pettine costa. Dovrei regalarglielo io uno. O magari del gel. Fatto sta che nella realtà i ragazzi con i capelli così sembrano degli scappati di casa. Ah, poi ci sono le ciocche ribelli. Che monelli, che trasgry. Oppure tutti i personaggi dei libri sono dei grandi lettori, fatto sta che io non ho mai trovato una scena in cui l

Recensione "queste gioie violente" di Chloe Gong

Buongiorno lettori, rieccomi da queste parti con la recensione di ‘queste gioie violente’ di Chloe Gong,  retelling di Romeo e Giulietta di William Shakespeare. Ringrazio la Mondadori per la copia digitale gentilmente offerta, ci tenevo tantissimo a leggere questa dilogia, avevo aspettative altissime che per fortuna sono state soddisfatte! Titolo : Queste gioie violente Autore : Chloe Gong Numero pagine : 396 Anno di pubblicazione : 2022 Casa editrice : Mondadori "Corre l'anno 1926 e a Shanghai, scintillante come non mai, si respira un'aria di dissolutezza. Una faida sanguinosa tra due gang nemiche tinge di rosso le strade, lasciando la città inerme nella morsa del caos. Al centro di tutto c'è la diciottenne Juliette Cai che, dopo un passato lontano dagli affari di famiglia, ha deciso ora di prenderne in mano le redini e assumere il ruolo che le spetta di diritto nella Gang Scarlatta, un'organizzazione di criminali completamente al di sopra della legge. Ma non sono

Blogger Love Project | Day three: Favourite non-bookish blogs + 10 consigli per i nuovi blogger

Buon pomeriggio a tutti, miei cari divoratori! Oggi è il terzo giorno del Blogger Love Project ^^ mi sta piacendo tantissimo questa iniziativa, più dell'anno scorso! Soprattutto perché ci sono anche giorni di pausa, altrimenti non sarei riuscita a star dietro a tutto (anche se sto facendo comunque fatica a starvi dietro!). Blogger love project è un'iniziativa ideata da  Sweety Readers, The Bookshelf e She was in wonderland . Lo scopo è di condividere il nostro amore per la bloggosfera e per tutti i blog che seguiamo. Per tutta la durata dell'iniziativa ci saranno mini-challenge, iniziative e molto altro! Il programma del giorno è Favourite non-bookish blogs e 10 consigli per i nuovi blogger . Dato che la maggior parte dei blog che seguo sono di libri, mi limiterò a citarne giusto qualcuno! Favourite non-bookish blogs - Cose dell'altro fimo | Seleny è una ragazza carinissima e fa delle creazioni davvero fantastiche e golose *-* a proposito..a quando la nuova

C'è il bene. C'è il male. E poi ci sei tu. ● recensione di Half bad, Sally Green

Ciao divoratori! Come anticipato nel titolo, oggi vi parlerò del libro Half bad , però prima devo fare un annuncio importante. Ho aperto un nuovo blog. Già. Ultimamente sentivo il bisogno di aprirne uno tutto mio per condividere le mie passioni e di cambiare aria, per questo ho scelto la piattaforma Wordpress. Se vi va di seguirmi anche li tramite mail o bloglovin, trovata il blog a questo indirizzo . E adesso passiamo al libro. Non avevo alte aspettative perché circa uno-due anni fa avevo dato un'occhiata alle prime pagine e non mi erano piaciute a causa dello stile dell'autrice, invece quando l'ho letto di recente si è rivelato niente male, nonostante la seconda persona singolare non è mi è piaciuta lo stesso. Comunque per fortuna si tratta solo dei primi capitoli - avevo paura che tutto il libro fosse narrato così! - , dopo la narrazione cambia.  Sono proprio in questi capitoli che la storia ingrana tanto da non riuscire a mettere il libro giù. Ho letto Half bad n