Wrap-up marzo & aprile: streghe, alieni, unicorni ecc.

Arrivo in ritardissimo con il riepilogo delle letture di marzo e aprile. Perdonatemi, ma ultimamente va così. Non ho tanta voglia di pubblicare e non ne faccio un dramma, ma ogni tanto mi sento ispirata e quindi ne approfitto. Se volete chiacchierare con me mi trovate su instagram praticamente tutti i giorni. @divoratoridilibri 

Letture di Marzo

Morgana. Storie di ragazze che tua madre non approverebbe di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri

Una raccolta di biografie di donne considerate 'controverse', ma anche donne determinate a portare avanti il loro obiettivo. Non saprei cosa dire se non sempre le stesse cose, ovvero che sono ottimi libri motivazionali, da leggere quando ci si sente giù di morale e il bisogno di una buona dosa di "good vibes" perché le storie di queste donne danno sempre una botta di ottimismo. Inoltre è sempre interessante conoscere le vite di donne famose, che siano scrittrici, pornostar, Sante e così via.

Aurora Burning di Amie Kaufman e Jay Kristoff

Per me questo seguito di Aurora Rising è un grandissimo no. Non che il primo fosse eccezionale, ma almeno quello era stato un piacevole guilty pleasure. Aurora Burning invece mi ha procurato noia e irritazione per la maggior parte del tempo e di tutto il libro ne salvo solo una piccola parte. Ne ho (s)parlato qui: Recensione Aurora Burning di Kristoff e Kaufman.

Heartstopper vol. 3 di Alice Oseman

Forse, fra i tre, quello che mi è piaciuto di più. Dico 'forse' perché comunque ho adorato tutti i volumi di questa serie, ma di questo ho apprezzato innanzitutto la gita scolastica a Parigi, poi la presenza costante degli amici di Nick e Charlie. Ah, ovviamente questi due sono sempre più pucciosi che mai. Ho abbozzato una recensione, magari appena possibile la edito e la pubblico.

Truthwitch di Susan Dennard

Non eccezionale, me lo aspettavo, ma ad ogni modo un buon inizio. L'idea di base mi intriga, come mi intriga Iseult e il suo rapporto con Aeduan, ma il world-building è un po' confuso. Continuerò nella speranza che la storia maturi. Dita incrociate perché ha tanto potenziale. Trovate tutto qui: recensione truthwitch.

Harry Potter e Il calice di fuoco di Voi-Sapete-Chi

A distanza di un anno ho ripreso la mia rilettura di Harry Potter. Cosa posso dire se non che amo questa storia? E' come tornare a casa. Sono scontata, lo so, ma è l'unica espressione che può esprimere al meglio la sensazione che si prova quando si rilegge una storia che si ama così tanto. 
 

Letture di aprile

Tenebre e ossa, Assedio e tempesta, Rovina e Ascesa di Leigh Bardugo

La rilettura in italiano era d'obbligo, specie in attesa che la serie tv uscisse. Mi è piaciuta molto, un pelino meno rispetto la prima volta. Non so se dipenda dalla traduzione perché il primo volume lo lessi in italiano tempo fa (traduzione Piemme che, da quel che so, è abbastanza diversa da quella Mondadori) e due anni fa l'ho riletto, non cambiando minimamente opinione. I seguiti invece li lessi in inglese, sempre due anni fa, e mi piacquero molto.

Il problema con questa rilettura l'ho riscontrato principalmente nel primo e in parte (anche se pochissimo) nel secondo. Ricordo scene che la prima volta mi avevano emozionata, invece con la rilettura mi hanno lasciata un po' fredda. E' raro che io cambi idea su un libro, specie a così breve distanza (per me due anni sono pochi, considerando che i miei gusti sono cambiati pochissimo), quindi non so cosa sia successo. Magari ero abituata all'inglese della Bardugo e alla prima traduzione, o magari mi sto facendo troppi problemi per nulla visto che ho avuto questa sensazione principalmente con Tenebre e ossa che è il libro d'esordio dell'autrice. Però mi è venuto il dubbio che io non sia rimasta particolarmente colpita dalla duologia Sei di corvi per via della traduzione,,, ma non mi sento di fare la rilettura in inglese per accettarmene 😅.

Comunque l'unica certezza resterà sempre il mio amore per Nikolai, mentre i Malina sono stati una sorpresa. Mal non mi era dispiaciuto, ma questa volta sono riuscita a comprenderlo decisamente meglio, e insieme ad Alina, che avevo sempre trovato "carini, ma niente di più", l'ho adorato. Mi sono piaciuti proprio tanto. Questo non vuol dire che io non abbia apprezzato le scene Darklina perché mentirei, ma ecco, non li shippo.


Avevo aspettative altine per questa graphic novel, ma purtroppo non mi è piaciuta e salvo ben poco. L'ho trovato confusa e sconclusionata, con una protagonista che non si capisce cosa la spinga ad agire (noia? Voglia di sentirsi importante? Boh). Non male il personaggio Luci e alcuni dialoghi, ma per gran parte del tempo mi ha annoiato. 

Saga volume 1


Con questa graphic novel invece è stato amore praticamente subito. Ha un world-building affascinante e complesso, eppure non si fa fatica a seguire le vicende. I personaggi sono interessantissimi, a partire dalla coppia Alana e Marko, due persone di specie diverse (ma soprattutto con caratteri completamente opposti) che si innamorano e hanno un figlio. Proprio per questo saranno ricercati da re e cacciatori di taglie (alcuni dalle strane sembianze). Divertentissimo, avventuroso, affascinante. Non vedo l'ora di proseguire!

Fatemi sapere se avete letto uno di questi libri o se vi piacerebbe leggerli. Quali sono le vostre letture degli ultimi due mesi?

Commenti

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Risponderemo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riusciamo a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post più popolari