Passa ai contenuti principali

Blogtour "Die love rise" Tappa #4 Intervista all'autrice Rosa Campanile

Buongiorno lettori!! Oggi il blog ospita la quarta tappa del blogtour dedicato al libro di Rosa CampanileDie Love Rise. Ho avuto il piacere di intervistare Rosa, ma prima di passare all'intervista vi lascio le altre tappe [cover, trama ed estratto (Le parole segrete), personaggio&dreamcast (La tana di una booklover), recensioni (Libri d'incanto & Pagine Magiche) e  playlist (The Paradise of Books)] e tutte le informazioni sul libro.

Titolo: Die Love Rise
Autore: Rosa Campanile
Genere: Romance / Sci-Fi / Post Apocalittico
Pagine: 254
Prezzo: € 1,99 
Compra qui: Amazon | Kobo Store | GooglePlay | iBooks | Mondadori | Feltrinelli
Self-publishing 

In un futuro non molto lontano, la popolazione umana è stata decimata dal virus AD7E0-i che ha trasformato gli uomini in mutanti affamati di carne e sangue. Per i pochi fortunati scampati al contagio iniziale, il mondo è diventato un luogo pericoloso in cui sopravvivere a stento. 
Lo sa bene Sophie Warden, che negli ultimi due anni ha fatto tutto ciò che era necessario per proteggere se stessa e sua sorella Leery. La voce che a Leons Town ci sia un Centro di Soccorso e Raccolta ancora operativo rappresenta la loro ultima chance di trovare un rifugio sicuro diverso dalla strada. Nonostante le perplessità che si tratti solo di una diceria, Sophie e Leery, in compagnia di un esiguo gruppo di sopravvissuti, raggiungono la struttura. Ma le cose non andranno come pianificate e la minaccia dei mutanti si rivelerà più letale e insidiosa di prima.
Clive Hudson non è più l'uomo di un tempo. Dopo aver perso coloro che amava, Clive ha deciso di allontanare tutto e tutti, scegliendo la morte come unica compagnia. Se per dispensarla agli infetti o per trovarla lui stesso, non fa più alcuna differenza per la sua anima tormentata da un doloroso passato. L'incontro con Sophie, però, smuoverà qualcosa nel profondo del suo essere.
Due anime simili, entrambe a un solo passo dalla condanna eterna o da un’insperata salvezza. Perché non tutto il buono del mondo è andato perduto. Forse, nonostante il dolore e la morte, si può ancora amare ed essere amati. Anche al tempo dell'invasione mutante.



Ciao Rosa! E' bellissimo averti qui su Divoratori di libri *_* Partiamo dalla domanda più scontata: com'è nata l'idea di Die Love Rise? 
Ciao Giusy, sappi che il piacere è tutto mio :3 Sono emozionatissima!
Allora, è partito tutto da un sogno. Sì, può sembrare scontato, ma è andata proprio così! Feci questo sogno, o forse è meglio dire incubo, dove c'era una ragazza (che potevo essere io o forse no) che saliva le scale per scappare dai mostri nascosti nel buio che la rincorrevano. Correva, correva e giunta all'ultimo piano si ritrovava davanti a un labirinto di porte tutte chiuse. Non c'era via di fuga, e chi la stava inseguendo si avvicinava sempre di più... fino a quando non è apparsa una figura nera che l'ha trascinata con sé in un luogo sicuro. Appena sveglia, la sensazione di angoscia era molto forte, e ancora in pigiama ho preso carta e penna e ho buttato giù tutto, le sensazioni e le immagini che mi vorticavano in testa. In meno di mezz'ora avevo riempito cinque pagine, ma non era finita lì. Quelle immagini non volevano proprio lasciarmi, e allora ho cominciato a giocarci, immaginando una storia dietro. E' così che è nato Die Love Rise. Quel sogno è la base di ciò che accade nel primo capitolo.

Passiamo ad una domanda più personale. Quanto dei tuoi personaggi c'è in te? 
→ Bella domanda! Credo che sia Sophie che Clive abbiano piccole parti di me. A entrambi ho dato la mia testardaggine, anche se loro la esasperano al limite, e il desiderio di proteggere chi amano e proteggersi, di non lasciar vedere agli estranei quello che c'è sotto la superficie. Sophie, invece, è molto più coraggiosa di me. A lei ho dato quella capacità di accendersi come un fuoco e rispondere a tono che a me invece manca.

Di quale personaggio ti è piaciuto scrivere di più? 
→ Ho adorato scrivere di tutti, ma il mio focus principale erano appunto Clive e Sophie. Joe invece si è rivelata una sorpresa inaspettata. Nella mia mente all'inizio lui era diversissimo, ma più lo scrivevo e più lui prendeva una strada diversa. Ho deciso che dovevo seguire quello che mi diceva e vedere dove mi portava ;)

Scrivere un libro è complicato (specialmente per persone pigre come me, ahah), a mio parere ancora di più se è un apocalittico e un fantasy, perché ogni minimo dettaglio deve essere curato e deve avere una spiegazione. Concordi? Ad ogni modo la mia domanda è: qual è stata la parte più complicata da scrivere? Quella che ti ha fatto venir voglia di lanciare il computer dalla finestra? 
Sono d'accordo con te, e infatti quando ho iniziato a lavorare sul serio alla storia, ho cominciato a pensare alle cause più disparate per cui il mondo era stato invaso dai mutanti. Sono sincera, sono andata molto sul semplice, e in effetti un futuro dove per via di un virus sconosciuto la gente si trasforma in mutanti/zombie non è difficile da immaginare, visto che è stato già raccontato in molti libri e film da persone molto più brave di me. Quello su cui volevo concentrarmi invece era vedere come le persone si relazionassero e vivessero in quel mondo dove l'unica cosa che conta sembra essere la sopravvivenza.

La parte più complicata da scrivere è stata soprattutto "il corpo" della storia. Die Love Rise è il mio primo lavoro che ha un inizio e una fine, e benchè avessi ben chiaro dove sarei andata a parare, arrivarci non è stato facile. Ma sono soddisfatta del risultato finale. Forse non è perfetto, ma è quello che volevo. Ti dirò, sicuramente quel prologo, ah. Quello ha attentato alla vita del mio pc più di una volta. L'avrò riscritto una quindicina di volte, cancellato e ripensato. E ti confesserò che neanche adesso mi convince u.u

Con quale scena invece è non hai avuto difficoltà ma, anzi, ti è venuta fuori con naturalezza?
→ Tutte le scene tra sorelle, quelle con protagoniste Sophie e Leery. Sophie dice e pensa quello che avrei detto e pensato anche io in quelle situazioni. E poi una scena che si trova quasi alla fine del libro. Non posso dire di più per non fare spoiler, ma è quella che, una volta finita, mi ha lasciato un sacco di brividi d'emozione addosso. E' anche quella che ho ritoccato di meno.

Hai sempre voluto scrivere un libro oppure è una passione nata di recente?
Non avrei mai e poi mai pensato di scrivere un libro (e ancora non ci credo di aver avuto la follia di farlo!). E' una idea che ho cominciato ad accarezzare da pochissimo in realtà, ed è stato solo grazie al blog, che mi ha messo in contatto con il mondo del self-publishing, che ho deciso di provarci.
La passione per la scrittura invece è nata circa sette/otto anni, in pratica dopo il diploma. Ho sempre immaginato storie, creato personaggi, ma non le avevo mai buttate su carta, vuoi perché la maggior parte del tempo lo passavo a studiare - sono sempre stata una secchiona - leggere, uscire con gli amici e crescere! :) E' stato durante il primo semestre all'università che ho cominciato a riempire i tempi morti che tutti i pendolari conoscono bene, scrivendo trame e pezzi di storie diverse. Sono tutte ancora lì, che mi aspettano :)

Hai in cantiere di scrivere altre storie? E se sì, una di queste legata ad un possibile seguito di Die Love Rise? 
→ Come dicevo, di spunti per diverse storie ne ho! Spero solo di avere il tempo e le capacità di riuscire a svilupparle e scriverle come si deve. Al momento mi sto baloccando con due diverse idee, una di genere paranormal romance, l'altra contemporary romance. Vedrò quale delle due mi coinvolgerà di più e chissà, magari un giorno le pubblicherò entrambe. Mentre per Die Love Rise è diverso. Ho in mente diverse situazioni e personaggi che potrei analizzare e continuare a raccontare, ma aspetto di sapere l'opinione dei lettori. Se dovesse venire fuori che alcuni voglio un seguito, sono pronta a rimettermi in gioco!

Dopo aver scritto Die Love Rise ti senti pronta ad affrontare un'apocalisse? 
→ Ahahahahahah, xD No, per niente! Credo che se venisse l'apocalisse con tanto di zombie, mi chiuderei in casa e pregherei di passarla indenne. Anche se, l'idea di andarmene in giro armata di machete a fare a fette i mutanti non mi dispiacerebbe affatto ;)

Ultima domanda, promesso, questa volta più "libera". Condividi con noi qualche curiosità sulla storia - qualunque cosa, magari qualcosa che speravi ti chiedessi. 
Sei stata bravissima! Beh, c'è una cosa, di cui ho sempre sentito parlare dagli autori e che non avevo mai capito fino in fondo... fino a quando non mi è successo. Hai presente quando si dice che a volte i personaggi prendono vita propria e fanno quello che gli pare? Ebbene, c'è una scena in particolare, dove due personaggi litigano, che è nata fuori semplicemente, senza che ci avessi pensato su. Quei due hanno preso le redini della situazione e deciso che doveva andare così. E' stato fantastico!

Grazie Rosa per essere stata qui con noi ♥ E' stato un piacere!
→ Il piacere è stato mio, Giusy, e grazie a te! Per la mia primissima intervista non potevo chiedere di meglio che farla con una persona amica che conosco e stimo :)

Spero che l'intervista vi sia piaciuta quanto è piaciuta a me ♥ Personalmente mi ritrovo in molte risposte che ha dato Rosa! Adesso vi lascio il calendario del blogtour e il form per partecipare al giveaway! A presto ♥.



Commenti

  1. L'intervista è stata davvero carina e interessante :) Complimenti ad entrambe!!!!! :)

    RispondiElimina
  2. Complimenti per l'intervista! Capisco benissimo Rosa quando dice che "a volte i personaggi prendono vita propria e fanno quello che gli pare". XD
    I sogni sono una fonte inesauribile di idee, confermo!

    RispondiElimina
  3. Carinissima l'intervista! È davvero interessante scoprire come Rosa ha sviluppato questo libro!

    RispondiElimina
  4. Ciao Giuditta! E ce l'ho fatta a passare anche qui. Mi sa che mi sono persa un pò di post. >_< Comunque bellissima questa intervista *-* Complimenti a Rose e a te per le domande. Il paranormal romance e il contemporary sono il genere di Rosa perciò aspetto questi lavori che pubblicherà altrimenti sarà sotto minaccia tutto il tempo -_- Mi è piaciuta l'idea del sogno e non è affatto scontato. Anch'io ne faccio un sacco da poter scriverci un libro. Ah se solo potessi...

    RispondiElimina
  5. Ma che bell'intervista, ragazze, complimentoni a entrambe!!! *_*

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Risponderemo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riusciamo a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Review party: recensione de “I lupi dorati” di Roshani Chokshi

Buongiorno lettori, ormai le vacanze sono un ricordo lontano, ma non disperiamoci e consoliamoci con la recensione de “I lupi dorati” di Roshani Chokshi, uscito da pochissimi giorni in libreria e per cui ringrazio Cristina del blog ‘Chroniclesofabookaholic” per aver organizzato questo review party e la casa editrice per la copia digitale gentilmente fornita in anteprima! Titolo: I lupi dorati Autore: Roshani Chokshi Editore: Mondadori (oscar fantastica) Data di pubblicazione: 13 settembre 2022 Numero di pagine: 432 "1889. L’Esposizione Universale ha immesso nuova linfa alla città di Parigi, ma ha anche portato alla luce antichi segreti. Nessuno conosce le oscure verità quanto Séverin Montagnet-Alarie, cacciatore di tesori e ricco albergatore. Il potentissimo ordine di Babel lo contatta per costringerlo ad aiutarli in una missione, e Séverin si trova così a inseguire un tesoro che mai avrebbe immaginato: la sua vera eredità." RECENSIONE 'I LUPI DORATI' DI ROSHANI

Recensione "Uno splendido disastro" di Jamie McGuire

Ciao divoratori, vi lascio la recensione di  Uno splendido disastro di Jamie McGuire   che ho finito di leggere da poco. Vi anticipo che in questo post ci sono SPOILER . Titolo: Uno splendido disastro Autore: Jamie McGuire Pagine: 335 Editore: Garzanti Anno: 2013 Compralo a 5,86€ Camicetta immacolata e coda di cavallo. Abby Abernathy sembra la classica ragazza timida e studiosa. Ma in realtà è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una compagna diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio. C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano

Recensione "Spietate promesse" di Rebecca Ross

Buongiorno lettori, oggi sono super emozionata di presentarvi la recensione di “Spietate promesse” di Rebecca Ross, l’atteso seguito e conclusione della dilogia “Divini rivali”, per cui ringrazio di cuore la casa editrice per la copia digitale fornita in anteprima! Vi avverto, per chi non ha letto il primo libro ci saranno inevitabilmente degli spoiler sulla sua fine! Qui la recensione    di Divini rivali! Titolo: Spietate promesse (#2 letters of enchantment) Autore: Rebecca Ross Data di pubblicazione: 7 Maggio 2024 Casa editrice: Fazi Editore Pagine: 512 Traduttore: Stefano Andrea Cresti "Dopo aver vissuto in prima persona gli orrori della guerra, Iris è finalmente tornata a casa, ma la vita lontano dal fronte è tutt’altro che facile: Roman è disperso e non si hanno sue notizie da settimane, l’esercito di Dacre continua ad avanzare puntando verso Oath, mentre i suoi abitanti, ostili e diffidenti nei confronti delle divinità, sono sempre più inferociti. Quando a Iris e Attie viene

Recensione "Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini"

Ciao divoratori! Oggi parliamo di Percy Jackson -  Il ladro di fulmini , primo volume della serie Gli dei dell'Olimpo di Rick Riordan ! Titolo: Il ladro di fulmini Saga: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo #1 Autore: Rick Riordan Pagine: 384 Anno: 2010 Editore: Mondadori compralo a 6,99€ Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e

Recensione: "La figlia del re dei pirati" di Tricia Levenseller

Buongiorno lettori, oggi vorrei parlarvi di una uscita di Luglio per Oscar Vault Mondadori, un fantasy young adult dalle vibes piratesche ,   La figlia del re dei pirati di Tricia Levenseller.  Titolo:  La figlia del re dei pirati  Autrice:  Tricia Levenseller  Pagine:  336  Editore: Oscar Vault  Pubblicazione:  18 Luglio 2023  Traduttore:  Alba Mantovani  Trama: Alosa, capitana di una nave pirata, ha diciassette anni e una missione: recuperare un'antica mappa, chiave per trovare un fantastico tesoro. Per riuscirci, si lascia catturare dai pirati nemici che la nascondono sul loro vascello. Tra lei e la mappa c'è solo un ostacolo: Riden, il secondo di bordo, ovvero il suo rapitore, che si dimostra più intelligente e abile del previsto, oltre che bello in modo sleale. Ma niente paura: Alosa ha più di un asso nella manica, e nessuno potrà riuscire a fermarla; né a ostacolare la sua rocambolesca ricerca della mappa. Azione, avventura, amore e un pizzico di magia sono gli ingredient

Recensione "L'estate nei tuoi occhi" di Jenny Han

Buongiorno, oggi recensione de L'estate nei tuoi occhi di Jenny Han , primo volume della Summer Trilogy , lettura perfetta per l'estate!  Titolo: L'estate nei tuoi occhi (The summer trilogy #1) Autore: Jenny Han Editore: Piemme Anno: 2014 Due fratelli. Un vero amore. Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è accaduto nella sua vita, è accaduto fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia, da Susannah e i suoi due figli, da Conrad e Jeremiah. Loro sono gli amici con cui è cresciuta: Jeremiah è il ragazzo su cui contare, Conrad quello che ti fa battere il cuore. E quest'estate si rivela ancora più speciale, perché sta accadendo ciò che Belly sta aspettando da tempo e che sembrava non sarebbe mai accaduto. Stranamente questo libro mi è piaciuto. È raro che uno young adult mi appassioni, eppure è stato così. Belly ogni anno non vede l'ora c

Recensione "La biblioteca delle ombre. Una ghost story" di Rachel Moore

Buongiorno lettori, oggi vi lascio la recensione de “La biblioteca delle Ombre. Una ghost story” di Rachel Moore, per cui ringrazio come sempre la casa editrice per la copia gentilmente fornita! Titolo: La bliblioteca delle ombre. Una ghost story Autore: Rachel Moore Traduttore: Aurora dell'Oro Editore: Fanucci Data di pubblicazione: 19 aprile 2024 Pagine: 276 "Radcliffe Prep è la terza scuola più infestata del Paese, dove la scomparsa di uno studente non è cosa rara e nessuno osa restare in biblioteca dopo il tramonto. Este Logano si iscrive con la speranza di ritrovare il padre morto. Non letteralmente, ovvio, ma frequentare la sua stessa scuola sembra essere la migliore speranza di capire chi fosse. Qui incontra Mateo, che, a quanto pare, è un fantasma a tutti gli effetti. E per di più uno di quelli fastidiosi e irritanti da morire. Quando coinvolge Este nel furto di un libro raro dalla torre segreta della biblioteca per poi sparire, lei dovrà rintracciarlo per non essere e

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

Recensione "Frankenstein" di Mary Shelley

Ciao lettori! Oggi vi parlo di Frankenstein di Mary Shelley che ho letto per la The Goose Reading Challenge (link nella sidebar) . Sono curiosa di sapere il vostro parere perché a me non ha fatto particolarmente impazzire :( Titolo: Frankenstein Autore: Mary Shelley Pagine: 258 ebook 0,99€  |  cartaceo 13,06 Capolavoro della letteratura gotica affermatosi con rara potenza nell’immaginario collettivo, dalla sua pubblicazione nel 1818 il romanzo di Mary Shelley non ha mai smesso di eccitare la fantasia di lettori e artisti di tutto il mondo. Opera fondamentale per lo sviluppo del genere horror e di quello fantascientifico, la storia del giovane Frankenstein che riesce a dar vita a una “creatura” assemblata con parti di cadaveri colpisce ancora oggi per l’attualità delle questioni affrontate, dalla sfida dell’uomo ai limiti posti dalla natura al desiderio di poter sfuggire alla morte. In questa edizione di pregio, il mondo perturbante del romanzo trova perfetta rappresentazio