Passa ai contenuti principali

i (pochi) libri letti in estate

Dopo una breve pausa causa forze maggiori (*coff coff* sessione autunnale *coff coff*), eccomi di ritorno con nuovi articoli! Iniziamo subito con il riepilogo delle letture estive visto che l'ultimo risale a maggio! Ok che l'estate non è ancora finita, ma sicuramente appena riprenderò a leggere con il solito ritmo non saprò dove sbattere per prima la testa.

1. La corte di nebbia e furia, Sarah J. Maas (4⭐)

Rilettura con pro e contro. Ho apprezzato il libro meno della prima volta principalmente per il mio rapporto contrastante con l'autrice, ma la storia continua a piacermi molto. Il problema è come tratta certi personaggi, anche quelli che non mi piacciono. Mi fa arrabbiare tantissimo. Per il resto l'ho trovato piacevole e divertente. Il finale mi ha emozionato come la prima volta.

2. The winner's crime. La vendetta, Marie Rutkoski (3,5⭐)

Questa lettura purtroppo è capitata nel periodo sbagliato perché tra la sessione e la mia poca voglia di leggere, l'ho letto a singhiozzi. In parte però la colpa è anche del libro: paradossalmente non l'ho trovato all'altezza del primo seppur la trama sia più costruita. Il problema principale per me è stato il poco romance, l'aspetto che tanto mi aveva fatto sognare in The Winner's Curse. Qui è frustante, i due protagonisti da prendere a schiaffi. Però ci sono stati aspetti che ho apprezzato e il finale ha decisamente ribaltato le carte in tavola.

3. L'inverno sta arrivando, Carolyne Larrington (4⭐)

Da tempo cercavo qualcosa di questo tipo e questo saggio scritto da una storica medievale amante del mondo de Il trono di spade non ha deluso le aspettative. Lettura piacevolissima e interessante. Il mondo creato da Martin non smette mai di sorprendermi, specie ogni volta che realizzo tutto il lavoro che c'è dietro.

4. A twisted tale - Riflessi, Elizabeth Lim (3,5⭐)

Dopo la delusione di Un mondo nuovo - il libro dedicato ad Aladdin - avevo veramente bassissime aspettative, invece Riflessi mi ha colpito, innanzitutto perché i personaggi sono ben costruiti e seppur la storia non sia perfetta, l'ho trovata piacevole per la maggior parte del tempo. 


5. Vincent, Barbara Stok (3⭐)

Per essere una biografia a fumetti di Van Gogh l'ho trovata un po' scarna perché racconta solo una parte della vita dell'artista, ma soprattutto poco emozionante. Non mi ha trasmesso tantissimo, giusto nelle ultime tavole, leggendo le ultime lettere di Vincent, ho provato qualcosa. Speravo fosse più profonda. Sicuramente una lettura carina e scorrevole. Disegni bellini, ma non mi hanno colpito.


6. Umbrella Academy 2: Dallas, di Gerard Way e Gabriel Bá (3⭐)

La mia avventura con l'Umbrella Academy mi sa proprio che si conclude qui. Già il primo mi aveva abbastanza deluso, però visto che ho amato la serie tv e l'attesa della nuova stagione sembra infinita, ho deciso di leggerlo, giusto per capire dove potrebbe andare a parare la storia. Talmente poco memorabile che ho rimosso praticamente tutto. Sicuramente più intrigante del primo, ma a tratti è veramente confusionario, non si capisce nulla. Tre stelline giusto perché è stata comunque una lettura abbastanza piacevole.


7. Regina dell'aria e delle tenebre, Cassandra Clare

Se ripenso al tempo perso leggendo questo libro mi viene da piangere. Sì che avevo visto tanti pareri negativi, ma non mi aspettavo questo. Un libro tirato per lunghe che alla fine non conclude un ben niente. Appena possibile pubblicherò una recensione. 

Pensavo di abbandonarlo dopo i primi capitoli, ma poi è venuto in mio soccorso Storytel e un po' ascoltato, un po' letto, un po' letto e ascoltato contemporaneamente. Non è molto coinvolgente, ma l'audiolibro l'ha reso più piacevole. Lo stile dell'autore non ha fatto presa su di me purtroppo, anche se verso la fine migliora. 

9. Percy Jackson e gli dei dell'olimpo 3: La maledizione del titano, Rich Riordan

Questo mi è piaciuto molto di più! Lo stile dell'autore è più maturo, la trama un attimino più articolata e con un po' di mistero. Sono felice di aver dato una seconda possibilità a questa serie!

BONUS: Durante l'estate ho iniziato I leoni di Sicilia di Stefania Auci e It di Stephen King. Il primo l'ho momentaneamente accantonato, ma conto di riprenderlo presto. Intanto sto proseguendo con quello di King.

E questi sono stati gli unici libri che ho terminato nei mesi scorsi. Lo so che in generale non sono pochi, ma sono comunque letture che tra qualche settimana dimenticherò perché non mi hanno lasciato tantissimo. Piango al pensiero che a questo punto dell'anno le storie che mi hanno conquistata si possono contare sulle dita di una mano (e forse sono anche meno... che tristezza).

Voi cosa mi raccontate? Avete letto libri bellissimi?

Commenti

  1. E dire che Vincent e Umbrella Academy mi ispiravano... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di sicuro non sono letture pesanti, quindi ti direi comunque di farci un pensierino (ma magari prendi l'ebook o leggi un estratto :P)!

      Elimina
  2. Peccato per Vincent, mi attira molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brutto non è, però ecco, mi aspettavo qualcosa di completamente diverso

      Elimina
  3. "Se ripenso al tempo perso leggendo questo libro mi viene da piangere."
    I FEEL YOU

    RispondiElimina
  4. E' un peccato per Vincent! L'idea era davvero buona!
    Io quest'estate ho letto un solo libro çç Tra lo studio per esami e poi per l'università non ho potuto far granché, ma mi sto già rimettendo in carreggiata! ahah

    RispondiElimina
  5. Mamma mia la fatica fatta per Regina dell'aria e delle tenebre. Per non parlare di tutte le parti inutili di quel libro.

    RispondiElimina
  6. Ciao! Non sono una fan di Martin, ma ammetto che il libro mi incuriosisce molto, sono contenta che ti sia piaciuto! :)

    RispondiElimina
  7. Anche io ho letto decisamente poco questa estate e non ho letto neanche gran libri, fatta eccezione per Il racconto dell'ancella della Atwood che finalmente ho recuperato e qualche middle grade carino.

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione "Ruin and rising" di Leigh Bardugo (Grisha Trilogy 3)

Ciao lettori, finalmente condivido con voi la recensione di " Ruin and rising " di Leigh Bardugo , terzo volume della Grisha Trilogy, attualmente inedito in Italia, ma Mondadori ha annunciato la pubblicazione dell'intera trilogia nel 2020 ( notizia qui ). Titolo: Ruin and rising Autore: Leigh Bardugo Serie: Grisha trilogy 3 Pagine: 422 Prossimamente in italiano Compralo a 5,49€ Soldato. Convocatrice. Santa . Il destino della nazione risiede nelle mani di una Convocatrice del Sole spezzata, un tracciatore in disgrazia e i resti di quello che una volta era un potente esercito magico. Il Darkling comanda dal suo trono di ombre mentre una debole Alina Starkov riprende la sua battaglia sotto la dubbiosa protezione di alcuni fanatici che la venerano come una Santa. Adesso le sue speranze risiedono in un'antica creatura magica scomparsa da lungo tempo e nella possibilità che un principe fuorilegge sopravviva ancora. Mentre i suoi alleati e i suoi nemici corrono ve

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri