Passa ai contenuti principali

Focus on

REVIEW PARTY - Recensione "Morgana" di Stéphane Fert e Simon Kansara

Ciao lettori, di seguito trovate la mia recensione di "Morgana" di Fert e Kansara pubblicato dalla casa editrice Tunué.  Ho avuto l'occasione di leggerlo grazie a questo review party e al blogtour organizzati da Silvia, che ringrazio per avermi coinvolta. Ringrazio anche la casa editrice per avermi fornito una copia della graphic novel! 💜


Titolo: Morgana
Autori: Stéphane Fert, Simon Kansara
Pagine: 144
Editore: Tunué
Anno: 2019
Compralo a 16,15€
Privata del suo destino di regina, la sorellastra di Re Artù diventa la sulfurea fata Morgana che si erge contro la tirannia della Tavola Rotonda e le manipolazioni di Merlino il pazzo. Una moderna rilettura del ciclo arturiano, che porta al centro della narrazione la libertà e la fierezza delle donne di corte, il loro desiderio di riscatto dall'egoismo e dalla brama di potere degli uomini.
Recensione "Morgana" di Stephene Fert e Simon Kansara Morgana è una rivisitazione in chiave moderna e femminista del ciclo artu…

Recensione "Il principe prigioniero" di C.S. Pacat (Captive Prince vol. 1)

La recensione di oggi riguarda il libro "Il principe prigioniero" di C.S. Pacat, primo volume della trilogia Captive Prince.

Titolo: Il principe prigioniero
Autore: C. S. Pacat
Serie: Captive Prince #1
Pagine: 242
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2017
➡️ACQUISTA SU AMAZON ⬅️
Damen è un guerriero e un eroe per il suo popolo, nonché il legittimo erede al trono di Akielos. Ma quando il fratellastro si impadronisce del potere, Damen viene catturato, privato del suo nome e spedito a servire il principe di una nazione nemica come schiavo di piacere. Bellissimo, manipolatore e pericoloso, il suo nuovo padrone, il principe Laurent di Vere, rappresenta tutto il peggio della corte di quel paese. Ma all’interno di quella letale ragnatela politica niente è come sembra, e quando Damen si trova, suo malgrado, invischiato nelle macchinazioni per il raggiungimento del potere, è costretto a collaborare con Laurent per sopravvivere e salvare la sua casa. Per il giovane condottiero, a quel punto vige una sola regola: non rivelare mai, in nessun caso, la propria identità, perché l’uomo da cui dipende è anche colui che, più di chiunque altro, ha motivo di odiarlo… 

Recensione "Il principe prigioniero" di C.S. Pacat


Della trilogia Captive Prince ho sentito parlare tantissimo lo scorso anno e alla fine anch'io ho ceduto. Mi aspettavo di leggere una cagata pazzesca e invece... è stato decente.

Il principe prigioniero viene classificato come fantasy, ma in realtà l'unico aspetto che potrebbe far rientrare il libro in questa categoria è l'ambientazione, che per il momento è appena abbozzata. Vengono citati quattro nomi giusto per dare una collocazione geografica alla storia, ma gran parte delle vicende (o almeno quel poco che succede lol) si svolge principalmente dentro la fortezza.
Comunque è abbastanza palese che l'intento dell'autrice fosse quello di scrivere una storia d'amore, perciò non mi aspettavo niente di meglio, sebbene si percepiscano una mancanza di basi vere e proprie per renderlo un (low) fantasy a tutti gli effetti.

I protagonisti sono stati una mezza sorpresa poiché mi aspettavo il peggio del peggio.
Seguitemi su instagram: @divoratoridilibri
Damen è il principe prigioniero, tradito dal fratello bastardo e mandato come regalo ai nemici. Sotto mentite spoglie diventa lo schiavo di Laurent, il principe della città nemica.

Damen non sarà uno dei migliori personaggi che io abbia incontrato e non ha poi chissà che caratterizzazione ma, come dicevo, sono rimasta sorpresa che sia stato sopportabile. Stessa cosa per Laurent, anche se per il momento mi incuriosisce più del primo. In particolare ho letto un mezzo spoiler che mi ha lasciato a bocca aperta (che in realtà avrei potuto benissimo dedurlo, ma leggendo con il cervello mezzo spento non avevo capito; applausi per il mio cervello👏👏👏) e porca misera adesso sono curiosa di leggere il secondo!

Avevo paura di trovarmi davanti un mezzo porno, ma per fortuna le scene più piccanti (che comunque non sono tantissime e io ero terrorizzata all'idea di avere davanti un cinquanta sfumature fantasy) non sono scritte in maniera volgare o ridicola.

Altra sorpresa è stato il rapporto tra Laurent e Damen. Ho scritto che l'intento dell'autrice probabilmente è la storia d'amore, (e penso sia così perché mica ci sono chissà che intrighi politici xD), solo che qui ha gettato l'amo, e a quanto pare si svilupperà (spero) in modo più lento di quanto pensassi. Il loro sentimento è passato dall'odio al rispetto e mi incuriosisce sapere se ci sarà un ulteriore risvolto.

Come già accennavo, non ci sono chissà che intrighi politici o battaglie epiche, e quel poco che abbiamo è abbastanza scontato, però il libro riesce più o meno a mantenere l'attenzione (anche se all'inizio volevo abbandonarlo, ma visto che leggendo due capitoli avevo praticamente letto un quarto del libro, mi sono sacrificata). Non lo boccio del tutto perché è stato un ottimo svago.

Trilogia Captive Prince: Il principe prigioniero, La mossa del principe, L'ascesa dei re.

Fatemi sapere la vostra opinione!

Commenti

  1. gli intrighi arrivano, tranquilla! Io ho amato questo libro e non l'ho trovato per nulla incentrato sulla storia d'amore, anzi. Spero che se proseguirai possa piacerti, più di questo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, infatti! Dico che probabilmente quello che vuole raccontare l'autrice è la storia d'amore, ma che qui comunque ha gettato le basi e non c'è ancora nulla (fatto che ho apprezzato da un lato)! Comunque sono curiosa di leggere il seguito ^_^

      Elimina
  2. E' così breve? Se mi dici così prenderò il digitale piuttosto del cartaceo!
    E' da una vita che voglio leggerlo anche io, sapevo che alcuni lo avevano classificato come 'troppo spinto' ma mi fa piacere sapere che in realtà non contiene solo scene di sesso buttate a caso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, conviene l'ebook!
      Comunque qualche scena spinta c'è, ma ripeto, non scritta in maniera volgare (sorpresissima!) e nemmeno imbarazzante (alias non utilizza termini strani ahahahah).

      Elimina
  3. Ho questo libro in TBR da troppo tempo! Devo decidermi a leggerlo prima possibile :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.

Post più popolari