Passa ai contenuti principali

Italian Corner #2

Buon pomeriggio lettori c: siete sopravvissuti ai lunghissimi pranzi pasquali? :D 
Oggi vi presento un'autrice italiana, Aurora Gray. Aurora mi aveva chiesto di leggere il suo libro ma come sapete non ho un buon rapporto con i romance e ho rifiutato ma, per rimediare, le ho promesso un po' di spazio su Divoratori di libri c:

Chi è Aurora Gray?
Aurora Gray, scrittrice romana, classe ’84, nasce per scrivere, cresce scrivendo e, senza alcun dubbio, morirà dopo averne scritte di tutti i colori.

Il suo romanzo: Finalmente ti ho trovata.
Due anime sensibili e fragili camminano parallelamente su strade che non si incontrano. Bruno, affetto da una soffocante malattia e da ricordi troppo dolorosi e Aurora, divorata da un amore irrealizzabile, continuano a credere, malgrado la vita e ciò che essa comporti, che qualcosa di più gli aspetti dietro l’angolo. Sullo sfondo di una Roma moderna, un po’ calpestata dalla mondanità, Bruno e Aurora vivono, soffrono, ridono e, infine, tentano di crederci ancora.

INCIPIT
La prima volta che abbiamo fatto l’amore mi è sembrato di averlo fatto con tutti gli uomini che non avrei mai più avuto. 
Avevamo passato e distrutto il confine ultimo di qualsiasi desiderio avessi e avrei immaginato mai di avere. 
Tutta la mia storia, ogni amara goccia di sudore delle mie esperienze, tutta la sua storia, ogni bruciatura cicatrizzata sulla sua pelle, quella pelle tatuata di dolore, tutto di noi due fu, in un attimo, un tutt’uno.
Una cosa sola. 
Mi penetrò così a fondo che il mio respiro s’inquinò dei suoi umori. 
Mi penetrò così a fondo da contagiarmi ogni tessuto, ogni organo, ogni cellula. 
E non fu certo per il suo corpo, così maltrattato da quelle ferite invisibili che si celavano dietro ai colori eccentrici delle maschere diaboliche sulla sua pelle. Sì, quei tatuaggi che tengono distanti i più, eccitando invece me, quella strana. 
E non fu certo per la sua furia, per la sua sete di me, per i suoi rintocchi dentro le mie viscere. 
E non fu neanche perché non lo fece come è solito farlo un uomo. 
Fu perché a penetrarmi fino in fondo, svuotandomi l’anima, furono lui e i suoi occhi, che oltrepassarono qualsiasi soglia di pudore e mi strapparono di dosso la verità. 
E fu allora che sentii quell’urlo di dolore che dalle sue profondità si svelò a me, si unì al mio, complici nella corposa densità di piacere che ci stavamo regalando a ogni racconto, a ogni storia, a ogni mistero svelato attraverso le nostre estremità. A ogni trauma neutralizzato dal nostro amore. 
Non parlammo mai durante quel primo rapporto, mai.
Eppure fu come essersi raccontati tutta una vita. 
A trentacinque anni, dopo aver creduto di aver conosciuto il significato della passione e averla sperimentata in molte delle sue sfaccettature, mi resi conto che con lui feci per la prima volta l’amore.

Di cosa parla Finalmente ti ho trovata? Ce lo spiega Aurora.
Quando l’amore regala sofferenza e abbandono è facile cadere nella trappola della negazione. Chiudersi nel proprio mondo, vomitare lacrime amare e lasciare che il dolore ci soffochi non può che distruggere tutto ciò che di buono può fiorire in noi. Questo romanzo serve a chi si sente solo nelle proprie sofferenze, a chi si sente emarginato o disilluso, ormai convinto che il lieto fine sia solo per pochi. Due anime gemelle vivono nella stessa città e condividono gli stessi pensieri, calpestano le stesse strade, respirano la stessa aria malinconica di una metropoli troppo grande per loro. Tra continui fallimenti amorosi e consigli sbagliati degli amici, i due protagonisti, malgrado ammaccati, perseverano nel credere all’amore.

Perché i lettori dovrebbero leggere proprio il vostro libro?
Chiunque potrà immedesimarsi nelle storie dei protagonisti e trarne un messaggio di profonda speranza.

A chi è rivolto?
A chi non crede più nell’amore.
«Sei troppo sognatrice.»
Ecco, mi sta guardando con quegli occhi. Sì, li riconosco. Quegli occhi. 
«E poi parti in quarta. Non ti dai mai tempo.»
Mi sembrava strano che anche Rossana non mi avesse tirato la solita sciabolata sulla giugulare. Rossana e Giovanna, le mie migliori amiche.
«E sai, alla fine dei giochi, qual è il risultato?»
Annuisco disfatta. Ora è Giovanna che ricomincia a inveirmi contro.
«Che risulti scontata.» 
Lo ripetiamo in coro, come quando ripetevamo La Ginestra, ai tempi della scuola superiore. La storia è sempre la solita. Dopo un bel po’ di fregature ti ci abitui ma, in fondo, nel più profondo di te stessa, in quella parte che non è solita raccontarsi bugie, non ti ci abitui mai. Fa sempre male, eppure adesso, dopo aver collezionato un paio di fallimenti in più, sai meglio come accusare il colpo. 
«Sei troppo romantica. Leggi troppi libri. Nella vita reale non funziona così.»
Non alzo lo sguardo. Continuo a fissare lo schermo spento della televisione. Potrei risponderle tante cose con il mio sguardo. Ma non la guardo. Potrei risponderle che se nella vita reale i ragazzi che ti chiedono di sposarti sono cinque anni che ti tradiscono e tu lo sai, forse è meglio la mia vita non reale. E potrei rispondere anche a Rossana, che sono due anni e mezzo che accetta appuntamenti di uomini mediocri che non le piacciono mai davvero e che lascia, inesorabilmente, dopo qualche mese. Ma lei, a suo dire, si innamora solo dopo tanto tempo. Se non è successo significa che non doveva succedere. 
«Non posso accontentarmi.» 
Mi viene da dire solo questo. Il tono è disincantato ma la frase lascia intendere il battito di una lieve speranza, ancora, malgrado tutto.
«Nessuno ti dice di farlo, ma devi essere più furba.»
Giovanna. Giovanna e le sue chiamate alle undici di sera, disperata. Vuole che le tenga compagnia e poi scoppia a piangere. Carlo non è ancora tornato, sappiamo tutte e due il perché ma non ne parliamo chiaramente mai. Le consiglio sempre di farsi una camomilla e dormire. Lasciarlo non è compatibile con la sua idea di vita reale. È il prezzo da pagare se vuoi portare a termine un progetto sul quale hai investito anni e anni di duro sacrificio: il matrimonio. E dove c’è un matrimonio non c’è amore. E alla camomilla lei preferisce fumarsi un po’ di marijuana. Lo so, ci siamo conosciute così, al liceo. Ma tranne per la marijuana non abbiamo mai avuto nulla in comune.
«Furba.»
Sorrido.
«Sì, furba. Strategica. La seduzione è solo un gioco di strategia.»
CONTATTI: FACEBOOK | TWITTER | BLOG | AMAZON

Commenti

  1. Io invece amo i romance ♥
    L'incipit è molto intrigante ma straziante. Lo aggiungo alla lista e poi perché credo moltissimo nei nostri autori ;)

    RispondiElimina
  2. Nemmeno io vado pazza per il genere, ma trovo molto nobile dargli comunque uno spazio!

    RispondiElimina
  3. A me dipende da come è la trama: a volta mi piacciono a volte mi annoiano! Però questo qui non è male! E, diciamo che io sono una delle persone a cui è rivolto.. mi piace il romanticismo e tutto ma, purtroppo non ci credo :/

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questa autrice.. l'incipit e l'estratto che hai postato mi hanno colpita, mi piace molto il suo stile di scrittura :)

    RispondiElimina
  5. Grazie di cuore a Giusy! Capisco le perplessità, gli stessi protagonisti ne hanno parecchie. Ma chissà, magari vi sorprenderanno ;) Un abbraccio e buone letture, Aurora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla! Grazie a te per aver scelto Divoratori di libri *mi sento una delle televendite* XD

      Elimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Risponderemo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riusciamo a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Guida di lettura: "Devil's Night" di Penelope Douglas

 Buongiorno lettori, oggi volevo parlarvi della serie dark romance Devil’s Night della regina di TikTok ovvero Penelope Douglas , ovvero Corrupt, Hideaway, Kill Switch e Nightfall. Vi darò una breve introduzione sulla serie, una spiegazione dei personaggi principali e l’ordine di lettura , e anche un breve commento sui libri singoli. I libri sono in ordine di lettura, in modo che sappiate esattamente dove iniziare, come continuare e soprattutto dove finire con la storia dei Cavalieri! Titolo:  Corrupt - Il mio sbaglio più grande (Devil's Night 1#) Autrice : Penelope Douglas Pagine:   448 Editore:  Newton Compton Editori Pubblicazione: 10 Gennaio 2023 Traduttore: Laura Lancini Trama:  “Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha

Sto leggendo "Rebel - Il deserto in fiamme"

Buon dì lettori! Questa mattina mi sono svegliata presto e ho deciso di approfittarne per fare delle cosine. Innanzitutto per pubblicare un post nel blog perché l'unico che ho scritto questa settimana è la recensione de Il grande Gatsby e, considerando il fatto che domani avrò lezione tutto il giorno e così anche sabato (mezza giornata però, per fortuna), sicuramente non pubblicherò nient'altro. Perciò ne approfitto per aggiornarvi sulle mie letture, dato che ultimamente non ho avuto molto tempo per farlo. xxxxxxxxxxxxxxxxxx Nell'ultimo periodo le mie letture vanno molto a rilento, purtroppo. Ho molti pensieri per la testa e cose da fare che sto trascurando un po' i libri. Avevo iniziato Queen of shadows , il quarto volume della serie Il trono di ghiaccio , ma dopo circa 70 pagine l'ho abbandonato. Sarà il periodo, sarà lo stile della Maas complesso o sarà il timore che ho di essere delusa da una saga che adoro tantissimo, che ho deciso di metterlo momentan

Recensione "Nevernight. Mai dimenticare" di Jay Kristoff (o anche "Tutto quello che non mi è piaciuto del libro")

Ciao lettori, oggi recensione di Nevernight - Mai dimenticare , primo volume delle Cronache dell'Illuminotte , scritto da Jay Kristoff . Come già vi anticipo nel titolo, questo libro non mi è piaciuto. Adesso cercherò di spiegarvi per bene perché, cercando di evitare gli spoiler. Quei pochi che ho inserito sono stati oscurati, evidenziateli con il mouse per leggerli :D Titolo: Nevernight. Mai dimenticare Serie: Gli accadimenti di Illuminotte 1 Autore: Jay Kristoff Pagine: 462 Editore: Mondadori (Oscar Fantastica) Anno: 2019 (ita), 2016 (eng) Comprarlo a 17,00€ Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gl

Recensione "L'orso e l'usignolo" di Katherine Arden

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " L'orso e l'usignolo " di Katherine Arden , primo volume della trilogia La notte dell'inverno . Ringrazio Fanucci per la copia. Titolo: L'orso e l'usignolo Autore: Katherine Arden Serie: La notte dell'inverno 1 Pagine:  304 Editore: Fanucci compralo a 4,99€ In uno sperduto villaggio ai confini della tundra russa, l'inverno dura la maggior parte dell'anno e i cumuli di neve crescono più alti delle case. Ma a Vasilisa e ai suoi fratelli Kolja e Alësa tutto questo piace, perché adorano stare riuniti accanto al fuoco ascoltando le fiabe della balia Dunja. Vasja ama soprattutto la storia del re dell'inverno, il demone dagli occhi blu che tutti temono ma che a lei non fa alcuna paura. Vasilisa, infatti, non è una bambina come le altre, può "vedere" e comunicare con gli spiriti della casa e della natura. Il suo, però, è un dono pericoloso che si guarda bene dal rivelare, finché la

Special #6 Best Bookish Couples

Buon pomeriggio lettori!! Oggi è voi-sapete-cosa (quella parola è proibita nel mio blog, attenti a quello che scrivete  ogni abuso sarà severamente punito ) e dunque ho pensato a questo post :3 Sarà un post abbastanza breve perché..oggi mi scoccia fare tutto, ecco.  Le mie coppie libresche preferite ♥ 1. The Fault in our Augustus stars Augustus & Hazel  2. Il trono di ghiaccio Chaol & Celaena 3. L'angelo caduto Penryn & Raffe 4. Shatter me Juliette & Warner 5. The bread hunger games I toast. (è bruttissima, lo so, ma ditemi che l'avete capita e.e) 6. The Mortal Instruments Maleeeeec 7. The Infernal Devices  Jessa or Wessa? Bitch, please. I'm Jill Quali sono le vostre coppie preferite? Ho creato una sorta di giochino su facebook dove alla fine eleggeremo la coppia libresca preferita in assoluto :D Cliccate qui x per partecipare!

Reading Goals Challenge #2 Febbraio

Buon pomeriggio lettori ♥ Il primo mese di challenge è andato. Complimenti a tutti, siete stati bravissimi! Come vi siete trovati? Nel senso, è stato difficile trovare i titoli o completare gli obiettivi? Io pensavo di tagliarne di più, invece per alcuni libri non ne ho tagliato nemmeno uno 😱. Ad ogni modo ne ho spuntati cinque, più di quanti pensassi, conoscendo la mia incapacità di organizzazione lol. Un libro che parli di danza \ Danza con me Un libro illustrato \  Frankenstein Un classico scritto da una donna \  Frankenstein Un libro ambientato in Germania  \  Frankenstein Un libro da cui è stato tratto un film  \  Frankenstein Il prossimo mese dovrei spuntare più obiettivi secondo i miei piani di lettura 😂 Adesso facciamo due calcoli! Chi ha letto il maggior numero di libri? Sara Sara con ben 24 letture ! Chi ha completato il maggior numero di obiettivi? Sara Sara con 131\200 obiettivi (ho escluso quelli che prevedono la lettura di più libri)! Chi ha com

Recensione Io e te oltre le stelle, Beth Revis

Buongiorno lettori ^_^ scusate l'assenza, ma con questo caldo è praticamente impossibile mettersi al computer e buttar giù quattro frasi. Oggi vi parlerò di Io e te oltre le stelle , il primo volume della trilogia Across the universe . Ringrazio la Piemme per avermi dato l'opportunità di leggere questo libro ^_^ Titolo: Io e te oltre le stelle Serie: Across the universe #1 Autore: Beth Revis Anno: 2015 Editore: Piemme ESTRATTO Amy è una passeggera della nave spaziale Godspeed. Ha lasciato il suo ragazzo e gli amici sulla Terra, perché ormai il pianeta non ha più speranza, e sta viaggiando con i suoi genitori congelata in una bara di vetro. Si risveglieranno tra trecento anni, quando la nave arriverà su Terra-Centauri. Niente, però, va come previsto: qualcuno, nel tentativo di ucciderla, la risveglia dal suo sonno di ghiaccio cinquant’anni prima del previsto. Amy si ritrova così a vivere secondo regole completamente diverse, su un’enorme nave in viaggio tra le stell

Recensione "9 Novembre" di Colleen Hoover

Salve lettori, oggi vi lascio la recensione di 9 Novembre dell'acclamatissima Colleen Hoover . Fatemi sapere cosa ne pensate. Titolo: 9 Novembre Autore: Colleen Hoover Pagine: 308 Editore: Leggereditore Anno: 2016 ⇨ Acquistalo qui È il 9 novembre quando, durante un pranzo con il padre, Fallon incontra Ben per la prima volta. È un giorno speciale per lei, non solo perché sta per trasferirsi da Los Angeles a New York, ma anche perché ricorre l’anniversario dell’evento che ha segnato per sempre la sua vita, il terribile incendio che le ha lasciato cicatrici su gran parte del corpo, impedendole di continuare la sua carriera da attrice. Contro ogni previsione, la conoscenza tra i due si trasforma subito in qualcosa di più, ma Fallon sta per partire e sembra esserci tempo solo per il rimpianto. Come per strappare al destino quell’inevitabile separazione, Ben le promette allora che scriverà un romanzo su di loro, proponendole di ritrovarsi il 9 novembre di ogni anno, fino a ch

Recensione "Il ladro linguanera" di Christopher Buehlman

Buongiorno lettori, oggi vi lascio la mia recensione de "Il ladro linguanera" di Christopher Buehlman, ultimissima e promettente uscita di Fazi Editore, che ringrazio per la copia digitale fornita e per la consueta gentilezza e disponibilità! Titolo: Il ladro linguanera Autore: Christopher Buehlman Casa editrice: Fazi Editore Data di pubblicazione: 18 giugno 2024 Pagine: 480 Traduttore: Donatella Rizzati "In un mondo dove la morte è costantemente dietro l’angolo, l’onore è un lusso che pochi possono permettersi.Kinch Na Shannack è debitore di una considerevole somma verso la Gilda dei Prenditori, che gli ha impartito un’impeccabile istruzione per diventare ladro, insegnandogli, tra le altre cose, a scassinare serrature, scalare muri, usare il coltello, raccontare bugie, piazzare trappole, nonché qualche piccolo incantesimo. Decide quindi di nascondersi nel folto della foresta per mettere in pratica quello che ha imparato contro il primo malcapitato che si troverà a passa

6 libri da leggere questo mese (ottobre)

Ciao lettori! Anche questo mese vi segnalo le uscite in libreria da non perdere. Buona lettura! Tartarughe all'infinito, John Green "Turtles All the Way Down" \ 352 pag. \ Rizzoli \ 11 ottobre \ amazon Indagare sulla misteriosa scomparsa del miliardario Russell Pickett non rientrava certo tra i piani della sedicenne Aza, ma in gioco c’è una ricompensa di centomila dollari e Daisy, Miglior e Più Intrepida Amica da sempre, è decisa a non farsela scappare. Punto di partenza delle indagini diventa il figlio di Pickett, Davis, che Aza un tempo conosceva ma che, pur abitando a una manciata di chilometri, è incastrato in una vita lontana anni luce dalla sua. E incastrata in fondo si sente anche Aza, che cerca con tutte le forze di essere una buona figlia, una buona amica, una buona studentessa e di venire a patti con le spire ogni giorno più strette dei suoi pensieri. Nel suo tanto atteso ritorno, John Green, l’amatissimo, pluripremiato autore di Cercando Alaska e Colp