Passa ai contenuti principali

Blogtour GLI STRANI VIAGGI DI GIULIO VERNE: Recensione "Viaggio al centro della terra"

Nuova tappa del blogtour de "Gli strani viaggi di Giulio Verne", raccolta di sei opere dell'autore Jules Verne. Oggi vi lascio la recensione di Viaggio al centro della terra. Buona lettura!

Titolo: Gli strani viaggi di Giulio Verne
Autore: Jules Verne
Pagine: 1066
Editore: Mondadori
Anno: 2020
Compra l'edizione Oscar Draghi a 26,60€
Nelle viscere della terra, sotto gli abissi dell'oceano, tra gli spazi siderali e le steppe siberiane, la penna di Jules Verne riesce a farci vivere mille avventure. Questo volume raccoglie i più famosi e i più amati racconti celebrando uno dei grandi maestri della narrativa fantastica. All'interno: "Viaggio al centro della terra"; "Ventimila leghe sotto i mari"; "L'isola misteriosa"; "Michele Strogoff"; "Un inverno tra i ghiacci"; "L'espresso del futuro".

Recensione "Viaggio al centro della terra" di Jules Verne

Ho sempre voluto leggere i libri di Verne. Dopo aver visto il film con Josh Hutcherson e Brendan Fraser parecchi anni fa, ho recuperato un paio di suoi romanzi, ma lenta come sono, non ho mai avuto occasione di leggerli. Sono felice di aver finalmente colmato questa mia lacuna perché ho appena scoperto un autore fantastico (in tutti i sensi). 

Con Viaggio al centro della terra non è stato subito amore. Inizialmente sì, mi aveva sorpreso perché non pensavo fosse così scorrevole (mi aspettavo una lettura più impegnativa), però subito dopo iniziano delle parti che per me sono state un po' pesanti e lente a causa di dettagli che ci propina l'autore. 

Ma superate le prime ottanta pagine si entra nel vivo della storia!
In particolare quando i protagonisti entrano nelle grotte che portano al centro della terra, la storia diventa più dinamica e affascinante e piano piano mi sono ritrovata sempre più coinvolta nelle avventure del professor Lidenbrock, del nipote Axel e del cacciatore Hans.

Quindi se dapprima sono rimasta un po' delusa, in un secondo momento il libro mi ha piacevolmente sorpreso. E' un viaggio alla scoperta della natura incontaminata, primordiale. Il paragone con il nostro mondo, violato dall'uomo, per me è stato scontato.

Ho apprezzato molto i personaggi, specie Axel con il quale mi sono ritrovata spesso in sintonia, anche se non sempre dimostra i suoi diciannove anni (a me è sembrato fin troppo maturo per la sua età), ma mi sono piaciuti anche il professor Lidenbrock, con il suo carattere impulsivo e curioso, e Hans, dalla tempra più pacata.

Nonostante gli alti e bassi, mi è piaciuto anche lo stile di Verne, soprattutto la sua ironia in certe scene che mi ha fatto sorridere più di una volta. 

Quindi in conclusione il mio voto è molto positivo e sono parecchio curiosa di leggere altro di Verne! Cosa mi consigliate?

Valutazione: 4 stelline

Per scoprirne di più su questa edizione, su Verne e suoi romanzi, seguite il blogtour!


Commenti

Post popolari in questo blog

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Recensione "Ruin and rising" di Leigh Bardugo (Grisha Trilogy 3)

Ciao lettori, finalmente condivido con voi la recensione di " Ruin and rising " di Leigh Bardugo , terzo volume della Grisha Trilogy, attualmente inedito in Italia, ma Mondadori ha annunciato la pubblicazione dell'intera trilogia nel 2020 ( notizia qui ). Titolo: Ruin and rising Autore: Leigh Bardugo Serie: Grisha trilogy 3 Pagine: 422 Prossimamente in italiano Compralo a 5,49€ Soldato. Convocatrice. Santa . Il destino della nazione risiede nelle mani di una Convocatrice del Sole spezzata, un tracciatore in disgrazia e i resti di quello che una volta era un potente esercito magico. Il Darkling comanda dal suo trono di ombre mentre una debole Alina Starkov riprende la sua battaglia sotto la dubbiosa protezione di alcuni fanatici che la venerano come una Santa. Adesso le sue speranze risiedono in un'antica creatura magica scomparsa da lungo tempo e nella possibilità che un principe fuorilegge sopravviva ancora. Mentre i suoi alleati e i suoi nemici corrono ve

Recensione "La corte di fiamme e argento" di Sarah J. Maas

La prima recensione dell'anno non poteva non essere quella de La corte di fiamme e argento di Sarah J. Maas , in uscita domani per Mondadori. E' un volume spin-off della serie La corte di rose e spine con protagonisti Nesta e Cassian! Titolo: La corte di fiamme e argento Autore: Sarah J. Maas Serie: Acotar 4 Pagine: 720 Editore: Mondadori Data di uscita: 23 febbraio 2021 Compralo a 20,90€ Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all'interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l'orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua.