Passa ai contenuti principali

Recensione "Ps. I like you" di Kasie West

La scorsa settimana è successa una cosa a dir poco assurda. Ho letto un libro in inglese ad un mese esatto dall'uscita italiana. Cioè, IO, SCANSAFATICHE, HO LETTO IN INGLESE UN LIBRO CHE AVREI POTUTO LEGGERE UN MESE DOPO IN ITALIANO. Perché l'ho fatto? Semplicemente perché mi ha conquistato sin dai primi capitoli!

Avvertenze: nella trama italiana viene subito rivelato il nome del misterioso corrispondente della protagonista. Sarà un po' scontato il nome una volta iniziato il libro, ma se volete  godervi ancora di più il libro, non leggetela. 

Titolo: Ps. I like you
Autore: Kasie West
Pagine: 329
Editore: Newton Compton
Data di uscita: 29 giugno 2017
Amazon
Il sogno di Lily è comporre canzoni. Scrive versi ovunque le capiti. Anche durante le lezioni che proprio non riesce a digerire, per esempio quelle di chimica. Almeno fino al giorno in cui, richiamata per la sua disattenzione, dal suo banco sparisce qualsiasi oggetto possa distrarla: tranne un foglio per prendere appunti. Ma la sua passione è più forte di tutto. E così Lily inizia ad appuntare versi sul banco, sperando che nessuno se ne accorga. Qualcuno però la scopre. Qualcuno che legge quel che lei scrive e aggiunge parole alle sue, sul banco. A ogni lezione di chimica. Tre volte a settimana. Quella che nasce tra Lily e il suo misterioso interlocutore è una vera e propria corrispondenza, che la entusiasma, le dà energia e la spinge a trasformare quelle frasi in testi di vere e proprie canzoni. La magia sembra interrompersi quando Lily scopre che il suo corrispondente è Cade, un ragazzo che lei ha sempre profondamente detestato…
Avendo già letto Principe azzurro per un giorno e The distance between us, sapevo con certezza che anche questo libro della West non mi avrebbe deluso. E che ve lo dico a fare? L'ho adorato!
Come vi ho accennato, mi ha conquistata sin dai primi capitoli e ho letto il libro tutto d'un fiato che manco quando leggo in italiano sono così veloce.

In breve, per chi ha deciso di saltare la sinossi italiana,  la storia è questa (se invece l'avete letta potete saltare questo paragrafo): Lily, la protagonista, durante una noiosissima lezione di chimica, scrive i versi di una canzone di una band sconosciutissima sul banco. Il giorno dopo, qualcuno continua i suoi versi e le lascia una lettera. E' l'inizio di una corrispondenza con una persona sconosciuta, ma con la quale Lily si sente perfettamente a suo agio. Chi sarà mai? 

Ok, forse la persona che le scrive non è poi così misteriosa, ma odio che la sinossi italiana rivela subito il nome. Personalmente, nonostante sapessi già chi fosse il corrispondente di Lily, ci sono stati momenti in cui ne ho dubitato. Quindi se volete leggere il romanzo, buttatevi.

Comunque come dicevo mi ha conquistato sin dai primi capitoli, sicuramente grazie allo stile dell'autrice che non è molto complicato ed è coinvolgente, ma anche grazie alla protagonista che si fa notare non solo per il suo senso dell'umorismo che ahimè purtroppo non sempre viene compreso dai più, ma anche perché è un personaggio decisamente fuori dalla norma, per il suo stile "alternativo", la sua pazza famiglia e la sua passione per la musica. E' un personaggio a tutto tondo e ben costruito, come del resto anche i personaggi secondi che seppur non hanno un ruolo centrale, riescono comunque a farsi notare. E poi vabbè, non c'è stata una sola sua scelta che io non abbia condiviso. Insomma, si capisce che mi è piaciuta parecchio?

E poi, c'è 'Anonimo' - così lo chiamerò per non rovinarvi la lettura e vi giuro che è un'impresa difficile -, una persona con cui condivide il gusto per la musica "sconosciuta" (talmente sconosciuta che non sono riuscita a trovarla nemmeno su youtube lol) , e pian piano anche qualcosa di più della sua vita. Per quanto riguarda questo personaggio i miei sentimenti erano perfettamente in linea con quelli di Lily. Se c'è una cosa che Kasie West sa fare benissimo è proprio questo, farti sentire quello che le sue protagoniste provano. Personalmente ho trovato Anonimo davvero adorabile. Avete presente quei personaggi che delle volte vorreste prendere a schiaffi perché degli idioti ma poi "OMMIDIO HA SORRISO E' COSì ADORABILE AAW"? Ecco, ladies and gentlemen, vi presento Anonimo.

Ho amato parecchio il rapporto che si crea tra loro due. E' sì, dolce, ma mai banale e sdolcinato. Non c'è stata una sola volta in cui io abbia storto il naso, il che è abbastanza raro dato che lo faccio spesso con i romanzi d'amore.

Ma Ps. I like you mi è piaciuto anche per altri motivi, come per l'amicizia tra Lily e Isabel (che thanks god non è la solita idiota dei romance) o la sua pazza famiglia che, seppur numerosa, riesce ad avere il giusto spazio per farcela conoscere o, ancora, la musica, una parte fondamentale che ho personalmente adorato. Vi dico solo che la canzone che scrive Lily è bellissima e mi piacerebbe tanto che l'autrice la facesse cantare e suonare a qualche artista!

E che altro vi devo dire? LEGGETELO. Da febbraio a questa parte è tipo l'unico libro che mi ha coinvolto talmente tanto da leggerlo in pochissimo tempo.

I ROMANZI DI KASIE WEST

Commenti

  1. Adoro, adoro, adoro i libri della West e questo è sicuramente una prossima lettura. Lo stavo per comprare anche io in inglese, ahah, ma poi ho scoperto che sarebbe arrivato in Italia e ho deciso di aspettare xD
    Non vedo l'ora di averlo fra le mani e leggerlo, soprattutto dopo la tua recensione.

    RispondiElimina
  2. Sono contentissima che abbiamo mantenuto la cover originale e non vedo l'ora di leggerlo! La tua recensione mi ha entusiasmante ancor più, non vedo l'ora arrivi giugno, o meglio, luglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo la mantengano!
      Con la Matson l'hanno cambiato all'ultimo secondo :\

      Elimina
  3. Non vedo l'ora di leggerlo e sono troppo felice che finalmente diano un po di spazio alla West in Italia

    RispondiElimina
  4. Ecco Kasie West è una di quelle autrici romance che mi ispirano molto, i suoi libri sembrano proprio carini! Prima o poi devo leggerne qualcuno :D

    RispondiElimina
  5. Ed ecco che un altro libro approda nella mia Wishlist!
    Bella recensione Giusy, mi hai assolutamente convinta a leggero :)

    Eleonora C

    RispondiElimina
  6. Mi segno subitissimo questo libro che sono certa mi piacerà

    RispondiElimina
  7. Odio e Amore sinbiosi perfette ... lo metto in lista e vediamo quando lo leggero ..

    RispondiElimina
  8. Ahahahahah, no vabbè sei mitica! Poco male, hai fatto esercizio di lettura in inglese ;) Comunque non ho letto la trama italiana e quasi quasi ci faccio un pensierino ;)

    RispondiElimina
  9. E questo finisce dritto dritto in wish list! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Recensione "Ruin and rising" di Leigh Bardugo (Grisha Trilogy 3)

Ciao lettori, finalmente condivido con voi la recensione di " Ruin and rising " di Leigh Bardugo , terzo volume della Grisha Trilogy, attualmente inedito in Italia, ma Mondadori ha annunciato la pubblicazione dell'intera trilogia nel 2020 ( notizia qui ). Titolo: Ruin and rising Autore: Leigh Bardugo Serie: Grisha trilogy 3 Pagine: 422 Prossimamente in italiano Compralo a 5,49€ Soldato. Convocatrice. Santa . Il destino della nazione risiede nelle mani di una Convocatrice del Sole spezzata, un tracciatore in disgrazia e i resti di quello che una volta era un potente esercito magico. Il Darkling comanda dal suo trono di ombre mentre una debole Alina Starkov riprende la sua battaglia sotto la dubbiosa protezione di alcuni fanatici che la venerano come una Santa. Adesso le sue speranze risiedono in un'antica creatura magica scomparsa da lungo tempo e nella possibilità che un principe fuorilegge sopravviva ancora. Mentre i suoi alleati e i suoi nemici corrono ve

Prossime uscite 2021: ALICE OSEMAN, HOLLY BLACK, SARAH J. MAAS, JAY KRISTOFF, LEIGH BARDUGO, ECC.

Buona domenica lettori, siete pronti ad una carrellata di novità ? Ecco le prossime uscite che troveremo in libreria nel 2021. IO STO URLANDO E PIANGENDO perché voglio almeno buona parte di questi libri! Non vedo l'ora! Prima di iniziare con le notizie, tre cose: 1) chiedo umilmente scusa alle case editrici per aver rovinato la sorpresa, ma insomma, una volta trovate queste notizie non potevo proprio fare finta di niente (e urlare e soffrire da sola, ecco); 2) come la volta scorsa, metto ISBN così potete controllare voi stessi la veridicità della notizia ed evitate di prendermi per cazzara (cose che poi fate lo stesso, ma dettagli); 3) naturalmente aspettiamo una conferma ufficiale dalle case editrici, però le notizie riportate qui sono comunque VERE perché hanno appunto il codice isbn, l'unica cosa che è incerta è la data di uscita che naturalmente può sempre variare. Ma, insomma, sono libri che arriveranno in librereria AL 100% Ovviamente si inizia sempre dalle notizie più su

Recensione "La corte di fiamme e argento" di Sarah J. Maas

La prima recensione dell'anno non poteva non essere quella de La corte di fiamme e argento di Sarah J. Maas , in uscita domani per Mondadori. E' un volume spin-off della serie La corte di rose e spine con protagonisti Nesta e Cassian! Titolo: La corte di fiamme e argento Autore: Sarah J. Maas Serie: Acotar 4 Pagine: 720 Editore: Mondadori Data di uscita: 23 febbraio 2021 Compralo a 20,90€ Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all'interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l'orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua.