Passa ai contenuti principali

Recensione "Una fiamma nella notte" di Sabaa Tahir, il meraviglioso seguito de Il dominio del fuoco

Oggi vi lascio la recensione di un libro che mi completamente rapita! Sto parlando di "Una fiamma nella notte" di Sabaa Tahir, il meraviglioso seguito de Il dominio del fuoco. NON CI SONO SPOILER. Ho deciso di scrivere questa recensione senza fare accenni alla trama in modo che possiate leggerla tutti perché è una serie che diventa sempre più bella e vorrei tanto che in Italia fosse più conosciuta.

Titolo: Una fiamma nella notte
Autore: Sabaa Tahir
Serie: Il dominio del fuoco 2
Pagine: 431
Editore: Editrice Nord
Anno: 2017
Compra il libro a 16,15€
In un mondo dominato dalla paura e dalla tirannia, due ragazzi sono pronti a sacrificare ogni cosa in nome della libertà... Servire l'impero. Quello era il destino di Elias, il risultato di anni di addestramento fisico e psicologico. Ma tutto è cambiato quando, assecondando il proprio istinto, lui si è rifiutato di giustiziare Laia, una schiava colpevole soltanto di sognare un mondo migliore. È stato allora che Elias ha aperto gli occhi e ha capito di non voler essere complice di un regime oppressivo e autoritario. E, ora, è lui il condannato a morte. Tuttavia in suo aiuto accorre Laia, che gli propone un patto: lei lo farà scappare se, in cambio, lui la guiderà fino a Kauf, la famigerata prigione in cui sono reclusi i traditori, e l'aiuterà a organizzare l'evasione di suo fratello Darin. Elias accetta e, ben presto, i due si ritrovano a marciare attraverso una terra selvaggia e irta di pericoli, costantemente braccati dall'esercito imperiale. Ed Elias scoprirà troppo tardi che tra i soldati che danno loro la caccia c'è anche Helene, la sua compagna d'armi all'accademia, la sua amica più fidata. L'unica che è sempre stata in grado di prevedere ogni sua mossa. E adesso Helene ha un solo, straziante obiettivo: ucciderlo...

Recensione "Una fiamma nella notte" di Sabaa Tahir

Dalle premesse avrete già capito che questo libro mi è piaciuto tantissimo. Ne ho parlato parecchio anche su instagram e facebook e ora eccomi qui a scrivere perché questo volume è stato ECCEZIONALE.

Nonostante abbia apprezzato molto il primo volume (sia in passato sia di recente, dopo averlo riletto), non nego che non ero completamente convinta da questo libro. E vuoi il cambio di edizione vuoi la mancanza di un formato digitale (ma a quanto pare la casa editrice sta rimediando), sono sempre stata restia a leggerlo. Da un lato penso che avrei voluto leggerlo prima, dall'altro forse ho fatto bene perché dopo averlo terminato sono completamente andata fuori di testa. AVEVO BISOGNO DEL TERZO VOLUME. Inoltre non avevo idea di dove potesse andare a parare la storia e nel primo mi era mancato giusto un pochino di coinvolgimento emotivo.

@divoratoridilibri

Per fortuna Una fiamma nella notte ha quella marcia in più che manca a Il dominio del fuoco. Vado subito al punto e vi spiego cosa ho adorato di questo libro: Helene. Helene, l'amica rompipalle di Elias, che qui ho profondamente adorato come pochi personaggi. Sì, proprio quell'Helene che trovavo interessante, ma MOLTO pesante come personaggio perché gelosa e testarda. In questo volume viene introdotto il suo punto di vista, e ci credete se dico che non vedevo l'ora di leggerlo? Che quasi avrei voluto tutto il libro narrato da lei?

I suoi capitoli mi hanno permesso di conoscere meglio questo personaggio e mi è bastato leggere un solo capitolo narrato da lei per entrare subito in sintonia. Il suo punto di vista ha dato una svolta interessante alla storia, non solo perché assistiamo alla sua crescita graduale, ma anche perché inizia ad avere un ruolo più importante che fa pensare che nello schema dell'autrice sia molto più di un semplice personaggio secondario. E' una guerriera cazzutissima costretta a prendere decisioni difficili a causa della sua posizione, eppure affronta tutto sempre a testa alta. Impossibile non amarla.

Questo personaggio strepitoso compensa molto il fatto che i protagonisti hanno poca presa su di me. Eppure apprezzo il fatto che Elias e Laia siano personaggi ben costruiti e che si evolvono, ma soprattutto non sono fastidiosi, quindi continuo a seguire le loro vicende con molto interesse. Diciamo che sono piacevoli, ma il mio cuore appartiene ad Helene (e Harper).
Laia ad esempio è ben lontana dalla ragazza codarda del primo volume e, anche se spesso pecca di ingenuità, apprezzo il fatto che è sempre disposta a mettersi in gioco e non si tira indietro. Con Elias è un po' diverso perché la sua maturazione è ancora in corso. E' ancora il ragazzo con i sensi di colpa, ma quando viene fuori la maschera che in lui o meglio, quando si manifesta in lui l'eredità della cattivissima Comandante, lo apprezzo di più. Ma sono comunque curiosa di vedere come si evolverà il suo personaggio nei libri successivi.

@divoratoridilibri

Un altro aspetto che ho adorato di questo libro è il ruolo della mitologia. Nel primo volume è solo accennata (quasi di sfuggita direi), mentre qui inizia ad avere un maggiore spessore. Ma la Tahir è brava a non rivelare mai tutte le carte in tavola e a scoprire solo quelle giuste e necessarie. C'è ancora molto da conoscere e personalmente non vedo l'ora perché adoro tutto ciò che riguarda la mitologia araba (ginn, ifrid, ghul, ecc.).

Detto ciò, non posso non citare Il signore della notte che ancora conosciamo poco, ma che mi ha già fatto un'ottima impressione. Quello che mi piace di lui è il fatto che non nega la sua parte "umana" come fanno invece la maggior parte di personaggi di questo tipo. Lui ne è consapevole e l'accetta. Sono pochi i villain che accettano il fatto di provare sentimenti.

Parlando della scrittura della Tahir, lei ha un potere magico e si chiama "Tenere il lettore incollato alle pagine per ore" perché seriamente non mi capitava da tempo di leggere un libro così in fretta. Mi sono sentita parecchio coinvolta e tutte le volte che ho dovuto mettere in pausa il libro ho sofferto.

Insomma, è stata una lettura che mi ha appassionato tantissimo e delle volte mi ha anche lasciato a bocca aperta con alcuni plot twist che proprio non mi aspettavo. Sto leggendo il terzo e un po' piango, perché so che alla fine avrò necessariamente bisogno del quarto.

Valutazione: 5 ⭐


Scusate il papiro, ma da queste parti non capitano spesso libri del genere ahahah. Comunque, cosa ne pensate di questa serie? Fatemi sapere!

Ti potrebbero interessare: Recensione Il dominio del fuoco, Inside the book - tutto quello da sapere sulla serie della Tahir.

Seguitemi su: instagram | facebook | twitter | bloglovin | goodreads

Commenti

Post popolari in questo blog

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Albion di Bianca Marconero | Recensione

Buon pomeriggio lettori <3 Per questa settimana ho finito con le lezioni e non posso che essere più felice di così, anche se ho una decina di esercizi di graphic design da fare e un paio di foto da scattare per fotografia >_<  Ma pensiamo ai lati positivi, come ad esempio al fatto che potrò leggere tanto ** Adesso vi lascio la recensione di un libro gentilmente inviatomi dall'autrice (ma che avrei letto comunque :P). Buona lettura! Titolo: Albion Serie: Albion #1 Autrice: Bianca Marconero Editore: Limited Edition Books Anno: 2013 Compra su amazon Marco Cinquedraghi è un ragazzo privilegiato, ma non fortunato. Cresciuto senza madre, privato del fratello maggiore, morto misteriosamente, il giorno del funerale del nonno riceve la notizia che gli sconvolgerà la vita: dovrà partire per l'Albion college, la misteriosa scuola in cui, da sempre, si diplomano i Cinquedraghi. Ma il blasonato collegio svizzero riserva non poche sorprese: si studia il sassone, ci si conf

Iscrizioni gruppo di lettura "Io prima di te" di Jojo Moyes

Buongiorno, lettori. Come avete capito dal titolo, oggi aprono le iscrizioni per il gruppo di lettura di Io prima di te di Jojo Moyes ! Vi chiedo scusa se non sono riuscita a pubblicarlo prima (infatti volevo farlo la scorsa settimana), ma ho avuto problemi di connessione. Ad ogni modo vi lascio con la scheda del libro e le altre informazioni su come si svolgerà il gruppo di lettura, blah blah blah. Titolo: Io prima di te Autore: Jojo Moyes Pagine : 312 (kindle)\391 (cartaceo) A ventisei anni Louisa Clark sa tante cose. 
Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tut

Cercando Alaska - John Green ● Recensione.

Ciao lettori. Avevo annunciato su faccialibro la mia assenza, ma mi mancavate e dopo due giorni di intenso studio avevo bisogno di un po' di svago. Finalmente pubblico questa benedetta recensione. Titolo: Cercando Alaska Autore: John Green Anno: 2005 Editore: Rizzoli * Estratto * Miles Halter, solitario collezionista di Ultime Parole Famose, lascia la tranquilla vita di casa per cercare il suo Grande Forse a Culver Creek, una prestigiosa scuola in Alabama. È qui che conosce Alaska. Brillante, buffa, svitata, imprevedibile e molto sexy, per Miles diventa un enigma, un pensiero fisso, una magnifica ossessione. Ho iniziato il libro con da un lato aspettative enormi (cavolo, stiamo parlando di John Green!), dall'altro un po' basse. Sembra non aver senso (e molto probabilmente non avrà senso), ma è così XD la trama del libro non mi ispirava molto..eppure ne sentivo parlare benissimo e sapevo già che lo stile dello scrittore fosse belli

Alice, Dorothy & Wendy: recensione "Peter Pan" di James M. Barrie

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Peter Pan " di James Matthew Barrie . Ringrazio la casa editrice per la copia omaggio e Coffee&Books per aver organizzato il blogtour (qui la mia tappa con le curiosità sui tre classici ) e review party. Titolo: Alice, Dorothy & Wendy Autore: Lewis Carroll, L. Frank Baum, James M. Barrie Pagine: 540 Editore: Mondadori (Oscar Draghi) Anno: 2020 Compralo a 23,75€ Alice e le sue avventure nel favoloso Paese delle Meraviglie, di là e di qua dallo specchio. Wendy, l'amica di Peter Pan che per molti lettori è la vera eroina dei romanzi con il bambino che non vuole crescere. Infine Dorothy, la piccola protagonista portata da un tornado nel fantastico mondo di Oz. Tre ragazzine curiose e audaci, al centro di tre grandi classici che, ciascuno a suo modo, hanno saputo celare sotto le spoglie del racconto di fantasia messaggi e metafore della vita. Questo libro è l'occasione per rileggere i tre romanzi - "Le avventure