Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta la linea sottile

Recensione La linea sottile, Denise Aronica

Buongiorno mondo. Oggi mi sono presa il giorno libero a causa di quel maledetto mal di gola. Argh, odio sentirmi così. E odio prendere medicine. Preferirei piuttosto tenermi il mal di gola per una settimana. Comunque ne ho approfittato per scrivere una recensione dato che non ne pubblico una da tempi immemori. Mi raccomando, fatemi sapere le vostre opinioni :) Titolo: La linea sottile (La linea sottile #1) Autore: Denise Aronica Pagine: 240 Anno: 2014 Autopubblicato su Amazon Quando Beth torna dal college per l’estate nella piccola cittadina di Queen’s Creek, in Arizona, non sa che la sua vita sta cambiare. Senza rendersi conto di come o perché, si ritrova a passare attraverso uno specchio e finisce in un mondo apparentemente simile al suo, ma non del tutto identico. Nella realtà al di là dello specchio, infatti, la madre di Beth, morta suicida anni prima, è viva e vegeta e le appare davanti canticchiando mentre si appresta a fare il bucato. Anche suo fratello maggio

A fragment of #16 La linea sottile

Buon pomeriggio lettori. Dopo tantissimo tempo, eccomi qui con un nuovo appuntamento di A fragment of . Oggi l'estratto che vi lascio è dal libro La linea sottile di Denise Aronica che sto leggendo con il gruppo di lettura de Il profumo dei libri. "Questa roba fa venire i brividi" mormora Peter. "Tecnicamente, non credo possano venirti i brividi" replica Joe. Peter gli dà un'occhiataccia. "Ma con chi parli?" Chiede Charlie passandosi una mano tra i capelli biondi che ha sciolto lasciandoli ricadere morbidamente sulle spalle. "Con Peter, il fantasma di Beth." "Piacere, Charlie! Era da un po' che speravo Beth ci presentasse." Alzo gli occhi al cielo. "Peter dice che è già da un po' di tempo che voleva che io vi presentassi" riferisco. Charlie sposta lo sguardo avanti indietro, non sapendo dove posarlo. "E qui accanto a me" suggerisco e i suoi occhi si fermano a occhio e croce nel punto giusto. &qu