Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta anna and the french kiss

5 volumi conclusivi che non ho ancora letto

Premessa: questa è sempre la vecchia rubrica From my wishlist (in breve: tre libri che sono nella mia wishlist in base al tema) , solo che ho deciso di non proporre più solamente tre libri, ma tutti quello che voglio (senza però esagerare, ovviamente xD) . Il tema di oggi è volumi conclusivi che non ho ancora letto . Dando un'occhiata alle vecchie recensioni, mi sono accorta che ho un po' di serie da finire, ma, ancora peggio, che per alcune mi manca solo l'ultimo volume. Che brutta persona che sono. Champion, Marie Lu Ogni volta che penso alla serie di Marie Lu mi viene da piangere. Ho amato i primi due volumi, Legend e Prodigy , ma avendoli letti quando uscirono in libreria (2014 gente D:) e avendo dovuto aspettare più di un anno per Champion , alla fine avevo rimosso dettagli importanti e non mi sono sentita pronta ad affrontare l'ultimo capitolo della trilogia. Non ho ancora deciso se rileggerò i primi due volumi oppure se leggerò le graphic novel, in

Il primo bacio a Parigi (Anna and the French kiss #1) di Stephanie Perkins

Nonostante abbia apprezzato tantissimo  Il primo amore sei tu  (sì, avete capito bene, ho letto prima quello), ero un po' preoccupata per Il primo bacio a Parigi . Sapete che io con i romance sono a periodi, perciò non si può mai sapere se amerò o odierò un libro. La cosa che più mi preoccupava era la protagonista - della quale non avevo letto cose molto belle xD - e invece devo ammettere che mi è piaciuta molto. E' vero, all'inizio potrebbe stare un po' sulle scatole, ma pensandoci non possiamo biasimarla: si trova in un Paese che non conosce , dove si parla una lingua che non conosce , dove c'è gente che non conosce . Forse anch'io sarei terrorizzata e mi farei prendere dal panico. Forse no se fossi lì per un viaggio, ma di sicuro sì se fossi a Parigi per studiare. Ad ogni modo pagina dopo pagina Anna mi è piaciuta sempre di più, forse perché mi ci sono un po' identificata. Non posso dire lo stesso di St. Clair. E' esattamente quel tipo di personaggi