Passa ai contenuti principali

Focus on

REVIEW PARTY - Recensione "Morgana" di Stéphane Fert e Simon Kansara

Ciao lettori, di seguito trovate la mia recensione di "Morgana" di Fert e Kansara pubblicato dalla casa editrice Tunué.  Ho avuto l'occasione di leggerlo grazie a questo review party e al blogtour organizzati da Silvia, che ringrazio per avermi coinvolta. Ringrazio anche la casa editrice per avermi fornito una copia della graphic novel! 💜


Titolo: Morgana
Autori: Stéphane Fert, Simon Kansara
Pagine: 144
Editore: Tunué
Anno: 2019
Compralo a 16,15€
Privata del suo destino di regina, la sorellastra di Re Artù diventa la sulfurea fata Morgana che si erge contro la tirannia della Tavola Rotonda e le manipolazioni di Merlino il pazzo. Una moderna rilettura del ciclo arturiano, che porta al centro della narrazione la libertà e la fierezza delle donne di corte, il loro desiderio di riscatto dall'egoismo e dalla brama di potere degli uomini.
Recensione "Morgana" di Stephene Fert e Simon Kansara Morgana è una rivisitazione in chiave moderna e femminista del ciclo artu…

Recensione "Siege and storm" di Leigh Bardugo

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di "Siege and storm" di Leigh Bardugo, il secondo volume della trilogia Shadow and Bone (tradotto in italiano con il titolo "Tenebre e ghiaccio").

Premessa: ho scritto la recensione prima di leggere il terzo volume per evitare di farmi influenzare.

Titolo: Siege and Storm
Autore: Leigh Bardugo
Serie: Shadow and Bone #2
Pagine: 435
compralo a 5,49€
Prossimamente in italiano
Soldato. Evocatrice. Santa. Il potere di Alina Starkov è cresciuto, ma non senza un prezzo. Lei è l'evocatrice del sole braccata nel True Sea, perseguitata dalle vite che si è portata via nella Distesa. Ma lei e Mal non possono sfuggire ai loro nemici per sempre. L'Oscuro è ancora più determinato a reclamare la magia di Alina e usarla per prendere il trono di Ravkan. Non sapendo cos'altro fare, Alina accetta l'aiuto del famigerato corsaro e accetta di guidare l'armata dei Grisha. Ma quando la verità sul suo destino si dipana, Alina scivola sempre di più nel gioco letale di magia proibita dell'Oscuro, lontana dalla sua umanità. Per salvare il suo paese, dovrà scegliere tra il suo potere e l'amore che pensava sarebbe sempre stato il suo rifugio. Nessuna vittoria può avvenire senza sacrificio e solo lei può affrontare la tempesta in arrivo.

Recensione "Siege and storm" di Leigh Bardugo


Ho riletto da poco Tenebre e ghiaccio con l'iniziativa #LeggiamoSerie e devo ammettere che la mia opinione a distanza di anni non è cambiata. I difetti non mancano, ma resta comunque un ottimo volume introduttivo. In occasione dell'uscita di Six of Crows (Sei di corvi, a maggio) ho deciso di recuperare l'intera trilogia. Ovviamente dopo quattro anni (!) le aspettative non potevano che essere altissime e per fortuna non vengono deluse, anche se ci sono giusto due cosucce che mi hanno fatto storcere il naso, ma ne parleremo alla fine.

L'inizio è una bomba, il finale pure. Quello che c'è nel mezzo? Più statico, ma necessario. Siege and storm infatti è uno di quei libri di passaggio in cui i personaggi si preparano ad affrontare il nemico. La storia diventa più lenta dopo duecento pagine circa, ma mai noiosa. Questo sopratutto grazie alla presenza della new entry, ovvero l'amatissimo Nikolai che personalmente non vedevo l'ora di incontrare. Avevo un hype assurdo perché sembrava proprio uno di quei personaggi che tanto adoro (oltre al fatto che mi sono innamorata delle fanart XD), ma avevo anche paura che potesse deludermi... e invece l'ho adorato. Ed è praticamente impossibile non farlo: ha una di quelle personalità che ti travolgono e ti fa morire dal ridere. E' la star del libro. 


Mi è piaciuta anche Alina e se continua così potrebbe rientrare tra le mie protagoniste femminili preferite. Nel primo volume ho amato la sua schiettezza, mentre mi avevano lasciato dubbiosa alcune sue scelte affrettate. Qui invece ho apprezzato la sua crescita personale. Sicuramente qualcuno potrebbe annoiarsi di fronte alle sue incertezze, ma ai miei occhi l'hanno resa più umana. E' combattuta tra ciò che dovrebbe fare (salvare il mondo) e ciò che vorrebbe fare (scappare lontano da tutto e tutti). Inoltre vediamo emergere pian piano un lato quasi oscuro. Ho adorato.

Mal invece all'inizio non mi è dispiaciuto, ma verso la fine del libro l'ho trovato irritante. Tra nuovi poteri, il Darkling che le dà la caccia, un sacco di persone che la venerano come una santa e aspettano che lei li salvi... insomma, un sacco di cose gravitano sulle spalle di Alina, ci manca solo Mal che rompe le balle alla povera crista con le sue insicurezze. Spesso non è d'accordo con le sue scelte (cioè, ma sei scemo, quella che scelta ha? Boh) e mette il broncio... che pesantezza.
Il Darkling invece non è molto presente, ma quelle poche scene sono bellissime. Si riconferma un personaggio parecchio intrigante e mi è piaciuto tantissimo, ma inizio a sentire la mancanza di un background. Personalmente speravo di avere qualche risposta e invece la Bardugo è ancora piuttosto vaga.

Riassumendo, il libro mi è piaciuto parecchio, nonostante queste due pecche. L'ho letto in inglese e sinceramente mi aspettavo uno stile super complesso, ma in realtà non ho avuto nessuna difficoltà!

Valutazione: 4,5⭐



Trilogia The Grisha: Tenebre e ghiaccio, Siege and storm, Ruin and rising
Altri libri della Bardugo: The language of the thorns, Wonder Woman, Six of crows, Croocked Kingdom, King of scars


Fatemi sapere cosa ne pensate!
Vi ricordo che potete trovarmi qui: instagram | facebook | twitter | bloglovin | goodreads

Commenti

  1. Ciao! È un vero peccato che la serie sia stata interrotta da noi, mi sarebbe piaciuto leggerla. Purtroppo tra le tante letture che ho, non credo proprio che lo recupereró in lingua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già! Spero solo che in occasione della serie tv la casa editrice finalmente decida di pubblicare i seguiti :((

      Elimina
  2. e proprio perchè è un po il libro di passaggio, un po statico che è quello che ho preferito meno però riamane comunque una bella serie e mi sa che quando uscirà la serie tv dovrò farmi una rilettura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io spero che per allora la casa editrice si sia decisa a tradurre i seguiti! Mi piacerebbe tantissimo rileggerli in italiano *_*

      Elimina

Posta un commento

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.

Post più popolari