Passa ai contenuti principali

Libro vs Film: le pagelle de "La quinta onda"

Ciao lettori! Ricordate la recensione de La quinta onda in collaborazione con La cercatrice di libri? Era solo un'anticipazione della nuova rubrica in collaborazione con Elsa! Infatti oggi iniziamo la serie "le pagelle" in cui mettiamo a confronto un libro che abbiamo letto con la trasposizione cinematografica. E oggi partiamo ovviamente con La quinta ombra di Rich Yancey!

Incipit
📖  Mi ha catturato sin dalle prime pagine infatti se ricordate ho interrotto la lettura dell'ebook per procurarmi il cartaceo. 8
🎬 Non è male, ma diciamo che non ha lo stesso effetto (infatti una volta lo avevo iniziato e poi abbandonato dopo nemmeno mezz'oretta!) soprattutto quando passiamo ad un flashback del passato di Cassie molto stile teen drama. 5,5

Trama
📖 La storia funziona principalmente per lo stile dell'autore perché per il resto la trama è abbastanza scontata, ma risulta comunque piacevole e coinvolgente. 7
🎬 Non mi soffermerò troppo sulle differenze libro-film, ma parliamo di quest'ultimo come se fosse un prodotto completamente a parte. Sulla carta la storia funziona, sullo schermo no. Tutto troppo prevedibile e sconclusionato. Certo, si lascia guardare, ma non lascia il segno. Vi svelo che in questo preciso momento non ricordo una singola scena del film. Si capisce sin da subito il perché non abbia avuto lo stesso successo dei teen movie come Hunger Games, Maze Runner, Divergent, ecc. 5

Cassie, la protagonista
📖 Mi è piaciuta perché è un personaggio pieno di pregi e difetti, anche se mi scade un po' quando si innamora (più che altro è tutta colpa di Evan!). 7
🎬 Le caratteristiche del libro vengono riprese. Il voto così basso è dovuto in parte all'interpretazione di Chloë Grace Moretz che sembrava avere una sola espressione (faccia scioccata con bocca spalancata) e in parte alla sceneggiatura o forse al doppiaggio, non saprei, perché il suo personaggio sembrava conoscere solo la parola "Dio!" usata come esclamazione ogni due per tre. Lo so, piccolezze, ma mi hanno irritato parecchio. Ma diciamo che i dialoghi non erano proprio il massimo, ecco. 5,5

Evan
📖 Un personaggio piatto e irritante. 4
🎬 Mi ha dato meno fastidio, anche se mi ha lasciata indifferente. Non ho apprezzato il fatto che abbiano mezzo scopiazzato Edward di Twilight (se dovete copiare almeno copiate teen movie migliori) rendendo questa figura ancora più ridicola. 4,5

Zombie
📖 8: il mio personaggio preferito. Nonostante le onde lo abbiano fatto soffrire molto, non perde la sua umanità ed è uno dei personaggio con la miglior evoluzione.
🎬 6,5: abbastanza gradevole e ho preferito decisamente le sue dinamiche rispetto a quelle di Cassie.

Personaggi secondari
📖 Ce ne sono diversi e interessanti e, anche se non sono molto approfonditi, non sono delle figure piatte. 7
🎬 Praticamente delle comparse, solo Ringer si fa notare, ma non abbastanza da far pensare che possa avere un ruolo più importante. 5

Gli altri
📖 Gli altri, gli alieni, elemento già visto, ma, ripeto, a rendere tutto interessante è la narrazione. 6,5
🎬 A darmi fastidio sono state le abilità speciali che sembrano avere, anzi, che sembra avere solo Evan. Do comunque un voto positivo perché la figura del comandante Vosch mi ha intrigato più di quanto lo abbia fatto quello del libro. 6

Finale
📖 Mi ha fatto venire voglia di prendere in mano il secondo volume SUBITO (l'ho comprato il prima possibile, l'unico motivo per cui non l'ho ancora iniziato è il tempo) e vedere cosa succederà ai protagonisti.7
🎬 Una volta arrivati alla fine mi sono chiesta "e quindi? Tutto questo per cosa?". Mi ha dato l'impressione di una storia sconclusionata, che non si capisce dove voglia andare a parare. 5

Voto finale: ðŸ“– libro 6.80\10, 🎬film 5.3\10.


Insomma, il libro con tutti i pregi e difetti alla fine si fa leggere, mentre il film non è niente di ché, decisamente dimenticabile. Voi cosa ne pensate? Qui trovate il post di Elsa.

Commenti

  1. Il libro lo avevo davvero adorato, soprattutto per la perfetta alternanza dei POV.
    Il film bah, brutto e dimenticabile.

    RispondiElimina
  2. Ciao! Pensa, io avrei dato ai personaggi voti completamente opposti...ma per il resto sono d'accordo con te su molti commenti, come ad esempio quando dici che in sé il film non ha alcuna scena memorabile. Non solo, anche sul finale concordo, forse avevano in mente una serie cinematografica, ma così non ha alcun senso!
    Il libro invece, anzi i libri, mi sono piaciuti tanto nonostante i difetti che hai citato..lo stile di yancey è talmente unico e particolare da rendere appassionante qualsiasi cosa, e poi è fantastico a mantenere separati i diversi registri di linguaggio dei personaggi, e a caratterizzarli anche attraverso il tipo di narrazione..mmm, si capisce che lo adoro? ^^'

    RispondiElimina
  3. Il film nemmeno mi ricordavo esistesse, pensa un po' ^^" Il romanzo invece volevo leggerlo, ma credo che sia passato il momento :/

    RispondiElimina
  4. Devo ancora sia leggere il libro che vedere il film... spero di farlo il prima possibile.

    RispondiElimina
  5. Ciao! Non ho né letto il libro né visto il film - sono un po' scocciata di leggere/guardare sempre le stesse cose trite e ritrite - anche se dal tuo commento sintetico del libro mi è parso di capire che valga la pena comunque leggerlo! E io che pensavo di guardare il film, ma questa idea è stata sicuramente accantonata D:
    Ps se non sei ancora passata a trovarci, abbiamo cambiato piattaforma ^^
    A presto :D
    https://bookishbrains.wordpress.com/

    RispondiElimina

Posta un commento

Scrivi pure il tuo parere. Rispondo appena possibile! Se non vedi subito il tuo commento è perché si trova in attesa di moderazione; lo vedrai solo una volta che sarà approvato (approvo TUTTI i commenti tranne lo spam; inoltre facendo così riesco a rispondere anche quando commenti un articolo scritto anni fa).

Post popolari in questo blog

Albion di Bianca Marconero | Recensione

Buon pomeriggio lettori <3 Per questa settimana ho finito con le lezioni e non posso che essere più felice di così, anche se ho una decina di esercizi di graphic design da fare e un paio di foto da scattare per fotografia >_<  Ma pensiamo ai lati positivi, come ad esempio al fatto che potrò leggere tanto ** Adesso vi lascio la recensione di un libro gentilmente inviatomi dall'autrice (ma che avrei letto comunque :P). Buona lettura! Titolo: Albion Serie: Albion #1 Autrice: Bianca Marconero Editore: Limited Edition Books Anno: 2013 Compra su amazon Marco Cinquedraghi è un ragazzo privilegiato, ma non fortunato. Cresciuto senza madre, privato del fratello maggiore, morto misteriosamente, il giorno del funerale del nonno riceve la notizia che gli sconvolgerà la vita: dovrà partire per l'Albion college, la misteriosa scuola in cui, da sempre, si diplomano i Cinquedraghi. Ma il blasonato collegio svizzero riserva non poche sorprese: si studia il sassone, ci si conf

Recensione "Il principe crudele" di Holly Black (è davvero un flop?)

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione de " Il principe crudele ", una delle ultime fatiche di Holly Black , autrice che rientra tra le mie preferite perché fino a questo momento non mi ha mai delusa. Chissà come sarà andata questa volta? Leggete la mio opinione per scoprirlo ⇩ Titolo: Il principe crudele Autore: Holly Black Pagine: 313 Editore: Mondadori Anno: 2018 compralo a 9,99€ Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li dis

Tre anni di Divoratori di Libri ♥

O ggi Divoratori di libri compie ben tre anni ! Ma voi ci credete? Tre anni è un traguardo che mai mi sarei aspettata, considerando il fatto che sono un tipo che inizia cento cose e ne lascia a metà novantanove.. ma la passione per la lettura è sempre rimasta anzi, cresce sempre di più ogni anno. Se dovessi ringraziare il blog per un motivo in particolare, sarebbe proprio questo, il fatto che mi abbia fatto crescere tantissimo! Non voglio continuare con frasi sdolcinate e commoventi perché tanto sono le stesse ogni anno, però non posso fare a meno di ringraziare ancora una volta i miei 543 lettori (vorrei citarvi ad uno ad uno, ma rischio di fare una figura di merda perché sicuramente dimenticherei qualcuno) e i 1964 lettori della pagina facebook! Siete l'anima del blog e senza di voi Divoratori di libri neanche esisterebbe.  Per l'occasione ho organizzato un giveaway per ringraziare tutti voi che mi seguite. Ringrazio la De Agostini per aver messo a disposizione  Wolf

Alice, Dorothy & Wendy: recensione "Peter Pan" di James M. Barrie

Ciao lettori, oggi vi lascio la recensione di " Peter Pan " di James Matthew Barrie . Ringrazio la casa editrice per la copia omaggio e Coffee&Books per aver organizzato il blogtour (qui la mia tappa con le curiosità sui tre classici ) e review party. Titolo: Alice, Dorothy & Wendy Autore: Lewis Carroll, L. Frank Baum, James M. Barrie Pagine: 540 Editore: Mondadori (Oscar Draghi) Anno: 2020 Compralo a 23,75€ Alice e le sue avventure nel favoloso Paese delle Meraviglie, di là e di qua dallo specchio. Wendy, l'amica di Peter Pan che per molti lettori è la vera eroina dei romanzi con il bambino che non vuole crescere. Infine Dorothy, la piccola protagonista portata da un tornado nel fantastico mondo di Oz. Tre ragazzine curiose e audaci, al centro di tre grandi classici che, ciascuno a suo modo, hanno saputo celare sotto le spoglie del racconto di fantasia messaggi e metafore della vita. Questo libro è l'occasione per rileggere i tre romanzi - "Le avventure

Recensione "Fidanzati dell'inverno. L'attraversaspecchi" di Christelle Dabos

La recensione di oggi riguarda Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos il primo volume della famosissima serie francese L'Attraversapecchi . Vi consiglio vivamente di evitare la trama del libro e passare direttamente alla recensione perché, per quel che mi riguarda, dice anche troppo! Titolo: Fidanzati dell'inverno Autore: Christelle Dabos Serie: L'Attraversaspecchi 1 Pagine: 382  Editore: Edizioni e/o Anno: 2018 (ita), 2013 (fr) comprarlo a 12,99€ L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatri